Jump to content
PLC Forum

l.spaccatrosi

Problema audio in uscita da quattro Urmet 1130/12 in parallelo

Recommended Posts

l.spaccatrosi

Salve,

come da titolo ho un problema di audio in uscita assente verso l'unico posto esterno.

Il problema è presente su tutte e quattro le cornette Urmet 1130/12 di casa collegate in parallelo.

Nessun problema sulle altre funzioni, chiamata da posto esterno con attivazione dei buzzer, audio in entrata, due apricancelli.

Gli altri tre condomini, anche loro con cornette multiple, non lamentano alcun problema.

Ho seguito i cablaggi dal posto esterno fin dentro casa senza riscontrare problematiche.

Può essere guasta una delle quattro cornette, causando effetti anche alle altre tre?

 

Grazie in anticipo per l'aiuto.

 

Edited by l.spaccatrosi
Link to post
Share on other sites

ROBY 73

Ciao l.spaccatrosi,

5 ore fa, l.spaccatrosi ha scritto:

ho un problema di audio in uscita assente verso l'unico posto esterno.

Il problema è presente su tutte e quattro le cornette Urmet 1130/12 di casa collegate in parallelo.

Per caso hai un tester e lo sai usare?

Se chi suona dall'esterno non sente, allora il problema è sul microfono o meglio sul filo che va al morsetto 2 dei citofoni interni, potresti togliere uno dei quattro citofoni e collegarlo direttamente sulla prima scatola di derivazione da dove entra la tua linea.

Oppure potrebbe esserci un microfono in corto di uno dei quattro citofoni, comincia a collegare solo il primo e se non funziona invertilo con un altro.

Altra prova è quella di "gettare" a terra uno o direttamente la terna di fili volanti dalla derivazione e/o dal posto esterno che fanno l'audio e cioè i morsetti 1, 2, 6, comunque come già detto a te basterebbe solo quello sul morsetto 2 che corrisponde al microfono dei citofoni.

Comincia sempre con un solo citofono alla volta che è più semplice e hai meno dubbi, poi una volta che hai trovato dov'è l'inghippo colleghi anche gli altri tre

 

Facci sapere

Edited by ROBY 73
Link to post
Share on other sites
l.spaccatrosi

Buongiorno Roby e grazie per i suggerimenti.

Uso il tester senza problemi, per cui se vuoi indicarmi qualche misura da prendere...

 

Comunque ieri sera ho sostituito quello che dovrebbe essere il primo citofono a ricevere i cavi da fuori (era malandato anche e soprattutto esteticamente e quindi l'avrei sostituito in ogni caso) con un 1133/15; tutto continua a funzionare (chiamata, suoneria, audio in entrata e apricancelli), tranne l'audio in uscita.

In verità al primo test dopo averlo installato, da fuori sono riuscito a sentire la voce di mia moglie, ma con audio piuttosto basso e che nell'arco di dieci secondi si è abbassato progressivamente fino a non sentire più nulla e da li in poi il silenzio assoluto; magari già questo può dirti qualcosa e comunque direi che il segnale sul cavo che arriva al morsetto 2 c'è.

Non ho pensato, come suggerisci anche tu, di escludere i cavi che dal quel citofono vanno agli altri e verificare l'audio.

Stasera posso fare altri test.

Cosa ne pensi?

Link to post
Share on other sites
Roberto Garoscio

Scollega i fili su 1 e 2 di tutte le cornette, poi ad una alla volta li ricolleghi e senti se funziona la fonica, chiaramente colleghi provi e scolleghi fino a provarle tutte.

Link to post
Share on other sites
ROBY 73
11 ore fa, l.spaccatrosi ha scritto:

Non ho pensato, come suggerisci anche tu, di escludere i cavi che dal quel citofono vanno agli altri e verificare l'audio.

Stasera posso fare altri test.

Questo è da fare perché se c'è un citofono guasto crea il problema per l'intera tua colonna

Link to post
Share on other sites
l.spaccatrosi

Buongiorno a tutti e grazie della disponibilità.

Allora, ieri ho scollegato dal primo citofono tutti i cavi che vanno agli altri tre e il problema rimane, niente audio in uscita, mentre tutto il resto funziona.

 

Al momento quindi, andando per esclusione, ho determinato quanto segue:

1- Nessun problema derivante dai tre citofoni in cascata, visto che escludendoli il problema sul primo rimane

2- Nessun problema di malfunzionamento del primo citofono, visto che è il nuovo 1133/15 e che si comporta esattamente come il vecchio 1130/12 sostituito due giorni fa

 

Procederei quindi, appena il tempo e il meteo lo consentono, con la prova di un citofono sulla scatola di derivazione che ripartisce sui vari condomini i segnali in arrivo dal posto esterno.

Per questa prova mi confermate che posso utilizzare solo i morsetti del citofono 6-1-2 collegati sulle opportune derivazioni?

