Jump to content
PLC Forum


lele1975

Inverter da 1,5kw e motore da 0,75kw

Recommended Posts

lele1975

Gentili esperti del forum vi chiedo se questa configurazione è possibile: ho un motore asincrono trifase da 0,75KW e devo acquistare un inverter vettoriale , mi dice il fornitore che è disponibile il modello della SCHNEIDER ATV320U15N4C che sarebbe adatto per motori da 1,5KW , ora vi chiedo se l'inverter con taglia più grande rispetto al motore può comportare qualche malfunzionamento.

Normalmente acquisto sempre i modelli ATV della SCHNEIDER ma con la taglia corretta del motore, vi ringrazio fin da subito per la collaborazione.

Emanuele

Share this post


Link to post
Share on other sites

leleviola

Non ci sono troppi problemi semmai dovrai abbassare il parametro della corrente di intervento della protezione dell'inverter che di sicuro è tarata per la corrente erogabile dall'inverter per un motore da 1,5kW, ciò comunque ti permette di avere un ampio margine di regolazione della corrente erogabile, non limitare la corrente erogabile ti mette a rischio la vita del motore, se l'inverter lo dovrai usare vettoriale o sensorless dovrai specificare tutti i parametri del motore e fare una procedura di autotaratura in modo che l'inverter si parametrizzi automaticamente al motore che vi collegherai

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Gli inverter non si dimensionano per potenza ma per corrente, quindi l'inverter deve essere in grado di fornire a tempo indeterminato la corrente di targa del motore.

 

se la corrente di targa dell'inverter è superiore a quella del motore in linea di principio non ci sono problemi.

Ovviamente tutto funziona bene se la corrente di targa dell'inverter è di poco superiore a quella del motore; se fosse molto maggiore potrebbero insorgere problemi di ottimizzzione ed anche di funzionamento nel caso di controllo vettoriale.

 

Nel tuo caso la corrente nominale dell'inverter è, al massimo, circa 2 volte di quella di targa del motore, quindi non dovrebbero sorgere problemi.

Dovrai solo aver cura di parametrizzare il valore del limite di corrente uguale o di poco superiore al valore della corrente di targa del motore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
lele1975

Vi ringrazio molto per i consigli , domani parametrizzo subito i valori dell'inverter.

Buon lavoro a tutti a presto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sandro Calligaro
21 ore fa, Livio Orsini scrisse:

Ovviamente tutto funziona bene se la corrente di targa dell'inverter è di poco superiore a quella del motore; se fosse molto maggiore potrebbero insorgere problemi di ottimizzzione ed anche di funzionamento nel caso di controllo vettoriale.

Confermo quello che dice Livio.
Un rapporto 2:1 è solitamente considerato accettabile, alcuni costruttori lo dicono esplicitamente (ad esempio ABB per ACS850/880), dicendo che le prestazioni di controllo specificate si riferiscono ad un accoppiamento inverter-motore con al massimo 2:1 di rapporto tra potenze e tensioni.

 

Se non occorrono prestazioni di controllo spinte, si può andare probabilmente anche più in alto col rapporto, ma... inizia a non avere senso: diventa uno spreco!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...