Jump to content
PLC Forum


simonegr

Inverter programmabile

Recommended Posts

simonegr

Buongiorno a tutti,

Devo studiare un'applicazione con un motore in alternata alimentato a 230V che deve andare avanti e indietro a seconda di alcuni eventi.

Avevo pensato ad un inverter (potenza del motore 0,5 Kw) con all'interno una piccola logica per gestire un sensore, un'ingresso analogico e un controllo di copia.

 

Sapete se sul mercato esiste qualche cosa ?

 

Grazie mille

Share this post


Link to post
Share on other sites

Livio Orsini
30 minuti fa, simonegr ha scritto:

un motore in alternata alimentato a 230V

 

E' un motore monofase?

31 minuti fa, simonegr ha scritto:

deve andare avanti e indietro a seconda di alcuni eventi.

 

Se hai solo inversione di moto non ti serve l'inverter, vista la potenza bastan 2 relè.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adolfo62

Ciao, Omron ha degli inverter con possibilita' di programmazione logica e sono gli MX2 ed i nuovi Q2A e Q2V...... su questi due nuovi modelli non la ho ancora provata ma a vedere come la hanno presentata sembra molto intuitiva... a blocchi logici.

Share this post


Link to post
Share on other sites
max81

Gli inverter Delta hanno un piccolo PLC a bordo per piccole logiche.

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
22 ore fa, simonegr ha scritto:

motore in alternata alimentato a 230V

 

Attenzione che sembra essere un monofase, anche per la potenza ridotta (500W).

Attendiamo che risponda alla mia domanda iniziale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
simonegr

Ciao a tutti, motore è trifase a 230V, non devo solo invertire per cui la proposta di Lidio dello scambio con due teleruttori potrebbe andare bene, ma regolare la velocità e avere un minimo di PLC per fare due funzioni stupide.

Sto valutando quelli della omron che mi sembrano a prima vista interessanti

Share this post


Link to post
Share on other sites
leleviola

Anche Mitsubishi ha inverter a catalogo programmabili come un vero PLC a Ladder, programmabili con lo stile del vecchio ma semplice Gx Developer, ovviamente adesso si programmano con il software di parametrizzazione inverter e gli IO dell'inverter sono liberamente utilizzabili per semplici funzioni di temporizzazione conteggio e altro, ovviamente non arrivano a fare cose complesse tipiche di un vero PLC ma in caso di applicazioni semplici aiutano. Mi pare siano la serie A800 e F800 i più economici D700 non mi sembra abbaino tale funzionalità

Edited by leleviola

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Io valuterei anche la differenza di costo tra inverter "evoluti" e inverter in versione base + un piccolo PLC italiano come, ad esempio, Kernel.

A parità di costo hai maggiori gradi di libertà; io poi sono più favorevole a dispositivi specialistici, piuttosto che a quelli che fanno diverse funzioni.

I Mitsubishi sono ottimi inverters, io liconsidero superiori a quasi tutti. Come costo alla fine se non costan meno deglio Omron non costan nemmeno di più.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adolfo62

Si fa tanto per parlare....... gli OMRON Q2V che sono la versione base, possono essere programmati, riguardo al prezzo non saprei dire rispetto a Mitsubishi o altri.

sempre per parlare, forse andando anche OT   Di inverter OMRON ne ho montati un pò, non centinaia per carità e alcuni lavorano già da un po di anni, e facendo gli scongiuri, non mi è mai capitato di sostituirli per causa di guasto. a onor del vero bisogna dire che acuni modelli di inverter (A1000, V1000, Q2V, Q2A) sono di produzione Yaskawa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sandro Calligaro

Anche produttori italiani, come certamente Gefran (e forse TDE Macno) hanno la possibilità di integrare codice PLC, scritto con i linguaggi standard.

Il vantaggio rispetto a PLC+inverter, forse (ma io non sono esperto di queste cose) è che non occorre comunicazione, perché i comandi che dal "PLC" vanno al controllo motore sono effettivamente variabili interne.

 

PS: è interessante il fatto che di solito questo tipo di funzionalità (quella PLC) viene implementata sullo stesso microcontrollore che esegue il controllo motore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
7 ore fa, Sandro Calligaro ha scritto:

Il vantaggio rispetto a PLC+inverter, forse (ma io non sono esperto di queste cose) è che non occorre comunicazione, perché i comandi che dal "PLC" vanno al controllo motore sono effettivamente variabili interne.

 

Si questo è un vantaggio perchè non devi eseguire cablqggi.

però io, per mima filosofia, preferisco avere apaprati specialistici per ogni funzione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...