Jump to content
PLC Forum


hobbistaprovetto

Softstart su motore a quattro fili

Recommended Posts

hobbistaprovetto

Buongiorno,

sono nuovo del sito che, da hobbista, ritengo sia di assoluto interesse ed utilità. Bene, sperando di aver postato nel posto giusto, chiedo un aiuto-consiglio ringraziando per la vostra perizia che metterete a disposizione.

Ho letto alcuni post su modifiche e applicazioni di "soft start" applicato a motori elettrici così come alcuni consigli reperiti sul web (soft start applicato a motore di troncatrice con motore a due fili). Purtroppo situazioni differenti da quelle descritte fanno sì che ci si blocca se non si hanno competenze adeguate ! Il mio problema nasce dal fatto che nelle discussioni che ho potuto leggere si parla di motori con due o tre fili mentre nel mio caso il motore presenta quattro fili uguali di diametro (due coppie di colore uguale e due differenti) cablati ad un condensatore il tutto ad un interruttore on\off a pulsante di accensione (tasto rosso e verde per capirci). Gli esempi riportati applicare il soft start non vanno bene. Credo si tratti di un motore asincrono con marcia ed avviamento, 220 v 1600\2000 W. Allego lo schema di collegamento e lo schema del modulo soft start. Come posso inserire nel "sistema" il modulo ? Grazie molte per l'aiuto e saluti al forum.

schema mot 4 fili.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Livio Orsini

Il tuo è un motore monofase con condensatore sempre inserito, stando a quanto scrivi.

per sicurezza metti una foto leggibile della targa del motore.

Se è un motore di questo tipo il soft start non è apllicabile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
hobbistaprovetto

Grazie Livio,

 

ecco la foto della targhetta. Nel caso, non c'è proprio modo di applicarlo...?

IMG_2747.thumb.JPG.a90cc95e4147f50d219bcb6ede08206e.JPGIMG_2747.thumb.JPG.a90cc95e4147f50d219bcb6ede08206e.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites
rguaresc

Questa è la targa della macchina, non è del motore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
hobbistaprovetto

Vero, ma il motore non ha targhetta...

 

Edited by Livio Orsini

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Di che macchina si tratta? perchè vuoi fare un avviamento graduale?

Anche se il motore accettasse un soft start, non è detto che la macchina lo accetti.

 

In genere gli apparati soft starter sono per motori trifasi, ma esistono anche tipi specifici per motori monofasi simili al tuo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
hobbistaprovetto

Buongiorno, si tratta di una sega da banco nuova che è stata segnalata (nella versione più economica a dire il vero..., non in questa che ho...) per la sua partenza a razzo (colpo di fucile); da smanettone quale sono mi sarebbe piaciuto fare questa modifica sperando di migliorare la situazione. Poi se non si può o non conviene, pazienza mi terrò il soft start per ricordo vista la piccola spesa.  

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Su una sega circolare è possibile applicare una partenza ad accelerazione graduale; ovviamente la lama non deve essere caricata con materiale.

Se hai un soft starter trifase non è il caso di usarlo.

Se proprio vuoi avere una partenza "dolce" procurati un soft starter monofase. Ne ho visti in vendita su ebay a prezzi contenuti; sono anche di dimensioni molto più contenute.

In pratica è una specie di dimmer monofase che aumenta gradualmente la tensione di uscita sino ad arrivare alla piena tensione.

Edited by Livio Orsini

Share this post


Link to post
Share on other sites
lemmondroberto

Se il softstart lo hai gia' accquistato  ed e' quello rappresentato sulla sinistra del tuo disegno,

potresti provare ad inserirlo tra la spina e aggiungendo un nuovo  interruttore

 

 

606216324_schemamot4fili.jpg.42579a89f073305ec47ccf0f83d2f44e.thumb.jpg.f93fbfbd5c5073c022506e50a2160227.jpg

 

 

Con l'interruttore nuovo accendi e spegni , il vecchio lo tieni sempre chiuso.

Saluti Roberto.

Edited by lemmondroberto

Share this post


Link to post
Share on other sites
lemmondroberto

Attenzione che : tutte le modifiche fatte alla sega possono essere pericolose .

Se il dispositivo che chiami on/off e anche un arresto in auto ritenuta bisognera' tenerlo in considerazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
hobbistaprovetto
11 ore fa, Livio Orsini scrisse:

Grazie Livio; sì, in effetti -troppo frettolosamente- l'ho già acquistato (è un ricambio makita che viene usato nei loro apparati e come ho potuto vedere in vari post viene consigliato perché di buona qualità, prezzo molto contenuto ed è veramente piccolo). Certamente si deve aspettare che la lama raggiunga il regime di rotazione ideale.

Grazie Roberto, in effetti il tasto on\off è il classico pulsante di accensione e arresto (verde-rosso). Per modifiche pericolose cosa intendi ? Vorrei (per quello poco che la userò) lavorare in assoluta sicurezza1516695766_MakitaJM27000116softstart.jpg.a33a2dae2f9a4bc487cd7a2410605258.jpg

 

che macchina si tratta? perchè vuoi fare un avviamento graduale?

Anche se il motore accettasse un soft start, non è detto che la macchina lo accetti.

 

In genere gli apparati soft starter sono per motori trifasi, ma esistono anche tipi specifici per motori monofasi simili al tuo.

