Jump to content
PLC Forum


Kleinpest

Variatore giri smerigliatrice rotto e non si trova !

Recommended Posts

Kleinpest

Buona sera,

a causa della rottura del variatore di giri ora non posso piu' utilizzare una vecchia veccchia smerigliatrice
A me questa però me faceva molto comodo in quanto piccola, leggera e versatile

Il variatore mentre la usavo ha fatto sicuramente qualche corto in quanto ho visto proprio vicino a questo una  eggera fiammata proprio  vicino al  variatore 

Per meglio descrivere il difetto, ora, variando anche il potenzionetro va sempre al massimo dei giri, forse anche di piu' di quanti ne faceva col variatore al massimo.

Purtroppo essendo molto vecchia, non si trova da nessuna parte il variatore come  quasi tutti i pezzi di ricambio ( assistenza ufficiale compresa, nonchè on line )

devo per cui, per forza riparare il variatore, ma non ho la piu' pallida idea di cosa gli sia successo, nonchè dove intervenire, in quanto non ho lo schema peggio, ho visto la fiammata, ma di "sfiammato" non c'è nulla.

Vi posto le foto dello stesso, sperando veramente che si possa riparare in qualche modo.

chi mi da una mano?

Vi ringrazio infinitamente davvero tanto !

 

IMG_4299.JPG

IMG_4300.JPG

IMG_4302.JPG

IMG_4303.JPG

IMG_4304.JPG

IMG_4305.JPG

IMG_4306.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lorenzo-53

Dovresti provare il triac con un multimetro

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z

Quasi certo è andato , ma pare anche bagnato di resina ....ma forse non vedo bene , le piste sembrano accessibili .

Edited by gabri-z

Share this post


Link to post
Share on other sites
Kleinpest
54 minuti fa, gabri-z ha scritto:

Quasi certo è andato , ma pare anche bagnato di resina ....ma forse non vedo bene , le piste sembrano accessibili .

 

No, tutto il circuito parte componenti è nella resina 😒 il triac ho cercato in rete la sigla ma non trovo nulla...a cosa potrebbe corrispondere precisamente?...

Comunque, visto la "sfiammata" potrebbe essere il triac, sicuramente , ma forse c'è altro, è che dalla parte componenti, come quella piste, non si vede nulla di sfiammato potrebbero a questo punto anche essere un diodo, perchè i condensatori non li vedo gonfi...tanto c'è poco altro...

Ultima alternativa sarebbe rifare il circuito da zero, ma non riuscirei a metterlo nella "carcassa" della smerigliatrice, e quindi ...peggiorebbe notevolente la sua funzionalità....oltre che...non si riesce proprio a leggere nessun componente in quanto tutti resinati...come si fa a togliere al limite la resina, per poi leggere bene l'altra componentisca? 

Ci vuole qualcosa che non sia a mano perchè ho provato ed appena tolgo la resina, vengono via anche le scritte sui sui componenti...che so scaldarlo...o qualche diluente apposito?

A parte tutte le domande...che magari pian piano mi risponderete chi mi da una mano per sapere che triac sia?

Grazie di nuovo tanto!
 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lorenzo-53

I terminali del triac sono accessibili, per prima cosa si verifica se è in corto, in quel caso col trapano si toglie il rivetto e si sostituisce con uno generico da 400 volt e 6 ampere o più

Share this post


Link to post
Share on other sites
BADPI59

posta marca e modello se ancora leggibile

Share this post


Link to post
Share on other sites
Kleinpest
1 ora fa, BADPI59 ha scritto:

posta marca e modello se ancora leggibile

Ecchilo quì 😉
Black & Decker  KG12E

"non è tanto il valore in se, ma che mi ci sono affezzionato e, per acuni lavori ci si lavora benissimo....è come tutte le cose di una volta...e quella volta....essendo appunto "particolare" per la regolaszione su un D da 115 mm lo pagai un botto ma ,,,ancora va ...ora piccolo così non si trova piu'..."

Share this post


Link to post
Share on other sites
Kleinpest
12 ore fa, Lorenzo-53 ha scritto:

Dovresti provare il triac con un multimetro

 

11 ore fa, gabri-z ha scritto:

Quasi certo è andato , ma pare anche bagnato di resina ....ma forse non vedo bene , le piste sembrano accessibili .

ma è un triac  o un scr ?

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Kleinpest
10 ore fa, BADPI59 ha scritto:

posta marca e modello se ancora leggibile

 Fatto,

Quote

Black & Decker  KG12E

 

se mi trovi la scheda proprio sua da qualche parte... non so che dirti...sei un "diavolaccio" e non saprei come ringrarti 😉

✌️

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adelino Rossi

Se non trovi la soluzione integrata, puoi eliminare l'elettronica interna e farlo a giri fissi, poi applichi un variatore esterno. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z

È quello che uso io, e con tutti. Basta uno esterno, il mio proviene da un aspirapolvere, e puoi attaccare qualsiasi smerigliatrice che vuoi, potenza permettendo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Kleinpest
Il 12/9/2020 alle 11:23 , gabri-z ha scritto:

È quello che uso io, e con tutti. Basta uno esterno, il mio proviene da un aspirapolvere, e puoi attaccare qualsiasi smerigliatrice che vuoi, potenza permettendo. 

Esistono schemi buoni di dispositivi esterni, perchè molto spesso quando scendi di giri la coppia varia moltissimo.


Mi spiego meglio, se a 11000 ho x di coppia se vado a 5.500 dovrei avere almeno 1/2 x ( sarebbe auspicabile che calasse molto meno...ma nel peggiore delle ipotesi...almeno questa ) invece sepesso con moltissimi dispositivi costruiti e provati quasi la mola non ha più nessuna forza quindi coppia che è arrivata invece che scendere almeno graduamente...quasi a zero...od a zero completamente.

( Con il variatore che avevo originale, con pochi componenti...non so perchè ma andava benissimo...meno che proprio con potenzziometro proprio al  minimo ...ma è capibile )

Insomma esiste un circuito che permetta di tenere invece la coppia dell'utenlsile il più alta possibile o quasi invariata?

Grazie infinite, aspetto qualche schema di "buona fattura e progettazione".

Edited by Kleinpest

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lorenzo-53
Il 12/9/2020 alle 08:46 , Kleinpest ha scritto:

 

ma è un triac  o un scr ?

grazie

In effetti non c'è un diac o non si vede, potrebbe essere un SCR

potresti resumare il vecchio kit di Nuova Elettronica, sembra fosse ottimo e con componenti facilmente reperibili

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nik-nak

Al 99% è un scr.

Visto che ci sono 5 componenti in croce, anche se resinati, verificali con il multimetro, e se non trovi anomalie,cambia l'scr, con uno da 600V 6/8A.

A questo link:

 

Schemi

 

alcuni schemi, tra i quali, quello di Nuovaelettronica.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
9 ore fa, Kleinpest ha scritto:

Esistono schemi buoni di dispositivi esterni, perchè molto spesso quando scendi di giri la coppia varia moltissimo.

 

 

E intrinseco della caratteristica di coppia di questi motori.

Questi sono motori con eccitazione serie-parallelo (compound).

Per avere coppia costante bisognerebbe avere eccitazione separata con corrente costante, però sarebbe un motore in continua e non un motore universale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...