Jump to content
PLC Forum


Davidetra

Troncatrice ferro

Recommended Posts

Davidetra

Ciao a tutti, sono nuovo nel forum e ho bisogno di aiuto per far funzionare una vecchia troncatrice per ferro a 380 con la 220 di seguito allego la targhetta del motore. 

Ha la doppia velocità che si imposta con il selettore, la domanda è.... 

Dopo aver messo in corto la bassa posso collegare solo  un inverter con uscita 220 trifase alla alta oppure devo collegare prima l'inverter ad un autotrasformatore 220 380? Grazie mille

IMG_20191022_184110.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lcucinelli

No penso che il tuo motore possa funzionare a 220 trifase , è un motore 380 e il selettore di alta / bassa velocita non fa altro che cambiare la configurazione da triangolo a  stella .

la secoda ipotesi 220 trifase da inverter con aggiunta di autotrasformatore 220/380  puo funzionare .....forse ti conviene cambiarci il motore 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
9 ore fa, Lcucinelli ha scritto:

è un motore 380 e il selettore di alta / bassa velocita non fa altro che cambiare la configurazione da triangolo a  stella .

 

No non c'è cambio di velocità in un MAT, cambiando la tensione di alimentazione,perde solo coppia.

 

Io non lo alimenterei con inverter, c'è il rischio che l'isolante di un vecchio motore non regga l'alimentazione ad inverter, si rischia di bruciarlo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Davidetra

Buongiorno, ho smontato il selettore della doppia velocità e ho messo in corto la bassa adesso vorrei solo alimentarlo per la alta.... Non la userei spesso ma solo per hobbistica... Avevo già provato a mettere due condensatori da 75 mf e comunque funziona ma troppa coppia persa giustamente... Sig Livio lei sarebbe d'accordo con la seconda ipotesi del Sig. Lcucinelli? 

Grazie mille per le risposte... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Il motore è un Dahalander 4-8 poli che presumibilmente risale agli anni 1960-1970.

La macchina è tua quindi puoi provare a collegare il motore a "D" (220V) ed alimentralo tramite inverter mono-trifase.in grado di erogare 10A in servizio continuo.

 

Poi però preparati a mettere in preventivo il cambio di motore o il suo riavvolgimento.

 

Ci sono casi di vecchi motori che alimentati da inverter funzionano senza problemi per anni, altri che dopo poche ore vanno in fumo.

Dipende dall'isolante dei fili degli avvolgimenti.

Gli inverters attuali hanno impulsi con dv/dt molto elevato questo fatto stressa l'isolante e lo degrada rapidamente. Non importa se l'uso è saltuario o continuo. Ogni volta che arriva un impulso, e ne arrivano circa 10.000 al secondo, lo smalto isolante viene stressato, se comincia a degradarsi inizia un processo irreversibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Davidetra

Sig Livio si più o meno è quello il periodo... Se invece collego l'inverter ad un autotrasformatore e comunque faccio il cablaggio per usarla ad una solo velocità? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Se vai ad alimentare un auto trafo con l'inverter le botte se le becca lui, peròperdi la variazione di velocità data dall'inverter

Share this post


Link to post
Share on other sites
Davidetra

Purtroppo il motore non posso cambiarlo perché fa parte di tutto il gruppo troncatrice.... Ci sarebbe un altra alternativa oltre al cambio di contatore? 

Ho visto in vendita dei quadri già cablati con ingresso 220v monofase e uscita 380 trifase? Funzionano? Come sono composti e quali sono le componenti se volessi assemblarmene uno io? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lcucinelli

Davide, io non mi fiderei quello che hai visto non è altro un inverter monofase con uscita trifase con un autotrasformatore...sei sicuro che il motore non si può disaccoppiare  dal resto? Hai visto quanto costa un inverter di quella potenza e un autotrasformatore.? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Davidetra

Lcucinelli purtroppo si...di seguito allego la foto.... Vorrei tanto provare a farla funzionare...una troncatrice di quel livello costa un botto e poi sono affezionato...era di mio padre.... Ho visto degli inverter su eBay ed uno da 4 hp sta sui 100€ lautotrasformatore sui 150€....non esiste un filtro da poter mettere all'uscita dell'inverter per non avevere i problemi che elenca il Sig Livio? Di nuovo grazie... 

IMG_20191030_093049.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z
52 minuti fa, Davidetra ha scritto:

Vorrei tanto provare a farla funzionare...una troncatrice di quel livello costa un botto e poi sono affezionato...era di mio padre.... Ho visto degli inverter su eBay ed uno da 4 hp sta sui 100€ lautotrasformatore sui 150€....non esiste un filtro da poter mettere all'uscita dell'inverter per non avevere i problemi che elenca il Sig Livio? Di nuovo grazie...

Generatore trifase .

 

Poco tempo fa c'è stata un'altra discussione , sempre sul tema '' troncatrice di mio padre '' , sei la stessa persona ?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Davidetra

Assolutamenteno... Mi sono iscritto ieri sera... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
1 ora fa, Davidetra ha scritto:

....non esiste un filtro da poter mettere all'uscita dell'inverter per non avevere i problemi che elenca il Sig Livio? Di nuovo grazie... 

 

Si esistono, ma costano più dell'inverter stesso. Sono dei filtri passa basso costituiti tra 3 induttori e 3 condensatori.

Potresti fare qualche cosa di "accroccato"

Se puoi far funzionare il motre a 220V e dovrebbe essere possibile perchè dalla figura sulla targa lo puoi far funzionare anche a 220V.

 

Lo colleghi a "D" per il 220V, poi metti un inverter 220V monofase, 220v trifase in grado di erogare 10A continui (sono quelli targati 2.2kW).

Fai uscire 3 fili dall'inverter, ogni filo lo avvolgi per 3-4 spire in un toroide (sono anelli di ferrite). In questo modo metti un induttanza in serie al motore e questa abbassa un po' il dv/dt degli impulsi, che arriveranno più "dolci" al motore.

 

E' la soluzione a minor costo che forse ti salva capra (motore) e cavoli (alimentazione da rete monofase).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Davidetra

Grazie mille Sig Livio.... Ultima cortesia.... Siccome sono una capra del settore cos'è il collegamento a "D"? Ho smontato tutto e dal motore escono 6 fili 3 rossi e 3 neri.... Non ho la solita basetta con i cavallotti... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Il collegamento a triangolo, lo vedi disegnato sulla targa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...