Jump to content
PLC Forum


webbiamo

Telecomando chiave auto portata limitata

Recommended Posts

webbiamo

Salve a tutti,

 

  spero di aver scelto la sezione giusta, prima di postare ho guardato le altre categorie e penso questa sia quella più adatta.

 

Ho una chiave telecomando per Lancia Ypsilon che dopo averla disinfettata con troppo zelo, non riesce a comandare l'apertura/chiusura dell'auto se non da distanza ravvicinata.

I codici vengono riconosciuti per cui penso che si tratti di un problema di antenna della scheda.

La componentistica mi sembra abbastanza semplice, ci sono davvero pochi componenti ma non so riconoscerli tutti per cui chiedo aiuto qui nel forum.

In particolare non riesco a riconoscere i componenti di colore blu, non sono sicuro che si tratti di induttanze o fusibili o cos'altro.

Per maggior chiarezza  ho allegato foto della scheda.

Spero che qualcuno di maggior esperienza possa darmi una mano.

Ho identificato nella scheda il chip di memoria e il trasponder. Credo siano entrambi funzionanti perchè l'auto si avvia correttamente e seppur a distanza di un centimetro dal vetro giudatore riesco a comandare l'auto, il problema come dicevo è la portata, per cui penso si possa trattare di un problema di antenna.

 

Grazie ancora a tutti per l'eventuale aiuto.

IMG_20200530_184837.jpg

Edited by webbiamo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ctec

A parer mio, l'antenna dovrebbe essere sana (quella pista a C più grande sulla sinistra). Casomai è l'integrato a 8 pin, di cui non leggo la sigla, che dovrebbe essere l'amplificatore del segnale in uscita, che probabilmente non amplifica bene, forse anche a causa di uno dei componenti accessori.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ilguargua

Puoi provare se ponticellando con un filo sottile o una pinzetta il pulsante di apertura le cose migliorano, può essere che il disinfettante abbia ossidato i contatti ed ora arriva un'alimentazione troppo bassa agli integrati. Il trasponder per la messa in moto è passivo, quindi non risente dell'eventuale scarsa alimentazione.

 

Ciao, Ale.

Edited by ilguargua
aggiunta

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Potrebbe anche essere il condensatore che accoppia l'antenna: la "sanificazione" può avergli compromesso la salute.

Share this post


Link to post
Share on other sites
webbiamo

Grazie a tutti per le vostre risposte,

 

 anche avendo le notifiche abilitate non ho ricevuto mail dal forum per cui non le ho viste prima.

 

- Del chip di amplificazione segnale posso fare altra foto in modo che sia ben visibile il codice.

 

- Farò una prova con il ponticello per vedere se si tratta di un problema di conduzione dell'interruttore. A tal proposito posterò anche una ulteriore foto del lato opposto della scheda, in cui si vede chiaramente il punto in cui il disinfettante "ha fatto danno": è venuta via una piccola porzione di rivestimento antiossidante lasciando scoperta la pista, ma provandola con il tester mi dà continuità. 

 

- Per quanto riguarda gli altri componenti, quelli blu, sapete dirmi che componenti possono essere? I condensatori posso provarli con un tester che ne misura la capacità, ma non sapendone riconoscere il valore di targa non saprei come orientarmi...

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
patatino59

Non credo che riusciresti a misurare condensatori di pochi picofard, se non dissaldandoli, e usando un capacimetro specifico.

La portata non la decide il chip di trasmissione, ma la perdite di accoppiamento in antenna. 

I chip blu dovrebbero essere bobine.

Cosa hai usato per la prima pulizia ?

In fabbrica i circuiti si immergono completamente in appositi liquidi senza subire alcun danno.

Visto come sono andate le cose, e non credendo al fatto che sia possibile guastare un circuito integrato solo pulendolo, credo che oltre all'ossido sui pulsanti, verificandoli col ponticello, non ci sia altro da fare che pulire il circuito con benzina Avio, o Alcol Isopropilico, facendolo asciugare bene con un soffio di aria pulita.

Share this post


Link to post
Share on other sites
webbiamo
10 minuti fa, patatino59 ha scritto:

Non credo che riusciresti a misurare condensatori di pochi picofard, se non dissaldandoli, e usando un capacimetro specifico.

La portata non la decide il chip di trasmissione, ma la perdite di accoppiamento in antenna. 

I chip blu dovrebbero essere bobine.

Cosa hai usato per la prima pulizia ?

In fabbrica i circuiti si immergono completamente in appositi liquidi senza subire alcun danno.

