Jump to content
PLC Forum


Guido Panu

sistema Logitech Z523

Recommended Posts

Guido Panu

buonasera chiedo delle info riguardo il problema verificatosi al sistema Logitech Z523  il quale all'improvviso ha smesso di funzionare non si accende il led della manopola e non da nessun segno di vita. qualcuno puo' darmi qualche dritta?  grazie

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Livio Orsini

Almeno fai lo sforzo di scrivere cosa è il sistema Logitech Z523 , così chiunque legge la discussione capisce subito di cosa si tratta.

 

Poi da quello che scrivi può essere di tutto da un fusibile bruciato alla distruzione completa dell'elettronica.

Dovresti anche far conoscere il tuo grado di conoscenza dell'elettronica, altrimenti si rischia di scrivere cose che non riesci a comprendere.

 

Per prima cosa ti consiglio di verificare la presenza delle tensioni di alimentazione, sempre se sei ingrado di farlo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
patatino59

Inizia misurando la resistenza sulla spina, se è infinita sicuramente c'è un fusibile aperto (a vista o nel trasformatore)

Poi passi al secondario, magari misurando le tensioni, se il primario è a posto.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guido Panu

buonasera Livio  e scusa per la poca chiarezza della mia richiesta e grazie a patatino 59  per le info.

oggi ho rivisto il tutto e mi sono accorto che il fusibile coperto dalla guaina è esploso, e sicuramente ci sara qualche altra causa da verificare se riesco vi posto una foto del circuito.buona serata a voi tutti.

 

IMG_20200518_184620_(1).jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxmix69

Se sai come si fa controlla i diodi e il transistor sull'aletta di raffreddamento a destra, quasi certamente troverai uno di essi in corto. Trovato il pezzo guasto lo cambi, poi per fare le prove metti in serie alla rete elettrica una lampadina A FILAMENTO da 60W 230V. Questo ridurrà la possibilità di rompere di nuovo i pezzi che hai cambiato. Se la lampadina fa un guizzo di luce e poi si pegne sei sulla buona strada, misura l'uscita in continua sui fili rosso e nero, non so quanto ma ipotizzo compresa tra i 12V e i 24V
Le prove falle con i fili rosso e nero staccati, cioè l'alimentatore non deve alimentare nulla.
Se invece la lampadina resta accesa oppure non trovi nulla in cortocircuito bisogna andare oltre, fai le prove e poi ti dico.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guido Panu

Grazie Maxmix69, appena ho un minuto verifico per quanto posso. vorrei porre una domanda,: misurando col terter in ohm i due puntali in uscita della scheda ossia quelli dei 12v  o più, non dovrebbe accadere nulla almeno credo, mentre invece la lancetta del tester va a fondo scala. E' in corto? 

premetto che non sono molto esperto, ma mi diletto grazie  a questo magnifico gruppo di tanto in tanto a capire qualche nozione ed chiaramente con tutte le cautele possibili.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
patatino59

Devi usare la portata x1 (no cicalino) e anche invertire i puntali del tester.

Scollega lo spinotto dei 12 volt e rifai la misura

Se segna 0 in entrambe le misure hai sicuramente il diodo raddrizzatore guasto sul secondario a 12 volt.

Se non hai dimestichezza con gli alimentatori Switch Mode ti conviene sostituirlo con uno commerciale da 80-100 Watt a 12 volt (o più...), visto che ha solo una uscita e nessuna funzione aggiuntiva.

La tensione esatta dovrebbe essere vicina a quella massima indicata sui condensatori elettrolitici in uscita.

Riesci a leggerla ?

Se sono da 16 volt è sicuramente a 12 v. altrimenti dicci che cosa c'è scritto sui condensatori.

Se invece il cortocircuito è sul cavo che hai scollegato, oltre all'alimentatore è saltato qualcos'altro sulla scheda principale.

 

Edited by patatino59

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guido Panu
Il 20/5/2020 alle 17:52 , patatino59 ha scritto:

 

 

salve oggi ho smontato il transistor ( f 1a 49 at fqpf 8n60c)sulla aletta ed è andato.

1. il controllo dei puntali in uscita   dei 12v credo, li ho provati con il tester in (X1 ohm) e la lancetta va a fondo scala cioè tutta a dx. non sono molto pratico, ma è normale? 2. é possibile che tra tutti i punti del trasformatore (er-28 HGX) non vi è continuità?

i volt in uscita almeno sul condensatore c'è indicato 25v. se non riesco nell'intento vi dovrò chiedere le caratteristiche di un trasformatore che possa sostituire questo. però mi incuriosisce trovare il danno. vi allego altre foto. grazie per la vostra pazienza.