 

Il 21/9/2020 alle 21:31 , ROBY 73 ha scritto:

Altra prova è quella di "gettare" a terra uno o direttamente la terna di fili volanti dalla derivazione

Visto che devo mettere le mani sulla scatola di derivazione, posso fare anche questo test, ma cosa significa esattamente "gettare a terra"?

 

Link to post
Share on other sites
Stefano Dalmo

Cavi volanti . 

Anche solo quello interessato .

Se non è chiaro il 2

Edited by Stefano Dalmo
Link to post
Share on other sites
l.spaccatrosi

Ciao Stefano,

scusami, ma non comprendo.

Che si parli del cavo del morsetto 2 (audio in uscita) mi è chiaro, ma il resto esattamente come va eseguito?

E se non si collega anche il 6 (comune) come fa a funzionare?

 

Edited by l.spaccatrosi
Link to post
Share on other sites
Stefano Dalmo

Visto che una parte di audio funziona  sta a significare che il comune 6 non è interrotto  e neanche l'1  , visto che  l'audio in cornetta c'è ,  ed è stato gia detto  .

Quindi è solo il 2  che ha problemi .

 Devi collegare un filo al morsetto 2 nel citofono   e  seguendo il colore del filo già collegato     , scendere   nei piani sottostanti   e  trovata  la cassetta di derivazione collegare il tuo cavo  sulla  giuntura  dello stesso  filo .

    Visto che il 2 è comune con tutti gli altri citofoni  ,  se gli altri citofoni della tua colonna funzionano ,  penso che   non devi scendere  molto  .

 

 

Link to post
Share on other sites
l.spaccatrosi

Forse inizio a capire...è una questione di gergo...

Per "gettare a terra" intendete questo: lasciare il citofono attaccato a muro e collegato con i cavi che entrano in casa (solo quelli certamente funzionanti) e andarsi a cercare con un cavo volante collegato al morsetto 2, dal quale ho scollegato il cavo che entra in casa, la derivazione più vicina.

Giusto così?

 

Link to post
Share on other sites
Stefano Dalmo

Si , ma non serve staccare il filo vecchio  ,  lo colleghi in parallelo   ,  invece di un filo  ne  metti  uno aggiuntivo sul 2 fino a trovare il punto in cui ti  rifunziona   il  posto esterno .

 Ad ogni  giuntura vai a provare  .

 Potrebbe essere semplicemente un falso contatto , ma con il filo arrivi prima alla soluzione .

  

Link to post
Share on other sites
ROBY 73
4 ore fa, l.spaccatrosi ha scritto:

Visto che devo mettere le mani sulla scatola di derivazione, posso fare anche questo test, ma cosa significa esattamente "gettare a terra"?

Intendo usare un semplice spezzone di filo, poi che sia 2 o 20 metri non cambia, proprio lasciandolo per terra sul pavimento / scale del condominio, come se fosse una qualsiasi prolunga elettrica che ti potrebbe servire per collegare un trapano o qualsiasi altra cosa.

 

Comunque il vecchio filo sul morsetto 2 in teoria non succede niente, ma io lo scollegherei, proprio per capire se il problema deriva proprio da questo o da un altro fattore.

Quindi se con il filo volante "gettato a terra" funziona bene allora riprovi a collegare assieme anche il vecchio filo dentro al tubo in modo da andare per esclusione.

Link to post
Share on other sites
l.spaccatrosi

Tutto chiaro.

In verità, come anche suggerito da Roby, quello che volevo fare io, considerando che la scatola di derivazione principale che serve i vari appartamenti è subito oltre il mio citofono (parliamo di quattro appartamenti in villino a schiera con vialino condominiale dove è posizionata la scatola), era portare un citofono alla scatola e collegare 6 e 2 direttamente sulle giuste derivazioni.

Praticamente, se non sbaglio, è lo stesso test.

 

Edited by l.spaccatrosi
Link to post
Share on other sites
ROBY 73
4 ore fa, l.spaccatrosi ha scritto:

n verità, come anche suggerito da Roby, quello che volevo fare io, considerando che la scatola di derivazione principale che serve i vari appartamenti è subito oltre il mio citofono (parliamo di quattro appartamenti in villino a schiera con vialino condominiale dove è posizionata la scatola), era portare un citofono alla scatola e collegare 6 e 2 direttamente sulle giuste derivazioni.

Praticamente, se non sbaglio, è lo stesso test.

Io ti ho indicato entrambe le modalità, cioè quella di spostare un citofono e collegarlo alla giunzione nella derivazione condominiale:

Il 21/9/2020 alle 21:31 , ROBY 73 ha scritto:

potresti togliere uno dei quattro citofoni e collegarlo direttamente sulla prima scatola di derivazione da dove entra la tua linea.

E anche la seconda, quella di (scusa se mi ripeto) gettare a terra uno o tre fili da collegare i morsetti 1, 2, 6.

Ricordati che i fili per la comunicazione devono essere sempre tre, poi che arrivino da una parte (interno ai tubi) o esterni (volanti per terra) il discorso non cambia

Link to post
Share on other sites
l.spaccatrosi

Chiarissimo; nel fine settimana riuscirò a fare una o l'altra prova.

