Jump to content
PLC Forum


ragnol

Sostituzione motore banco sega Parkside

Recommended Posts

ragnol

 

Buongiorno a tutti. Innanzitutto spero di aver postato nella sezione corretta. Avrei bisogno della vostra esperienza e conoscenza del mercato.
 
Dunque, durante l'uso un pezzo di molla che avvolge la sede di uno dei carboncini del motore del mio banco sega si è rotta e, girando nel motore in funzione, ha causato danni in molti punti, danneggiandolo e rendendolo irrecuperabile.

Non è possibile acquistare il ricambio, non è proprio disponibile all'acquisto!

Volevo chiedervi se e dove potevo cercare un motore uguale o compatibile, tramite qualche negozio/sito che vende motori di vostra conoscenza. Eventualmente anche con gli occhi a mandorla, tanto il banco nasce là...

Allego due foto del motore originale, che non presenta targhette o altro...così è possibile vedere com'è fatto e com'è lavorato l'albero in testa...
 
Grazie a tutti per l'eventuale aiuto, Ragnol

img_20200422_151739_1587561647_474698.jpg

img_20200422_151826_1587561776_657668.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

ragnol

Ma ho sbagliato sezione? Nel caso chiedo scusa...

 

Nessuno può dirmi almeno se i motori con l'albero lavorato in quel modo hanno un nome particolare? Con che "parole chiave" posso cercare questo motore?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
2 ore fa, ragnol ha scritto:

Nessuno può dirmi ...

 

Come moderatore.

Questo è un forume le risposte si hanno se la discussione viene letta e se tra chi legge la discussione c'è almeno una persona che sa, può e vuole rispondere.

in caso contrario bisogna solo attendere fiduciosi. I solleciti non sono mai graditi.

 

In ordine al tuo problema.

Non è un motore particolare, è un normale motore universale.

La particolarità è costituita dall'albero,lavorato come un ingranaggio elicoidale, e dalla ventola posta sul alto uscita d'albero.

Secondo il mio parere, purtroppo per te, è un motore costruito appositamente per questa applicazione.

 

Il 23/4/2020 alle 14:37 , ragnol ha scritto:

Non è possibile acquistare il ricambio, non è proprio disponibile all'acquisto!

 

Il fatto che non ci siano ricambi la dice lunga sul produttore della macchina.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ragnol

Grazie Livio. Non volevo sembrare scortese...

 

Ragnol

Share this post


Link to post
Share on other sites
andreacappellazzo
Il 23/4/2020 alle 14:37 , ragnol ha scritto:

 

Dunque, durante l'uso un pezzo di molla che avvolge la sede di uno dei carboncini del motore del mio banco sega si è rotta e, girando nel motore in funzione, ha causato danni in molti punti, danneggiandolo e rendendolo irrecuperabile.

A quanto pare probabilmente i danni maggiori si sono verificati sul rotore e relativo collettore di rame,è stato da te smontato e verificato,corretto ? irrecuperabile perchè si è distrutto il collettore ? ...sarei curioso di vedere la foto del motore smontato. Qualche azienda di riavvolgimento motori magari riesce a risolvere il problema se proprio è necessario, visto la difficoltà di recuperare un ricambio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ragnol

Ciao Andrea, domattina ti posto le foto del motore (mi basta riaprirlo), è già smontato.

 

I danni credo siano dove dici tu (almeno credo, non è il mio settore e non vorrei usare termini a sproposito). Inoltre l'albero dalla parte opposta all'ingranaggio + ventola ha una sede strana, che non so se è così in seguito al danno o cosa.

 

Se puoi ed hai voglia rimani "in zona" che pubblico le foto.

 

Ps: dagli esplosi che si trovano in rete, altri banchi sega simili montano motori simili (non posso dire identici con certezza) al mio, quindi speravo di poter trovare un motore sostitutivo (tradotto vuol dire che la parte davanti -> albero elicoidale, posizione fori montaggio e sporgenze deve essere uguale). Speravo quindi di trovare un sito dove confrontare le caratteristiche e cercare il sostituto.

Per piacere di cronaca, è il banco sega al quale - grazie ai vostri suggerimenti- un anno o due fa avevo montato il softstart.

