Jump to content
PLC Forum


Alley

Raffrescatori efficaci: come sceglierli?

Recommended Posts

Alley

Ciao a tutti ragazzi

avete mai utilizzato un raffrescatore d'aria?

come vi trovate?  come l'avete scelto?

 

A me piace l'idea che non c'è nessun gas chimico che si disperde nell'ambiente e che si respira, ma solo acqua (demineralizzata a volte).

Avete dei consigli su come e dove posizionarli?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alessio Menditto

C’è molta confusione su cosa sono e a cosa servono, chi li compra quasi subito corre a dire che sono dei bidoni, delle truffe, perché viene fatto credere che sostituisce un clima, cosa ovviamente IMPOSSIBILE.

Al massimo abbassa di 5 o 6 gradi ( ho fatto personalmente tante prove) la temperatura ambiente, quindi NON RAFFREDDA!

Quello che fa è che stai in maglietta corta o senza e te lo pianti puntato addosso stai, appunto, “fresco”.

Ovviamente vanno usati in luoghi dove c’è RICAMBIO DI ARIA, per evitare che l’umidità relativa alta (che è quella che raffredda evaporandoci addosso) diventi così alta che poi non evapora più ed è peggio che non averlo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto

Altra cosa, molto più efficace, sono quei ventilatori che SPRUZZANO acqua finemente polverizzata, pure quelli usati obbligatoriamente a FINESTRE APERTE!

Entrambi i sistemi sono però ad altissimo rischio di infezioni batteriche respiratorie.

Edited by Alessio Menditto

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alley

Ciao Alessio 

grazie per avermi risposto.

 

mi ha colpito molto il fatto dell'altissimo rischio di infezioni batteriche respiratorie.

Ma se si vendono perchè c'è altissimo rischio?

si può fare qualcosa per evitare queste infezioni?

 

 

comunque vedo che ci sono tantissimi tipi di raffrescatori, alcuni hanno addirittura dei flussi d'aria che sono bassissimi e si vendono sopra le 100 euro, e non me lo spiego.....ed altri invece che sono molto potenti.

comunque se riescon oa far scendere anche di 2-4 gradi è una grande cosa.

 

 

Perchè dici che i ventilatori che spruzzano aiutano di più dei raffrescatori? son opiù potenti? hai da consigliarmi dei modelli?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto

Ogni ricettacolo di acqua stagnante è sempre POTENZIALE sede di proliferazione batterica o funghi, evitabilissimo facendo una periodica disinfestazione, lo dico perchè queste cose non vengono mai dette abbastanza.

Detto questo 6 gradi in meno purtroppo sono pochi...non pensare sia tanto, davanti al raffrescatore devi stare in mutande, già tenere una maglietta a maniche lunghe annulla l'effetto della macchina.

Altra cosa sono quelli che spruzzano, sono tipo quelli che si vedono al mare che vaporizzano l’acqua addosso alla gente.

Questi lavorano diversamente perché evaporando, l’acqua sottrae grande calore alla pelle, praticamente è come sudare tantissimo.

Solo che la ventola che muove l’aria direttamente sull’acqua finemente vaporizzata (quindi con enorme superficie rispetto ad una goccia singola), la fa evaporare e raffredda molto di più del classico evaporatore a filtro di carta.

Ripeto però che entrambi per funzionare richiedono finestre APERTE, e questo diventa il cane che si morde la coda, perché dalla finestra aperta entra pure il caldo.

La morale è che non fanno miracoli e rischi di pentirti della spesa fatta, io li ho comprati per studiarli ma sono sempre spenti, praticamente sono solo ventilatori.

L’unico senso forse ce l’hanno nei camper, luoghi piccolissimi, ma devi essere ripeto in mutande e con ricambio di aria.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alley

personalmente 4-5 gradi sono tantissimi.

 

In casa quando il termostato indica 29-30,5 non si può stare bene, si suda anche se non fai nulla.

Se arrivassi a 26-27 già è un traguardo per me.

 

ma quindi alternativa a condizionatori non c'è.  Mi piaceva l'idea di non respirare gas chimici

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto

Ma con i clima mica respiri gas !

C’è più rischio di beccarsi una bronchite o polmonite BATTERICA con i raffrescatori che con il clima...

Se posso, compra un ventilatore o una pala a soffitto...risparmi soldi e starai più al fresco fidati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto

Attenzione, forse non sono stato chiaro: 5 o 6 gradi in meno rispetto alla temperatura ambiente A 1 CENTIMETRO DELLA MACCHINA !!

Non è che se hai 30 gradi in casa te ne ritrovi 25 !!

È qui l’equivoco, la macchina NON ABBASSA NEMMENO 1 decimo di grado la temperatura della stanza!

Devi praticamente stare attaccato al raffrescatore nudo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington
il 11/8/2019 at 17:26 , Alley scrisse:

non c'è nessun gas chimico che si disperde nell'ambiente

 

non c'è neanche nei condizionatori tradizionali con compressore, o meglio c'è ma al netto di perdite non finisce certo nell'ambiente, se ci finisce e lo respiri ti viene la rabbia, si ma quella verso il cane che ti ha installato l'impianto, che di lì a poche ore non emetterà più alcun gas in ambiente perché smetterà proprio di funzionare...

 

o sei tra quelli convinti che il gas del condizionatore è come quello della bombola della cucina di mamma, che prima o poi finisce ed allora si mette la bombola nuova??

 

per la tecnologia dei raffrescatori evaporativi Alessio è stato più che chiaro, il maggior problema è che alzano il tasso di umidità relativa al contrario dei condizionatori che invece la abbassano, il pregio è che assorbono poca energia quindi vanno bene in tutte quelle situazioni dove non c'è l'Enel con la sua fornitura praticamente illimitata di kWh, vedi ad esempio nei camper in sosta libera dove l'energia è fornita solo dalla batteria servizi, che se dovesse alimentare un compressore da 600-800W si scaricherebbe in breve tempo.