Visto come sono andate le cose, e non credendo al fatto che sia possibile guastare un circuito integrato solo pulendolo, credo che oltre all'ossido sui pulsanti, verificandoli col ponticello, non ci sia altro da fare che pulire il circuito con benzina Avio, o Alcol Isopropilico, facendolo asciugare bene con un soffio di aria pulita.

  

Per la pulizia ho utilizzato candeggina delicata, ma credo di averne utilizzata troppa. Posterò stasera la foto del lato b del circuito. Mi sembra sensata la tua osservazione sui condensatori. Mi domandavo solo a questo punto se ponticellandoli potrei verificare il corretto funzionamento dell'antenna. L'alternativa reale che sto valutando è l'acquisto di un circuito funzionante identico su cui far montare il transponder e il chip di memoria...

Share this post


Link to post
Share on other sites
patatino59
Quote

Puoi provare se ponticellando con un filo sottile o una pinzetta il pulsante di apertura le cose migliorano

 

Non devi ponticellare i condensatori, ma come detto da ilguargua devi ponticellare i contatti dei pulsanti, ovviamente uno alla volta e solo per un momento, solo per escludere eventuali difetti da ossido, e verificare se il comando di quel determinato pulsante agisce anche a distanza maggiore.

Qualsiasi corpo estraneo vicino ad un circuito ad alta frequenza ne modifica la risposta, se ponticelli i condensatori, oltre a bloccarne completamente il funzionamento, rischi anche di danneggiare i componenti elettronici attivi.

Edited by patatino59

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lorenzo-53
1 ora fa, patatino59 ha scritto:

pulire il circuito con benzina Avio, o Alcol Isopropilico, facendolo asciugare bene con un soffio di aria pulita.

e soffiando accuratamente anche sotto il transponder o sotto l'integrato, una patina di sporco potrebbe modificare alcune capacità o crearne di parassite, 

Share this post


Link to post
Share on other sites
webbiamo
1 ora fa, patatino59 ha scritto:

 

Non devi ponticellare i condensatori, ma come detto da ilguargua devi ponticellare i contatti dei pulsanti, ovviamente uno alla volta e solo per un momento, solo per escludere eventuali difetti da ossido, e verificare se il comando di quel determinato pulsante agisce anche a distanza maggiore.

Qualsiasi corpo estraneo vicino ad un circuito ad alta frequenza ne modifica la risposta, se ponticelli i condensatori, oltre a bloccarne completamente il funzionamento, rischi anche di danneggiare i componenti elettronici attivi.

 

Ok, faccio questa prova, tenete presente che il problema lo dà con tutti i pulsanti: apertura porte, chiusura e bagagliaio.

2 minuti fa, Lorenzo-53 ha scritto:

e soffiando accuratamente anche sotto il transponder o sotto l'integrato, una patina di sporco potrebbe modificare alcune capacità o crearne di parassite, 

Provo a dare una soffiata, grazie mille per il suggerimento. In effetti mi sto rendendo conto che l'acquisto di un circuito identico e lo sposamento di memoria e trasponder potrebbe essere la soluzione migliore.

Vicino casa mia ho trovato una azienda di elettronica che fa questo lavoro con chip smd...

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z

La candeggina conduce ed anche i suoi residui secchi. Se non hai un prodotto professionale (non ho letto se già raccomandato), acqua abbondante, meglio se distillata e una buona asciugatura. Magari ripetuta l'operazione, i residui di candeggina si tolgono facilmente solo con quel che NON puoi usare - un acido, meglio muriatico. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
11 ore fa, gabri-z ha scritto:

La candeggina conduce ed anche i suoi residui secchi.

 

Perbacco!

Questo non lo sapevo, non sapevo che la candeggina lascia residui secchi che sono conduttivi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z

Prova! 😃Costa niente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
boip

Mi intrometto con un osservazione forse banale: non è che durante la "disinfezione" si è creato un corto o comunque una via a bassa impedenza ed ha semplicemente scaricato la batteria?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lorenzo-53

Più che i residui secchi lo sporco si infila sotto gli integrati e anche gli smd ne risentono, specialmente i condensatori e le bobine che non avendo gap vedono variare la capacità e l'induttanza, ma di tempo ne è passato ormai sarà asciutto, oppure la batteria era inserita e si è attivata dell'elettrolisi (corrente, due metalli, liquido = elettrolisi ) vista la criticità del circuito potrebbe essere stato sufficiente a variare qualcosa

Share this post


Link to post
Share on other sites
DavideDaSerra

Inizia dalla cosa più semplice: cambia la pila. Le pile a bottone hanno bisogno di aria per funzionare se hanno "bevuto" potrebbero aver perso di colpo molta carica

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...