Jump to content
PLC Forum


CesarePaozzi

Amplificatore 5 Watt

Recommended Posts

CesarePaozzi

Salve a tutti, sono nuovo sul forum, scrivo qui per chiedere aiuto sul circuito sottostante, mi è infatti necessario calcolare i limiti di dinamica in ingresso e uscita, e non essendo molto capace chiedo qui il vostro aiuto, il circuito l'ho reso identico a quello che ho io e spero sia il più leggibile possibile. Grazie a tutti in anticipo !

1.png

Share this post


Link to post
Share on other sites

Livio Orsini

Il primo limite della dinamica di uscita è dato dall'alimentazione: 41V; se ne deduce che comunque il segnale di uscita non potrà superare i 41Vpp.

Da questo valore si dovranno poi togliere almeno 3.5V dovuti alla cadutta sul resistore da 1ohm e dalle Vce dei 2 transitors; io ne toglierei anche 4 di volt.

In questo modo arriavio ad avere in uscita un segnale che non potrà superare i 37Vpp, poi possono iniziare i fenomeni di clippig o tosatura della sinusoide.

 

Per calcolare la dinamica di ingresso le cose sono molto più complesse e complicate.

Bisognerebbe conoscere i transistor usati, le relative figure di rumure, almeno per lo stadio di ingresso. Poi si dovrebbero rivedere tutti calcoli per verificare il guadagno complessivo e dei singoli stadi.

Sinceramente non è un lavoro che richieda solo pochi minuti. Inoltre così, a prima vista, mi sembra che il dimensionamento dei componenti non sia ottimale.

Però ripeto è solo una mia prima impressione e, dato che sono molti anni che non mi dedico a questo tipo di circuiti, potrei anche sbagliarmi.

 

Ti do un consiglio.

Dal sito della Linear Tecnolgy sacricati il loro simulatore circuitale. è gratuito ed ottimo per i circuiti analogici. In poco tempo analizzi il tuo amplificatore come se avessi sul banco il circuito e disponessi di generatore e di oscilloscopio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
CesarePaozzi

Salve, la ringrazio per la risposta e le delucidazioni, le espongo il "metodo" che ho appreso, si basa sulla condizione Vec>Vcesat (per Q5), dove Vc=0V, Ve=Vo+Vbe (approssimativamente)

Ottengo quindi Vo>Vcesat-Vbe, però non sono sicuro al 100% di questo metodo, e se fosse giusto non saprei minimamente come applicarlo in ingresso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Ottieni quello che ti ho prima esposto, solo che lo devi fare sia per Q5 che per Q4, però hai anche i limiti imposti da Q3, il diodo in serie e la rete resistiva; tutto questo io l'ho riassunto approssimando a 4 V.

Per ilcircuito di ingresso le cose si complicano alquanto perchè, per calcolare la dinamica, oltre ai limiti di ampiezza massima hai anche i limiti minimi.

Il calcolo di massimo segnale ammissibile è un po' più complesso, come ti ho espsto nel primo messaggio

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z
2 ore fa, Livio Orsini scrisse:

Il calcolo di massimo segnale ammissibile è un po' più complesso, come ti ho espsto nel primo messaggio

Potrebbe partire al indietro sapendo la potenza di 5 W .

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z

Non avendo tanta voglia di andare a lavorare , l'ho simulato io .

Ho deciso R5=18k e sapendo la potenza di 5 W sul carico da 16 Ohm risultano necessari 71,5 mV ( 1000 Hz ) per ottenere 8,95 V in uscita .

 

Frequenza ingresso :

10 kHz        P=3,83 W

15 kHz        P=3,51 W

18 kHz        P=3,11 W

20 kHz        P=2,98 W

 

Resta ancora il discorso della componente continua nel carico .

Edited by gabri-z

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
7 ore fa, gabri-z scrisse:

Potrebbe partire al indietro sapendo la potenza di 5 W .

 

la dinamica non è solo questo, ma è il rapporto tra massimo segnale in uscita e minimo segnale in uscita.

mentre per il massimo segnale in uscita è abbastanza facile stabilirne il limite teorico in base all'alimentazione, per il minimo la faccenda è un poco più complessa perchè dipende dal rumore soprattutto del prino stadio.

Con quell'alimentazione si possono raggiungere anche 10W RMS su 16 ohm.

poi tieni conto che ci sono 2 reazioni negative di corrente di serie: una totale sull'ultimo stadio ed una prziale, in funzione della frequenza sul primo stadio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...