Jump to content
PLC Forum


ciciusx

spd in quadruccio condominiale

Recommended Posts

ciciusx

Ciao a tutti, mi è stato richiesto di montare uno scaricatore di sovratensione in un quadruccio condominiale che serve luci scale, lampioncini serratura a pistone  ecc;

se l'utenza supera i 6 Kw impegnati ( credo che la superficie condominiale superi i 200mq  ammesso che in questo caso conti) devo far fare comunque il progetto da un professionista abilitato perchè vado ad effettuare modifiche al quadro?

(Tra l'altro nel vecchio quadro incassato non ho moduli disponibili e dovrei montarlo in una calotta esterna attaccata al centralino)

Grazie in anticipo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Livio Orsini
1 ora fa, ciciusx scrisse:

devo far fare comunque il progetto da un professionista abilitato perchè vado ad effettuare modifiche al quadro?

 

Secondo la legge si, perchè modifichi il progetto originario.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Elettroplc

Entro i 6kw ed entro i 32A del quadro puoi operare come installatore. Io gli priporreiu un nuovo quadro. Del vecchio non vi sarà nulla di scritto. Attenzione ai cablaggi.. Visiona lo spd più opportuno e redigi tutto nuovo. Di solito le utenze condominiali non sono più di 6kw.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ciciusx

Grazie ad entrambi per la risposta.

@ Elettroplc: ma in ambito condominiale, oltre al discorso dei 6kw non entra in gioco (come negli appartamenti e i locali commerciali)  anche la superficie per stabilire se serve il professionista x fare il progetto?

Se non mi dovessero far rifare completamente il quadro posso mettere lo spd in una calotta a parte subito accanto magari segnalandolo con cartellini appropriati?

Grazie ancora.

Share this post


Link to post
Share on other sites
luigi69

No  superficie  no

 

Solo maggiori 6 kw  oppure luoghi maggior rischio incendio . . Tipo centrali termiche o più di 9 autorimesse

Share this post


Link to post
Share on other sites
luigi69

Per essere professionali . . Non esistono i quadrucci 😎

 

Le norme di riferimento sono le 23 51  e 17  13

Quadri

Quadretti

 

Grazie a te e buona serata

Share this post


Link to post
Share on other sites
ciciusx
1 ora fa, luigi69 scrisse:

Per essere professionali . . Non esistono i quadrucci 😎

 

Le norme di riferimento sono le 23 51  e 17  13

Quadri

Quadretti

 

Grazie a te e buona serata

:D  grazie, terrò a mente :thumb_yello:

Share this post


Link to post
Share on other sites
ciciusx

Ragazzi da una seconda visione del centralino mi sono accorto che non ha un generale (come dovrebbe) ma la linea fa entra e esce in entrata su 4 mtd.

Posso mettere lo spd togliendo la linea dal primo, mettendola sullo spd e uscendo allo stesso mono con ponticelli andare a ridare tensione al primo mtd?

O serve necessariamente un generale per una questione di impedenze che rischierebbero di vanificare l'installazione dello spd stesso? ( so che il generale è obbligatorio,

vorrei sapere se tecnicamente può andare bene lo stesso visto che il quadro non me lo fanno rifare.

Grazie

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Elettroplc

Fai una foto che capiamo meglio. Non è semplice cablare sul vecchio. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ciciusx

purtroppo ho solo questa foto mandata dal cliente, dai cartellini sottostanti si evince ce non c'è un generale di quadro.

Da qui suppongo che la linea entra in testa al primo mtd a sx e poi tramite ponticelli in entrata alimenta gli altri mtd.

La domanda è: posso montare lo spd (da mettere a monte del/dei differenziali) alimentandolo con la linea L e N entrante e ponticellando la stessa sugli altri?

 

quadro.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
reka

io lo rifarei con un diff puro da 40 e 4 MT, ci ricavi anche il posto per gli SPD

Share this post


Link to post
Share on other sites
ciciusx

Ovviamente anche io lo rifarei, anche se con un diff puro e tutti MT perderei la prestazionalità dei 4 differenziali che in ambito condominiale non è poco, il fatto è che non credo vogliano rifare il quadro.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ciciusx

Allora ho chiamato la dehn, mi hanno risposto che se utilizzo il modello autoprotetto (DG M TT 2P CI 275 FM) posso installarlo anche in assenza di un generale a monte di tutto.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
hfdax
Il 9/10/2019 alle 17:45 , ciciusx ha scritto:

so che il generale è obbligatorio,

Non proprio. Un quadro può avere più linee in ingresso. In tal caso deve essere opportunamente segnalato quali interruttori devono essere aperti per togliere tensione al quadro.

 http://www.elektro.it/cei_23_51_quadri/cei_32_51_quadri_02.html

 

 

Edited by hfdax

Share this post


Link to post
Share on other sites
FrabiTe

Se non è possibile rifare tutto il quadro, io eliminerei i due vecchi interruttori Merlin Gerin per sostituirli con due nuovi MTD compatti da 2 moduli, così da liberare ben 4 moduli di spazio nel quadro. Questi 4 moduli li sfrutterei per inserire nel quadro un magnetotermico generale (preferibilmente da 2 moduli) e l'SPD. In questo caso l'interruttore generale è obbligatorio perchè la CEI 0-21 consente di omettere il generale solo se gli interruttori in parallelo non sono più di tre (e sarebbe poco corretto ridurre a 3 i circuiti, non si avrebbe lo stesso livello di continuità di servizio e per un condominio non è un discorso trascurabile).

Share this post


Link to post
Share on other sites
hfdax
1 ora fa, FrabiTe ha scritto:

In questo caso l'interruttore generale è obbligatorio perchè la CEI 0-21 consente di omettere il generale solo se gli interruttori in parallelo non sono più di tre

La CEI 0-21 si riferisce esclusivamente al quadri di allacciamento al GEM (contatore). E prevede che si possano avere in questo quadro fino a tre DG (dispositivi generali). Non ha nulla a che vedere con i sottoquadri di impianto.

Non sappiamo se il quadro in questione è direttamente sotto il GEM o è un sottoquadro. Attendiamo chiarimenti da ciciusx.

In questo caso il quadro non ha più linee in ingresso come avevo erroneamente inteso ma una sola linea che alimenta tutto. Il generale pertanto è opportuno, sicuramente consigliato, ma non mi risulta sia obbligatorio mentre mi risulta che lo sia segnalare che il quadro non ha un unico interruttore generale.

Detto questo io sostituirei le due coppie C10+VigiC60 con due MTD simili al primo siemens e metterei un MT da 25A come generale.

Però quel magnetotermico differenziale C10 con l'etichetta "manuale crepuscolare" (quando il crepuscolare è già indicato sotto il secondo interruttore) mi insospettisce. @ciciusx Scopri cosa fa esattamente.

Edited by hfdax

Share this post


Link to post
Share on other sites
Microchip1967

C'è un pero: non avendo il generale la corrente nominale del quadro è data dalla somma delle correnti del singoli dispositivi (46A) e nel calcolo della 23-51 dovrai anche fare il calcolo della sovratemperatura e dubito che quel quadretto la passi.

Andrebbe anche visto se a monte vi è una sua protezione.Se fosse appena sopra sinceramente aggiungerei una calotta con generale e scaricatore e da li' andrei poi al quadro sottostante.

La soluzione di hfdax con il generale da 25 è quella che mi piace di piu'

Edited by Microchip1967

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...