 

Grazie, ragnol

Edited by ragnol

Share this post


Link to post
Share on other sites
ragnol

Eccomi qua. Scusate ma ieri ho avuto impegni indifferibili...

 

Quando ho aperto il motore per provare a ripararlo, oltre a dover ripristinare il collegamento elettrico con la sede carboncino che si era rotta, e che ho realizzato stagnando un cavo attorno alla sede carboncino stessa (dove prima era avvolta la molla), ho trovato piegati i collegamenti in rame indicati con le frecce gialle. Anche la pista indicata dalla freccia rossa era piegata, quasi a contatto con quella che segue, e l'ho raddrizzata usando un cacciavite a taglio con la punta larga.

 

L'altra cosa che mi lascia perplesso (e che non so se era così dall'inizio o è conseguenza "dell'incidente") è il rivestimento del cuscinetto di coda, che appare storto (freccia azzurra), anche se guardandolo da dietro sembra essere in asse. Questo rivestimento in gomma si infila in una sede in plastica rotonda sul fondo della carcassa, che ho indicato con delle frecce verdi in foto.

 

Piste.PNG

Sede storta.PNG

Sede cuscinetto.PNG

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Purtroppo quel motore è difficilmente recuperabile.

Le lamelle del collettore dovrebbero essere sostituite.

Anche la sede del cuscinetto va sostituita.

Sperando che non siano stati danneggiati i collegamenti tra collettore e avvolgimenti del rotore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
andreacappellazzo
1 ora fa, Livio Orsini ha scritto:

Purtroppo quel motore è difficilmente recuperabile.

Le lamelle del collettore dovrebbero essere sostituite.

Anche la sede del cuscinetto va sostituita.

Sperando che non siano stati danneggiati i collegamenti tra collettore e avvolgimenti del rotore.

Non la vedrei così male Livio....ne ho visto ben di peggio che sono stati riparati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
3 minuti fa, andreacappellazzo ha scritto:

Non la vedrei così male Livio....ne ho visto ben di peggio che sono stati riparati.

 

Dipende da chi ci mette mano e dalla qualità dell'oggetto in partenza.

Comunque è un lavoro da farsi da parte di un'officina specializzata e attrezzata.

Share this post


Link to post
Share on other sites
andreacappellazzo

I miei consigli sono in questi termini:

A) (tutte quelle lamelle in rame radiali), in gergo il "collettore", meglio se vengono rettificate con un tornio e successiva leggera "smiccatira" se necessaria.

Spesso queste lamelle non hanno molto spessore (dato anche dall'economicità) pertanto l'operazione è da effettuarsi con tutte le cautele del caso, altrimenti è sufficiente una leggera carteggiatura con carta fine. Contrariamente potresti avere un cosumo precoce delle spazzole. E' possibile usare anche il collante adatto per la lamella sollevata.

B) per quanto riguarda la sede del cuscinetto mi pare di capire che è una specie di "bussola" in gomma durissima che va in sede. La forma particolare è dovuta probabilmente al fatto che il contenitore esterno in plastica del motore ha la forma "bombata" all'esterno e al fondo e pertanto questa bussola segue il profilo..Non vedo problematiche se non il fatto che è un sistema per smontare-montare il rotore.Ha dei dentini che servono ad incastarsi nella sede (si vedano altri dentini in vicinanza delle frecce verdi) per evitare che la "bussola" inizia a girare e slittare sulla sede stessa al posto del lavoro che deve fare il cuscinetto.

C) infine la saldature piegate dei collegamenti al collettore mi pare che siano ancora integre. Con un tester è possibile misurare continuità

D) sostituire la molla della spazzola con una anche simile (spesso chi ripara ha tutta una serie di molle che si adattano visto il vasto campo di utilizzo : trapani,apsirapolveri,etc...). L'adattamento che hai realizzato non va bene perchè la spazzola deve essere sempre mantenuta a contatto con il collettore tramite la corretta pressione. Se la spazzola , man mano che si consuma perde contatto con il collettore, inizierà a scintillare fino a rovinare seriamente il collettore.

11 minuti fa, Livio Orsini ha scritto:

 

Dipende da chi ci mette mano e dalla qualità dell'oggetto in partenza.

