Jump to content
PLC Forum


sergio1289

saldatrice inverter DEKA SIL 415 funzione antistiknti

Recommended Posts

sergio1289

salve a tutti. ho  da tre anni una saldatrice inverter della DEKA SIL 415. 

a saldare non ha nessun problema,  però ho notato che avendo la funzione antistik all'accensione con elettrodo da 2,5 e corrente intorno 60 - 80 amper 

mi si incolla spesso l'elettrodo, secondo voi è normale? 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Livio Orsini

Te lo fa slo con l'elettrodo da 2.5?

Share this post


Link to post
Share on other sites
sergio1289

ho lavorato solo con elettrodo da 2,5. diresti di provare con altri diametri? 

domanda cretina, è possibile  che l'antistik non entri in funzione causa sostituzione cavi originali  sezione 10 mm lunghezza m1,40, con cavi da 16mm lunghezza m 2. dato che c'ero ho cambiato anche pinza elettrodo e pinza massa con amperaggio maggiore. 

Edited by sergio1289

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
28 minuti fa, sergio1289 ha scritto:

è possibile  che l'antistik non entri in funzione ...

 

potrebbe essere una concausa.

 

Verifica con altri diametri selezionando il corretto valore di corrente per quel tipo di elettrodo.

l'antistik funziona limitando la corrente in alcune condizioniin modo da evitare l'incollaggio. Con le saldatrici elettromeccancihe in caso di incollaggio senti la vibrazione del trasformatore, perchè c'è una richiesta maggiore di corrente. In questo caso la limitazione la fa il traferro del trasfo.

l'antistik elettronico dovrebbe dare dei brevi impulsi di corrente iniziali in modo da favorire l'arco che crea la fusione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
sergio1289

se la concausa del non inserimento del l'antistik  come dici potrebbe essere dovuta al cambio dei cavi, 

non è che a lungo andare continuando con incollaggio dell'elettrodo rischio di bruciare la saldatrice? 

forse mi conviene rimettere i cavi originali cosa dici? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
boip

L'antistik, su macchine economiche, dovrebbe semplicemente inibire l'erogazione di corrente quando rileva cc. 

Non può impedire l'incollaggio che avviene per puntatura, ma dovrebbe evitare che l'elettrodo si arroventi. 

Molto probabilmente l'incollaggio avviene per scarsa qualità/umidità del rivestimento elettrodo, mancanza di manualità, macchina o linea elettrica che non regge lo spunto. 

Che tipologia di elettrodo usi? (basico, neutro, acido, rutilico, cellulosico ecc) 

Share this post


Link to post
Share on other sites
sergio1289

elettrodo rutilico il pacco è nuovo. quindi intervento antistik  non esclude l'incollaggio elrttrodo ma dovrebbe garantire che l'elettrodo non si arroventi giusto!? 

quindi il cambio dei cavi non dovrebbe influire sul antistik? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Se i cavi nuovi hanno maggior resistenza potrebbe influire sulla corrente di cortocircuito.

Comunque, se la macchina fa il suo dovere, la corrente erogata non supera il valore limite che hai impostato quindi non sideve danneggiare la macchina.

 

Tutti i convertitore ed invertitorri di qualità almeno decente devono sopportare il corto franco all'uscita, a maggior ragione un inverter per saldatrice.

Share this post


Link to post
Share on other sites
sergio1289

è possibile che ci sia una caduta di tensione causa resistenza dovuto ai cavi più lunghi di 60cm, ma con diametro da 16mm non  dovrebbe compensare? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Non è solo il cavo, ci sono anche le resistenze di contatto dei connettori; con quei valori di corrente anche un decimo di ohm può influire.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z

16 mmq non sono una grande sezione, avessi detto 100mmq, il discorso cambiava. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
sergio1289

in confronto a 10mm  degli originali, 16mm di questi considerando  60 cm in più di lunghezza non so se fanno la differenza  cosa  è pensate? 

rimetto i cavi originali? 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z

Non avevo letto bene la differenza, per me non dovrebbe avere problemi per i 60 cm, a meno che gli originali non fossero lunghi 1 cm... Haha. Deve essere altro, come ti hanno anche detto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
boip

Secondo me la tua saldatrice lavora bene, se non si arroventa l'elettrodo vuol dire che l'antistik funziona. Dovrebbe poi riprendere ad erogare corrente quando legge il circuito aperto. 