 

IMG_20200521_182645.jpg

IMG_20200521_175443 (2).jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxmix69

Dalla sigla si vede che è un mosfet. Lo hai trovato in cortocircuito? Te lo chiedo perchè con il tester se non lo sai misurare è facile prendere un abbaglio. Comunque se è scoppiato il fusibile al 99% è in corto, misura come ti dicevo pure i diodi con la portata del tester adatta ai diodi. In un verso devono segnare circa 450....750, nell'altro verso non devono segnare nulla.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guido Panu
Il 20/5/2020 alle 17:52 , patatino59 ha scritto:

 

 

 

buongiorno,  come dicevi ho dissaldato (dopo averti misurati, ed in corto) i due diodi RL207. misurati con multimetro in ohm in entrambe i sensi suona il cicalino risultato zero, gli altri misurati sulla piastra ossia ancora saldati mi danno da 500 ai 560.

ho dissaldato anche il diodo (D7)prima del trasformatore in uscita avente un piedino collegato in r8 in quanto misurato collegato, risulta in corto ma dissaldato risulta buono. può essere la resistenza?

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxmix69

Sicuramente è per via della resistenza. Con tutti questi componenti bruciati non credo che il circuito integrato sia sopravvissuto, se non costa molto ti consiglio di cambiarlo a prescindere. Per le prove ti avevo consigliato una lampadina da 60 Watt a filamento da mettere in serie alla 230 volt, mi rendo conto adesso che il circuito è molto piccolo e va meglio se provi con una da 40 Watt, così avrai maggiore protezione. Prima di dare tensione assicurati che i pochi componenti sull' uscita della bassa tensione non siano in corto circuito e  ricordati di scollegare i cavi rosso e nero.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guido Panu
Il 20/5/2020 alle 17:52 , patatino59 ha scritto:

fruga fruga ho trovato un  condensatore a pasticca 103 1kv con un piedino bruciacchiato e staccatosi appena toccato, posizionato  fianco al grosso condensatore.

 

 

 

buongiorno,  come dicevi ho dissaldato (dopo averti misurati, ed in corto) i due diodi RL207. misurati con multimetro in ohm in entrambe i sensi suona il cicalino risultato zero, gli altri misurati sulla piastra ossia ancora saldati mi danno da 500 ai 560.

ho dissaldato anche il diodo (D7)prima del trasformatore in uscita avente un piedino collegato in r8 in quanto misurato collegato, risulta in corto ma dissaldato risulta buono. può essere la resistenza?

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxmix69
3 ore fa, maxmix69 ha scritto:

Sicuramente è per via della resistenza. Con tutti questi componenti bruciati non credo che il circuito integrato sia sopravvissuto, se non costa molto ti consiglio di cambiarlo a prescindere. Per le prove ti avevo consigliato una lampadina da 60 Watt a filamento da mettere in serie alla 230 volt, mi rendo conto adesso che il circuito è molto piccolo e va meglio se provi con una da 40 Watt, così avrai maggiore protezione. Prima di dare tensione assicurati che i pochi componenti sull' uscita della bassa tensione non siano in corto circuito e  ricordati di scollegare i cavi rosso e nero.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guido Panu
Il 20/5/2020 alle 17:52 , patatino59 ha scritto:

f

 

 

fruga fruga ho trovato un  condensatore a pasticca 103 1kv con un piedino bruciacchiato e staccatosi appena toccato, posizionato  fianco al grosso condensatore.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guido Panu
Il 22/5/2020 alle 16:17 , Guido Panu ha scritto:

 

 

sera, scusate la domanda, ma questo circuito ha il ponte raddrizzatore? e se si quale sarebbe?

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxmix69

non ha il ponte come oggetto unico, è stato fatto con 4 diodi singoli.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guido Panu

buongiorno, per quanto riguarda il trasformatore, stasera cambio una resistenza e i due diodi, se non va mi arrendo e ne dovrei comprare uno con stesse caratteristiche o simile ed in questo chiedo aiuto a voi esperti allegando una scheda reperita in rete che vi allego. aggiungo che ho provato con un alimentatore pc (100-240v  1000mA 50/60Hz  18v 1100mA ed il tutto funziona abbastanza bene.

il condensatore in uscita della scheda off segna 25v.quindi credo che dovrei cercare qualcosa di simile.

Vi ringrazio per la vostra pazienza nel darmi le indicazioni varie.

IMG-20200526-WA0007.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxmix69

Per essere sicuri al 100% della tensione erogata dovresti ricavare lo schema della sezione di uscita ed in particolare dei componenti segnati nella fotografia. E' importante non confonderti con i valori delle resistenze.

alimentatore.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...