 

Ma vanno bene solo per ambienti piccoli e solo se effettivamente non ci sono altre soluzioni a compressore praticabili, ultimamente vedo che anche per i camionisti in sosta notturna preferiscono installare gli impianti dotati di compressore, c'è un piccolo compressore a 24V ed immagino abbia un qualche sistema di gestione della potenza per non mandare a terra la batteria del veicolo (per quanto a raffreddare la cabina di un camion non è che ci voglia così tanta potenza viste le dimensioni, meno che a raffreddare un camper di certo)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto
10 ore fa, Darlington scrisse:

, il pregio è che assorbono poca energia 

 

È questo che genera l’equivoco...perché allora ci si potrebbe chiedere:

 

ma sono così coglione a spendere 2000 euro per un clima e consumare 2 kwatt/ora per raffreddare la casa, quando se compro un raffrescatore da 100 euro e consumo 30 watt per avere lo stesso risultato?

 

È qui che se non si approfondisce si va in confusione, comunque anche nel camper, ripeto, devi abbracciare nudo (al massimo in mutandine) il raffrescatore per stare bene, ma a questo punto basterebbe mettere ventilatori e sudare parecchio, cioè il sistema che Madre Natura ci ha fornito gratis per vincere il caldo.

 

P.s. Non dimentichiamo che i beduini nel deserto del Sahara a 50 gradi all ombra sono vestiti di lana...

 

 

 

Edited by Alessio Menditto

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington
4 ore fa, Alessio Menditto scrisse:

ma sono così co****ne a spendere 2000 euro per un clima e consumare 2 kwatt/ora per raffreddare la casa, quando se compro un raffrescatore da 100 euro e consumo 30 watt per avere lo stesso risultato?

 

Perché appunto non è lo stesso.. se il ventilatore è la bicicletta ed il condizionatore è la moto, il raffrescatore evaporativo è la bicicletta elettrica: ha qualcosa in più della bicicletta spinta solo dalle tue gambe, ma non puoi pensare di viaggiarci come con un mezzo a motore vero e proprio 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alley

ok, chia

il 12/8/2019 at 12:23 , Alessio Menditto scrisse:

Attenzione, forse non sono stato chiaro: 5 o 6 gradi in meno rispetto alla temperatura ambiente A 1 CENTIMETRO DELLA MACCHINA !!

Non è che se hai 30 gradi in casa te ne ritrovi 25 !!

È qui l’equivoco, la macchina NON ABBASSA NEMMENO 1 decimo di grado la temperatura della stanza!

Devi praticamente stare attaccato al raffrescatore nudo.

allora qui è l'equivoco....

avevo letto di 5-6 gradi, ed ero contento anche di 2-3 gradi in meno. però ora effettivamente si è sciolto ogni dubbio.

 

Quindi per stare in un clima confortevole per il corpo umano 25-27° quando fuori si va oltre i 30° solo un condizionatore.

Considerando quelli con gas r32 che dovrebbero inquinare meno. Concordate?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Xxxxbazookaxxxx

Ha lo stesso effetto di un ghiacciolo davanti a un ventilatore 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto
59 minuti fa, Alley scrisse:

e.

Considerando quelli con gas r32 che dovrebbero inquinare meno. Concordate?

 

Purtroppo inquinano tutti, ma solo se l’installatore non sa fare il suo mestiere.

Ci sono clima a R22 che non hanno perso un millesimo di grammo di gas in 20, 30 anni che lavorano, e come puoi leggere qui tantissimi clima che perdono dopo una settimana, e il modo di montarlo era IDENTICO a 20 anni fa.

Comunque non andiamo fuori tema, se vuoi sapere altre cose apri tranquillamente tutte le discussioni che vuoi, però UNA discussione per UN argomento, qui parliamo solo di raffrescatori.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alley
il 12/8/2019 at 12:23 , Alessio Menditto scrisse:

Attenzione, forse non sono stato chiaro: 5 o 6 gradi in meno rispetto alla temperatura ambiente A 1 CENTIMETRO DELLA MACCHINA !!

Non è che se hai 30 gradi in casa te ne ritrovi 25 !!

È qui l’equivoco, la macchina NON ABBASSA NEMMENO 1 decimo di grado la temperatura della stanza!

Devi praticamente stare attaccato al raffrescatore nudo.

E' questo il nodo del problema.

Si capisce tutto.

Uno immagina che poichè c'è scritto su alcuni una forte spostamento d'aria alcuni anche su 800 -1000 m3/ora uno immagina che possano dare un effetto in una stanza

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto

Si sì, sulla portata non si discute, l’aria che esce come dicevo è 5 o 6 gradi meno calda di quella che entra, ma “non ha forza” per raffreddare l’intera cubatura.

Comunque su YouTube se cerchi “RAFFRESCATORI CAMPER RECENSIONI”, precisamente quelli di una nota marca di cui non faccio nome ma la trovi subito, ci sono proprio video che spiegano benissimo il funzionamento e i loro pregi e difetti, guardali poi ne discutiamo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alley

SI, ne ho visto qualcuno.

 

confermano ciò che mi hai detto tu, senza dover stare nudi, ma bene o male si è capito l'antifona.

Più che altro, permettono di  cambiare un po' le sensazioni e se non ti fanno sudare comunque fanno una gran cosa

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto

Comunque fai come me, che mi piace parlare non per sentito dire, comprane uno poi torni qui e ci dici le tue impressioni, io ne ho comprati due diversi per studiarli scientificamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...