Jump to content
PLC Forum


giurti

detrazine fiscale condizionatori senza ristrutturazione

Recommended Posts

giurti

Salve,

ho cercato e ho chiesto in giro, ma una risposta certa non l'ho ancora trovata. Quindi chiedo anche qua.

Devo comprare e installare un condzionatore a casa, senza ristrutturazione in corso, sena sostituzione di macchine preesitenti.

Il condizionatore lo conpro online e lo farò installare da un tecnico.

Posso fruire delle detrazioni 50%?

Se sì, oltre a pagare con il bonifico con la dicitura dedicata alle detrazioni, cosa altro c'è da fare?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parsifal1989

EFFETTUARE IL BONIFICO SPECIFICO PER LA DETRAZIONE FISCALE SUL CONDIZIONATORE:

  • nome e partita iva di chi vende il bene o effettua i lavori
  • richiesta detrazione (art. 16-bis del Dpr 917/1986)
  • codice fiscale del beneficiario della detrazione
  • Numero e data fattura

 

Una volta arrivato il condizionatore se lo faccia installare da un operatore specializzato con patentino e si faccia rilasciare dichiarazione di conformità dell'impianto.

 

Alla fine entro 90 giorni dal collaudo vada sul sito Enea e faccia la registrazione e comunicazione..ci sono dei tutorial in rete

 

Poi bisogna presentare tutto nella dichiarazione dei redditi e il gioco è fatto... avrai il 50% in 10 anni

 

 

Edited by Parsifal1989

Share this post


Link to post
Share on other sites
giurti

Grazie.

Ho acquistato il condizionatore col bonifici parlante.

Ora devo fare l'istallazione. Posso pagare l'installatore con bonifico e detrarre anche questo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Parsifal1989

Si anche il costo dell'installazione può essere detratto

Share this post


Link to post
Share on other sites
xam4033

OK  mi collego a questa discussione per  il discorso dichiarazione enea...una volta che è stato acquistato on line il clima e poi fatto intervento con un tecnico abilitato scelto da me...devo fare due dichiarazioni ENEA una per l'aparecchio ed una per il tecnico o posso farne solo una?? Se posso farne solo una cosa metto come data e  fine lavori?  inoltre mi sembra sia chiesto anche la superficie utile in m2...devo indicare quella totale della csa o solo quella che viene interessata dall'azione del dual split? Grazie mille

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto

Xam NON ci si può collegare a discussioni se non per rispondere.

Per favore apri una tua discussione, grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
jonny89

Ma per il 50% serve comunque la registrazione sul sito Enea? e per il 65% cosa occorre fare?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Parsifal1989

Si la detrazione serve per entrambi...il 50% bonus casa e il 65% ecobonus. La differenza sta nel fatto che mentre nel primo caso vale anche per nuova installazione nel secondo invece deve essere una sostituzione e ci sono dei dati in più da compilare. Se vuoi fare questa ultima ti consiglia di farla fare da chi se intende se no sbagli un qualcosa e te la sei giocata

Share this post


Link to post
Share on other sites
jonny89

Pensare che chi mi avrebbe venduto il clima mi aveva detto che per il 50% non bisogna fare nulla e per il 65% occorre comunicazione Enea, non considerando nemmeno la necessità di sostituire. Nel mio caso sarebbe nuova installazione. Grazie Parsifal1989

Share this post


Link to post
Share on other sites
giurti

Per il 50% nuova istallazione. Ho comprato il  condizionatore con bonifico parlante. Ora dovrò pagare istallative a parte con bonifico parlante. Sulla fattura deve esserci qualcosa di oarticolare? Tipo, materiali e manodopera separati? Riferimento a qualche codice del condizionatore istallato?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto

Johnny come ti ho detto NON ACCODARTI a discussioni altrui !!!

Parsifal per favore non rispondere se non a Giurti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
giurti

Sono arrivato alla fine.

Ora ho un unico dubbio. La fattura che mi ha fatto l'istallatore del condizionatore è molto scarna. In particolare non e scritta l'IVA. E' obbligatorio crivere l'IVA? Metto la foto della fattura, togliendo le intestazioni sue e mie. Va bene o devo farmela rifare?

WhatsApp Image 2020-06-09 at 20.49.09.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites
reka

non c'è iva in quella "fattura" ... l'iva anche se non c'è va segnalato il codice pe cui la fattura ne è esente.

 

chiaramente dovrà essere specificato anche il tuo codice fiscale in intestazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
giurti
27 minuti fa, reka ha scritto:

non c'è iva in quella "fattura" ... l'iva anche se non c'è va segnalato il codice pe cui la fattura ne è esente.

 

chiaramente dovrà essere specificato anche il tuo codice fiscale in intestazione.

