Jump to content
PLC Forum

Benedetto95

problema monopattino elettrico

Recommended Posts

Benedetto95

Ciao a tutti, mi chiamo Benedetto sono un giovane elettricista civile ed industriale di Varese, mi sono affacciato a scrivere in questo forum perchè ho letto che è già stato trattato un problema simile a quello che ho io e per il quale chiedo cortesemente a qualcuno più preparato o esperto aiuto. Possiedo un monopattino aerlang h6 v2, di serie monta motore da 500w batteria 48v 17,5A e centralina da 20A. è noto quanto in questo modello la centralina sia sottodimensionata e tende a bruciarsi, motivo per il quale l'ho sostituita con una di 25a, lavoro che hanno già fatto altri prima di me. Ora il discorso è questo, a piena carica la batteria raggiunge i 54 e rotti volt, il circuito fa il suo dovere andando più forte rispetto a l'originale. Dopo pochi km, circa 9 di utilizzo con un uso allegro la tensione della batteria scende a 50v a riposo e qualche volt in meno mentre lavora,il circuito però lavora con prestazioni notevolmente inferiori, diversamente da ciò che accade con altri che hanno eseguito la mia stessa modifica e che usano il sistema fino a al raggiungimento di tensione minima di circa 43v se non vado errato. Mi e vi chiedo, chi può essere in difetto, la batteria o il controller ? a breve carico dei video per essere più chiaro.

anticipo i ringraziamenti a chiunque abbia voglia di cimentarsi nel mio caso.

Link to post
Share on other sites

Livio Orsini

Ho spostato qui la discussione, perchè la sezione dove l'avevi aperta riguardava problemi di automazione industriale.

 

11 ore fa, Benedetto95 ha scritto:

Ciao a tutti, mi chiamo Benedetto sono un giovane elettricista civile ed industriale di Varese,

 

Behhe, siamo praticamente vicini di casa.:smile:

 

11 ore fa, Benedetto95 ha scritto:

di serie monta motore da 500w batteria 48v 17,5A e centralina da 20A

 

Suppongo si tratti di un motore in continua a magneti permanenti, però sarebbe meglio tu pubblicasi una foto, leggibile, della targa del motore

 

Quindi, basandomi sull'ipotesi del motore in cc, questo motore deve avere una corrente nominale, con 48V di alimentazione, di poco più di 10A.

Con questa corrente il motore erogherà la sua coppia motrice nominale, perchè nei motori cc a campo separato c'è una corrispondenza lineare e biunivoca tra coppia motrice erogata e corrente assorbita. Il loro rapporto è una costante detta, appunto, costante di coppia.

Se assorbe correnti maggiori si rischia di danneggiarlo in modo irreversibile.

Se guardi le curve corve della coppia in funzione della velocità, noti che a bassa velocità si può avere anche 8 -10 volte il valore di coppia nominale; poi, da un certa velocità, la coppia decresce sino a quando, ad una velocità prossima alla velocità nominale, è pari alla cioppia nominale del motore.

lavorare con coppie maggiori di quella limite comporta 2 fenomeni.

C'è una prima regione dove si ha un consumo abnorme di spazzole e collettore, incrementando ulteriormente l'assorbimento di corrente si arriva alla smagnetizzazione dei magneti che generano il campo magnetico del motore.

 

11 ore fa, Benedetto95 ha scritto:

Dopo pochi km, circa 9 di utilizzo con un uso allegro la tensione della batteria scende a 50v a riposo e qualche volt in meno mentre lavora,il circuito però lavora con prestazioni notevolmente inferiori,

 

Un motore di cc di qualità appena decente non dovrebbe avere un calo di prestazioni, visto che comunque il suo limite di velocità lo raggiunge alla tensione nominale di 48V.

Io propenderei per la centralina di controllo.

 

Però tutto questo ragionamento è basato sul fatto che sia un motore cc, se, ad esempio, fosse un motore BLDC (brushless trapezoidale o in continua), allora il ragionamento sarebbe molto differente.

 

Dovresti pubblicare, oltre ai dati del motore, anche i dati della centralina che stai impiegando.

 

Ultima notazione.

Per legge ci sono dei limiti ben precisi sulla velocità massima di questi veicoli.

Modificarli per far superare questo limite può portare alla confisca del mezzo.

Visti i recenti gravi incidenti stradali, in cui sono stati coinvolti monopattini elettrici, c'è da aspettarsi abbastanza presto un "giro di vite" sui controlli con sanzioni esemplari, molto pubblicizzate, con funzione intimidatoria per prevenire altri incidenti.

Link to post
Share on other sites
Benedetto95

Gentilissimo sig. Orsini, la ringrazio per l'aiuto che sta provando a fornirmi, ecco qui di seguito l'unica dicitura presente sul motore, e le targhe dei controller, la grigia è l'originale mentre la nera è quella che sto installando. La lingua dei video è in vergognoso inglese in quanto sto comunicando con chi mi ha venduto la centralina. 

https://1drv.ms/u/s!Av_xVOKAd9Y_gnnQ4pAhUdVGCGcs?e=jFxqVR -- link dei video

IMG_20200622_180607.jpg

IMG_20200720_185935.jpg

IMG_20200720_185947.jpg

IMG_20200720_190003.jpg

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
Il 19/7/2020 alle 07:54 , Livio Orsini ha scritto:

Suppongo si tratti di un motore in continua a magneti permanenti,

 

 

Dai dati del motore risulta che la mia supposizione è errata, quindi tutto quello che ho scritto nella mia rispostanon è valido, perche questo è un motore brushless in continua.

 

PS Sul forum ci consideriamo tutti a mici e colleghi, quindi si usa l'amichevole tu ed il nome, senza alcun titolo.

 

 

Link to post
Share on other sites
Benedetto95

D'accordo Livio, il rivenditore mi sta inviando un nuovo controller,però mi chiedo, come posso essere sicuro che non sia la batteria il problema? Non mi risulta facile spiegarmi ma ci provo lo stesso, chiamiamo la mia batteria (accusata di guasto) ''A'', ed una gemella (ottime condizioni) ''B''. Potrebbe la batteria A presentare lo stessa tensione della batteria gemella B ed allo stesso tempo essere ''più debole'' ? Ci sono prove che potrei eseguire per un confronto ?

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Quelle sono batterie LiPo. se sono completamente cariche avranno la stessa tensione.

Se a piena carica le tensioni sono molto differenti, significa che quella con tensione più bassa non è in perfette condizioni.

 

A parità di tensione basta caricarle con un carico uguale e verificare se una delle due ha un calo di tensione significativamente maggiore.

 

Comunque un motore BLDC non è influenzato, entro certi limiti, dalla tensione di alimentazione. almeno non è come un motore cc dove al velocità è direttamente proporzionale alla tensione di alimentazione.

La velocità di BLDC dipende quasi esclusivamente dalla frequenza della tensione di alimentazione.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...