Ps non può essere colpa dei cavi per come la vedo io

Edited by boip

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
17 minuti fa, boip ha scritto:

non può essere colpa dei cavi per come la vedo io

 

No i cavi, come ho scritto, possono essere solo una concausa

Share this post


Link to post
Share on other sites
sergio1289
2 ore fa, boip ha scritto:

Secondo me la tua saldatrice lavora bene, se non si arroventa l'elettrodo vuol dire che l'antistik funziona. Dovrebbe poi riprendere ad erogare corrente quando legge il circuito aperto. 

Ps non può essere colpa dei cavi per come la vedo io

grazie boip, quindi secondo te non mi dovrei preoccupare degli incollaggi ripetuti dell 'elettrodo, non dovrebbero danneggiare la macchina visto che l' elettrodo non si arroventi giusto? 

2 ore fa, Livio Orsini ha scritto:

 

No i cavi, come ho scritto, possono essere solo una concausa

grazie Livio,tu dici che potrebbe essere solo una concausa quella dei cavi, intendi dire che potrebbe esserci qualche connessione pinza, connettori che non facciano  contatto bene ai loro capi? e se provassi  a mettere dei cavi più grossi da 25 mmq secondo te potrei eliminare il difetto oppure è una prova inutile? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Per prima cosa proverei anche con altri elettrodi di diametri differenti, per verificare se è un problema generalizzato o relativo solo da un certo calibro di elettrodo.

 

Poi il problema, se esiste, è dovuto principalmente al circuito di misura e controllo della corrente; cavi con una maggior resistenza possono acuire il problema, ma non possono esserne la causa.

Però da quello che scrivi se bra che l'antistck faccia il suo dovere, perchè l'elettrodo non si deteriora anche se rimane incollato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
sergio1289

ok, grazie a tutti per le delucidazioni. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
boip

Se la saldatrice non è progettata a caso deve poter regolare la corrente. Quindi se è impostata a 80A anche in caso di cortocircuito (leggi elettrodo incollato) la corrente non deve salire oltre 80 A. 

Se in caso di corto circuito l'erogazione di corrente si ferma (l'elettrodo non si arroventa) vuol dire che l'antistik è entrato in funzione. 

 

Esistono metodi per facilitare l'accensione (es. Innesco ad alta frequenza) ma generalmente su TIG e su altre fasce di prezzo 

Share this post


Link to post
Share on other sites
sergio1289

si sembra che l'antistik entri in funzione quando si incolla l'elettrodo impedendo che si arroventi. 

magari per evitare l'incollaggio proverò a innalzare un pochino l'amperaggio  a 85 90  dipende dallo spessore del ferro che andro a saldare cercando di non bucarlo, potrebbe essere una soluzione?  

purtroppo il modello di saldatrice non dispone della air force che credo che innalzi  l'amperaggio al momento dell'innesco dell'arco impedendo l'incollaggio, però ha la predisposizione per saldare a tig. 

Edited by sergio1289

Share this post


Link to post
Share on other sites
boip

Sono macchine economiche, non puoi aspettarti più di tanto. Per chi la usa per hobby va più che bene.
Alzare la corrente va bene, devi vedere tu come va durante la saldatura. Il problema delle hobbistiche è proprio che di solito si "siedono" allo spunto

Share this post


Link to post
Share on other sites
rfabri
Il 14/9/2020 alle 08:04 , sergio1289 ha scritto:

ho lavorato solo con elettrodo da 2,5. diresti di provare con altri diametri? 

domanda cretina, è possibile  che l'antistik non entri in funzione causa sostituzione cavi originali  sezione 10 mm lunghezza m1,40, con cavi da 16mm lunghezza m 2. dato che c'ero ho cambiato anche pinza elettrodo e pinza massa con amperaggio maggiore.

Ma mi pare che non hai detto se con i cavi originali hai mai saldato e ti dava o meno il difetto? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
sergio1289

sai che non mi ricordo?  per quel poco che lo utilizzata con cavi originali mi pare proprio no! ora con cavi nuovi è proprio una cosa continua

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z

Può essere che i vari collegamenti che hai dovuto fare non siano proprio perfetti , magari le pinze non fanno un buon contatto , sarebbe il minor male .

Prova a rifare i collegamenti , controlla che non ci siano zone ossidate sui cavi o morsetti .

Io guarderei anche al interno come sono messi i contatti verso i '' passanti '' , magari si è allentato qualcuno mentre hai cambiato cavi .

Edited by gabri-z

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...