 

tasto.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z

Scusa , puoi guardare se la lama (disco)è montata direttamente sul albero del motore ?

Hai 4500 rpm , quadra benissimo con un motore a spazzole .

Io ho la sorella appena sotto la tua (quel giorno che mi serviva , ero andato a prendere il modello che hai tu , e non c'era più ) e monta uno a spazzole .

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

 Quello della foto è sicuramente per un motore monofase.

Se è a spazzole va ancora meglio, perchè il soft starter non è altro che dimmer, ovvero un triac con la fase di innesco che varia automaticamente dal minimo al massimo, in un tempo prefissato

Share this post


Link to post
Share on other sites
hobbistaprovetto
il 3/10/2019 at 08:51 , Livio Orsini scrisse:

IMG_2751.thumb.JPG.d5efc33ae05c52a2a04432e3e841e463.JPG

Dunque, la lama è intercambiabile quindi direttamente all'albero motore. Che sia a spazzole credo non ci siano dubbi visto che a 180° ci sono i due alloggiamentiIMG_2751.thumb.JPG.d5efc33ae05c52a2a04432e3e841e463.JPG

 

Di che macchina si tratta? perchè vuoi fare un avviamento graduale?

Anche se il motore accettasse un soft start, non è detto che la macchina lo accetti.

 

In genere gli apparati soft starter sono per motori trifasi, ma esistono anche tipi specifici per motori monofasi simili al tuo.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Se quello è il motore è sicuramente un motore universale (a spazzole).

Se vuoi puoi anche regolargli la velocità, basta un dimmere di adeguata potenza, anzi meglio un dimmer che eroghi una corrente maggiore o uguale alla massima del motore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
hobbistaprovetto
il 3/10/2019 at 08:51 , Livio Orsini scrisse:

Beh, mi accontenterei di inserire il soft start... cosa ne dici ? Come procedo se ritieni possibile ?

 

Di che macchina si tratta? perchè vuoi fare un avviamento graduale?

Anche se il motore accettasse un soft start, non è detto che la macchina lo accetti.

 

In genere gli apparati soft starter sono per motori trifasi, ma esistono anche tipi specifici per motori monofasi simili al tuo.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z

Beh , è lo stesso bidone che monta la mia...:(

Te lo detto che deve essere a spazzole.

Spero che non faccia la fine di quello che ho sulla sega circolare (a mano ) , dietro l'albero monta un cuscinetto , ma davanti , dove ci voleva un cucinetto pure maggiore , monta una boccola di bronzo talmente scarsa che balla sul albero da paura , e manco ha lavorato.In realtà l'ho parcheggiata .

Sarebbe meglio non comprare giocatoli se ci servono attrezzi , sopratutto pericolosi , come una sega , una smerigliatrice...

Qualcuno dovrebbe vietare il commercio di queste cose appese ad un filo.

Edited by gabri-z

Share this post


Link to post
Share on other sites
lemmondroberto
20 ore fa, hobbistaprovetto scrisse:

Per modifiche pericolose cosa intendi ? Vorrei (per quello poco che la userò) lavorare in assoluta sicurezza

Intendevo dire che la sicurezza prima di tutto. Non conoscendo il tipo di sega circolare ed in particolare il tasto di accenzione

se lo usi "sempre" acceso in caso di mancanza della rete  la lama si ferma ma al ritorno della tensione si mette in motoda sola .

Dovrebbe essre previsto un arresto in caso di mancanza rete con relativo ripristino

 

22 ore fa, lemmondroberto scrisse:

un arresto in auto ritenuta

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z

Quel tipo di "interruttore" non permette la partenza al ritorno della tensione. Parlo del originale della sega.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
lemmondroberto

UHH allora penso che la modifica proposta non vada bene, ma se come vedo dalle foto e da cio' che Livio dice

8 ore fa, Livio Orsini scrisse:

Se quello è il motore è sicuramente un motore universale (a spazzole).

Dal motore dovrebbero uscire solo 2 fili piu eventuale giallo /verde.A questo punto il condensatore è  solo un filtro antidisturbo??

Se è cosi la modifica e molto piu' semplice.

Share this post


Link to post
Share on other sites
hobbistaprovetto

Ok, non è certo ad uso professionale... ma io sono un hobbista e probabilmente sarà sufficiente per quanto la userò (in realtà devo ancora usarla seriamente...). Per la sicurezza avevo immaginato che dallo schema di modifica il problema fosse proprio quello della ripresa in caso di arresto non voluto. Darò un occhio per capire se il motore effettivamente ha 3 fili all'interno dell'involucro oppure no. Grazie a tutti intanto

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z

Secondo me , il modulo va collegato all'uscita del '' interruttore '' originale della sega .

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
11 ore fa, gabri-z scrisse:

Secondo me , il modulo va collegato all'uscita del '' interruttore '' originale della sega

 

Concordo

Share this post


Link to post
Share on other sites
hobbistaprovetto

Dopo aver verificato il cablaggio motore aggiorno lo schema di collegamento per dare altre informazioni e capire se è possibile installare il modulo soft start; il motore appare stabile e privo di gioco, poi vedremo dopo averlo usato un pò... non è così male comunque. Grazie !242945308_schemamotore2.thumb.jpg.8314bd81be6a3f71b5280e714f839d95.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Coollega B e C del soft starter alla sopina della macchina. Un pratica fai una presa alimentata dal soft starter in cui inserisci la spina.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...