Nell'intestazione i codici fiscali ci sono, ed ho pagato 300 con bonifico parlante. Credo che l'iva prevista per il tipo di intervento sia 10%. Devo farmela rifare?E' obbligatorio indicare la quota iva in fattura? Diventa un problema dell'istallatore non averla indicata o anche mio?

Share this post


Link to post
Share on other sites
reka

se l'imponibile è 300 e tu hai pagato trecento è giusto avere fattura a iva 0 ma deve essere specificato ... 

 

non so se magari lavora in esenzione o regimi strani il tipo, chiedi a lui.

Share this post


Link to post
Share on other sites
reka

esempio:

 

imponibile 300

imposta 0  Non soggetto art. 17 c. 6 DPR 633/72

totale 300

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Semplice 1

Ciao giurti

 

La tua strana situazione di Fattura mi ha incuriosito non poco.....

Sulla scia dell'indicazione di reka, (art. 17 c. 6 DPR 633/72 ) ho provato a vedere di che cosa potrebbe trattarsi con una ricerca su Internet.

 

Ho trovato, tra le altre cose l'indirizzo che ti segnalo :

https://www.diritto.it/il-reverse-charge/

 

Mi sembra di aver capito che l'insolita pratica (definita "reverse charge" - carico inverso) sia comunque possibile solo tra "soggetti" entrambi dotati di Partita IVA.

 

In pratica, se tu hai la tua Partita Iva, poi tu dovresti versare quello che non è stato versato (contabilizzato) da chi ti ha emessa la Fattura (nel tuo caso potrebbe essere il 10 % di 300 € = 30 €).

 

Da come hai rappresentata la tua situazione però sembrerebbe che tu sia un Privato e dunque non si vede come tu potresti fare dei versamenti IVA.

 

Non mi è mai capitato di sentire di una situazione del genere !

Share this post


Link to post
Share on other sites
giurti
23 minuti fa, Semplice 1 ha scritto:

Ciao giurti

 

La tua strana situazione di Fattura mi ha incuriosito non poco.....

Sulla scia dell'indicazione di reka, (art. 17 c. 6 DPR 633/72 ) ho provato a vedere di che cosa potrebbe trattarsi con una ricerca su Internet.

 

Ho trovato, tra le altre cose l'indirizzo che ti segnalo :

https://www.diritto.it/il-reverse-charge/

 

Mi sembra di aver capito che l'insolita pratica (definita "reverse charge" - carico inverso) sia comunque possibile solo tra "soggetti" entrambi dotati di Partita IVA.

 

In pratica, se tu hai la tua Partita Iva, poi tu dovresti versare quello che non è stato versato (contabilizzato) da chi ti ha emessa la Fattura (nel tuo caso potrebbe essere il 10 % di 300 € = 30 €).

 

Da come hai rappresentata la tua situazione però sembrerebbe che tu sia un Privato e dunque non si vede come tu potresti fare dei versamenti IVA.

 

Non mi è mai capitato di sentire di una situazione del genere !

Grazie. Io sono un privato e non ho partita iva. Però non capisco una cosa. Io sono cliente che ho pagato (con bonifico tracciabile), lui il professionista che mi ha dato questa fattura... Ma è giusto che debba io preoccuparmi di verificare se la fattura è corretta? Questa mi ha dato... Se l'agenzia fa controlli, punisce lui o me? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto

Ma la questione è molto semplice, la ricevuta non ha scorporato l’iva, che tu NON puoi scaricare, nella fattura si.

Cioé i 300 euro sono già compreso di Iva.

Se facesse una fattura invece sarebbe Xeuro più Y %iva uguale 300 euro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Semplice 1

 

Ciao giurti

 

Dato che quella che hai pubblicato "sembrerebbe" una Fattura e tu dici anche di non aver avuto altri "documenti" allora dovresti per forza ricontattare chi ha fatto il lavoro e te la ha emessa per farti dare delle spiegazioni.

 

Altrimenti puoi sentire chi ti fa la Dichiarazione dei Redditi per farti dire se una tale Fattura può essere messa nella tua Dichiarazione (dubito molto).

 

La cosa migliore sarebbe passare all'Ufficio dell'Agenzia delle Entrate della tua zona (portando in visione copia della Fattura, con i dati identificativi dell'Emittente mascherati) per chiedere cosa ne pensano.

 

Poi, se ti riesce, riparlane con chi ti ha emessa la Fattura. Vedrai che appena sente parlare di Agenzia delle Entrate si darà da fare.

 

Per risparmiare tempo potresti però fare viceversa dicendo, a chi ti ha emessa la Fattura, che chiederai lumi all'Agenzia.....

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...