 

Anche se inizio ad avere qualche dubbio che il problema sia nel mio impianto, piuttosto che a livello condominiale.

Nel senso che ieri sera, non potendo fare i suddetti test a causa della condizioni meteo (la scatola di derivazione principale è allo scoperto), ho fatto qualche misurazione sul primo citofono con gli altri tre scollegati (lo so, è la prima cosa che avrei dovuto fare, ma ne ho cognizione solo ora che sono un po più documentato), rilevando su 6-2 5,8Vdc a cavi scollegati, sempre 5,8Vdc a cavi collegati e cornetta agganciata e circa 3Vdc a cavi collegati e cornetta sganciata.

Sono corretti questi valori?

 

Link to post
Share on other sites
l.spaccatrosi

E come volevasi dimostrare il problema era a livello condominiale...

Ho risentito i miei tre vicini, scoprendo che, tra chi non lo sapeva e chi si, ma aveva bonariamente sorvolato, tutti avevano il mio stesso problema.

Mi sono quindi concentrato sul posto esterno e ho trovato l'altoparlante (8ohm ,0.5w, 36mm di diametro) "bruciato" (resistenza infinita).

L'ho sostituito con, udite udite, un altoparlante di pari caratteristiche tirato via da un biglietto di auguri cantante!

Ora funziona tutto a tutti!

Ringrazio tutti quelli che, qui nel forum, mi hanno dato supporto (Roby, Roberto e Stefano); mi è servito a circoscrivere e risolvere il problema e a farmi un po di knowhow sulla citofonia analogica.

 

Grazie ancora e a presto.

 

Link to post
Share on other sites
Stefano Dalmo

Grazie per aver condiviso la risoluzione del problema .

Link to post
Share on other sites
l.spaccatrosi

Ciao Stefano,

mi sembra il minimo.

Altrimenti i forum a cosa servono? Si riceve e quando si può si da!

 

 

 

Link to post
Share on other sites
ROBY 73
1 ora fa, l.spaccatrosi ha scritto:

Mi sono quindi concentrato sul posto esterno e ho trovato l'altoparlante (8ohm ,0.5w, 36mm di diametro) "bruciato" (resistenza infinita).

L'ho sostituito con, udite udite, un altoparlante di pari caratteristiche tirato via da un biglietto di auguri cantante!

Nooooooooo sacrilegio, pensa a chi ti aveva inviato gli auguri con quel biglietto se viene a saperlo :superlol:

Comunque bene dai, l'importante è che hai risolto

Link to post
Share on other sites
Stefano Dalmo

Il fine giustifica i mezzi :senzasperanza:

Link to post
Share on other sites
Roberto Garoscio
11 ore fa, l.spaccatrosi ha scritto:

Mi sono quindi concentrato sul posto esterno e ho trovato l'altoparlante (8ohm ,0.5w, 36mm di diametro)

Sicuro che sia 8Ohm e non 47?

Inoltre la membrana del cono, era di plastica o cartone e quello che hai messo ora di cosa è fatta?

Edited by Roberto Garoscio
Link to post
Share on other sites
l.spaccatrosi
14 ore fa, ROBY 73 ha scritto:

Nooooooooo sacrilegio, pensa a chi ti aveva inviato gli auguri con quel biglietto se viene a saperlo :superlol:

Comunque bene dai, l'importante è che hai risolto

Biglietto di auguri dagli zii per il 15° di mio figlio...

Però il biglietto l'ho salvato!

E comunque si è volontariamente sacrificato per il bene comune! 🤣

 

14 ore fa, Stefano Dalmo ha scritto:

Il fine giustifica i mezzi :senzasperanza:

Proprio così.

 

4 ore fa, Roberto Garoscio ha scritto:

Sicuro che sia 8Ohm e non 47?

Inoltre la membrana del cono, era di plastica o cartone e quello che hai messo ora di cosa è fatta?

Posto la foto.

Membrana in plastica, come quello che ho messo ora.

Qualcosa non ti torna?

Per precisare, era inserito nel modulo (non so esattamente come si chiama il modulo con microfono e speaker) Urmet 1128/500

alt.jpg

 

Edited by l.spaccatrosi
Link to post
Share on other sites
Roberto Garoscio
45 minuti fa, l.spaccatrosi ha scritto:

Qualcosa non ti torna?

Tutti gli altoparlanti usati da Urmet normalmente sono da 47Ohm, non conosco apparecchi con altoparlanti da 8Ohm, molto probabilmente lo avevano già cambiato con uno recuperato.

Dammi il codice esatto del porter e ti saprò dire.

Link to post
Share on other sites
l.spaccatrosi

E' quello che ho scritto sopra, l'Urmet 1128/500

Ricordo solo ora che ho fatto una foto:

 

IMG_5321.jpg

Link to post
Share on other sites
Roberto Garoscio

Ok, domani vedo se trovo le caratteristiche.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...