Comunque è un lavoro da farsi da parte di un'officina specializzata e attrezzata.

Siamo d'accordissimo sul punto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ragnol

Grazie a tutti.

 

Per Andrea: la molla che si è rotta facendo danni, e che ho sostituito con un collegamento stagnato, non è quella che spinge in avanti la spazzola, ma era una molla messa attorno alla sede della spazzola e che fornisce la corrente alla spazzola stessa. In pratica avvolgeva il condotto metallico entro cui scorre la spazzola, lato interno motore (nell'ultima foto vedi i cavi che, all'interno della carcassa in plastica, vanno alle sedi delle spazzole).

 

Per concludere...un bel guaio...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
3 ore fa, ragnol ha scritto:

la molla che si è rotta facendo danni,

 

E il pressore laterale del carboncino.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Semplice 1

Ciao ragnol

 

Hai fatto bene a precisare/spiegare la natura e la funzione della "molla d'abbraccio" che (abbastanza stranamente) si è rotta.

La cosa era abbastanza chiara anche prima, ma non a tutti, dato che si tratta di una soluzione di collegamento elettrico un po' strana/innovativa.

 

Comunque ora sappiamo anche dell'esistenza di questa variante rispetto ad altre soluzioni classiche !

 

Per il resto tutto quanto ti è già stato detto, anche molto in dettaglio, da andreacappellazzo e direi che per ora non c'è altro da aggiungere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Egon

Dipende da dove abiti , Qui a Catania frequentavo due ditte di riparazione perfettamente OK  , Aggiungo che l'officina potrebbe chiedere anche un valore uguale o leggermente superiore , ma da mia esperienza i bravi non sono capaci a ripararlo nel modo scarso dell' originale ma solo meglio . ora attendi che faccio la ricerca motore alternativo , lo vedo uguale o perfettamente somigliante ai miei che sono montati sulle mie seghe da banco , Dimmi solo i Watt indicati da qualche parte.

Share this post


Link to post
Share on other sites
rimonta

qualsiasi professionista che dovvesse solo anche farti un preventivo, ti chiederebbe di più del costo del banco stesso, che se non ricordo male alla lidl costava 129€...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Semplice 1

Ciao a tutti

 

Concordo con rimonta .

Gli Attrezzi Hobbistici (a prezzo "leggero" e per il Fai da Te "leggero"), quando si guastano, o riesci ad autoripararli (e poi fai il conto del tempo che ci hai messo e del suo valore) oppure li ricompri nuovi...............

 

Comunque, talvolta, anche per quelli di una certa qualità e che durano sicuramente parecchio più a lungo, si possono avere delle brutte sorprese.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington

scusa ma Parkside rende sempre noto il produttore finale dell'attrezzo, sull'etichetta o sul manuale. Se come dice Egon la ha fatta Einhell, i ricambi si trovano, oppure si contatta direttamente il produttore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Semplice 1

Ciao a tutti

 

A me non risulta nessun nesso specifico tra EINHELL e PARKSIDE

 

Comunque, per chi può essere interessato ad EINHELL, si tratta di : Einhell Italia Srl ; Via delle Acacie (senza numero) ; 22070 Binago (Como) ; tel. 031-992080 ; fax 031-992084

 

PARKSIDE (ma anche FLORABEST) è un Marchio Commerciale (per articoli fatti costruire in Cina) che si è "inventata" la tedesca GRIZZLY (originariamente piuttosto nota per la produzione di Motoseghe a catena con motore a scoppio 2 tempi).

 

Da molti Libretti di Uso e Manutenzione (in mio possesso) di macchinette PARKSIDE smerciate da "LIDL" risulta sempre che bisogna rivolgersi  al SERVICE CENTER definito come Assistenza Italia ; tel. 02-36003201 ; E-Mail : grizzly@lidl.it 

 

Nel caso bisogna anche conoscere il Codice Tipo della macchina secondo la codifica di LIDL (di solito IAN 12345, -5 cifre-)

e anche quello assegnato da PARKSIDE (per es. per un mio Bidone Aspirapolvere : PNTS 1400 C1).

 

Di solito il codice PARKSIDE è presente stampigliato abbastanza bene direttamente sulla Macchina.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Meglio chiudere la discussione, prima che degeneri.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...