Jump to content
PLC Forum

rollo54

Mignontester chinaglia an 300

Recommended Posts

rollo54

Buon giorno! Chiedo gentilmente se qualche lettore mi puo fornire lo schema del  tester in oggetto in quanto mi è stato regalato proveniente da un vecchio corso afha elettronica radio tv totalmente privo dei componenti e vorrei poterlo ripristinare grazie!

Link to post
Share on other sites

Lorenzo-53

Qualcosa trovi su radiomuseum, sul libretto di istruzioni c'era sicuramente lo schema, se facevano come la ICE i valori dovrebbero essere serigrafati sul circuito

A no vedo ora che non c'è stampato, tutto cablato in aria

Link to post
Share on other sites
rollo54

Radiomuseum purtroppo o ti iscrivi a pagamento se non hai schemi da pubblicare altrimenti gli schemi in foto non sono visibili sono sfuocati

Link to post
Share on other sites
Lorenzo-53

Ti iscrivi e puoi chiedere una-tantum degli schemi, lo inviano sulla email aggratis

Link to post
Share on other sites
rollo54

1kgrazie non avevo mai letto a fondo tutte le istruzioni del sito

 

Link to post
Share on other sites
rollo54

Ho rilletto tutto ma nell'elenco schemi scaricabili purtroppo non compare il chinaglia mignontester 300

 

Link to post
Share on other sites
Lorenzo-53

Se è completo del potenziometro di azzeramento e del commutatore portate AC e DC che sono i due componenti non commerciali (oltre al microamperometro) sei già a buon punto, basta trovare uno schema da qualche parte sono pochi componenti cablati in aria

Link to post
Share on other sites
rollo54

certo e' completo di potenziometro e commutatore ma dovrei misurare resistenza interna e sensibilita' del microamperometro per poi calcolare le varie resistenze mi sarebbe piaciuto lo schema per poterlo ripristinare come in origine

Link to post
Share on other sites
Lorenzo-53

Ma si o il Microtester che è la versione precedente o il Mignontester nelle due versioni lo schema si trova, ci saranno una decina di resistenze due diodi e un condensatore ci sarà da arrangiarsi a trovare valori e potenze ma lo spazio per muoversi c'è

Link to post
Share on other sites
sandor626

la sensibilità dello strumento espressa in ohm per volt credo sia stampigliata  sulla scala dello strumento da qualche parte . Per misurare la R interna del galvanometro , trovata la tensione che porta la lettura a fondo scala ( in genere è 100 mV)  dello strumento sconnesso dal circuito ,  metti in serie una R tale da dimezzare la lettura . Quella sarà la resistenza dello strumento .

Mi associo a chi ha detto che lo schema è fatto di 5  / 6 resistenze  . Aggiungo che dal una foto da Rmuseum si intravede lo schema . Basterebbe ingrandire la foto a massima  risoluzione  ( e non solo l'anteprima )

Link to post
Share on other sites
Lorenzo-53

Con calma ci arriviamo, in quegli anni i modelli di uno stesso costruttore si assomigliavano molto si tendeva a riutilizzare componenti di schemi conosciuti e collaudati, lo strumento sarà sui 50 µA vedi tutta la produzione di piccoli tester dell'epoca, un paio di diodi a protezione e una manciata di resistenze piuttosto precise o selezionate, la pazienza è la prima virtù per un restauro se sbagli non torni indietro.

Ingrandire una immagine di quelle è impossibile, nebbia in val padana

Link to post
Share on other sites
sandor626

basterebbe riuscire a leggere il valore di una sola resistenza , il resto sarebbe applicazione della legge di OHM     

Link to post
Share on other sites
rollo54

buon giorno a tutti! Ci tengo a precisare che la cosa che mi interesserebbe sarebbe uno schema originale per ripristinare lo strumento come usci' dallo stabilimento

di produzione lasciando cosi' inalterato il circuito ed anche il valore di ogni singolo componente scopo collezione.

Per cio' che riguarda la misura del microamperometro ed il calcolo dei relativi resistori vi ringrazio ma conosco la procedura in quanto mi sono occupato nell'azienda

dove lavoravo di riparazione e manutenzione della strumentazione per varie aziende elettroniche.

Link to post
Share on other sites
Lorenzo-53

Questo dovrebbe andare bene, purtroppo uno completo non lo ho trovato ma spulciando in giro qualche immagine e anche sulla produzione simile qualcosa si trova,  per le resistenze penso che tranne per le due prime portate in A dove ci vorranno da 3 o 4 W le altre 1 W andranno bene, anche perchè lo spazio non c'è

condensatore 47 nF due diodi OA95

 

Mignontester.thumb.jpg.1b8f6be709c4bc9b7172a95e56b80f28.jpg

Link to post
Share on other sites
rollo54

Devo un ringraziamento a Lorenzo-53 per lo schema originale, in effetti calcolando i valori e testato funzionava ma con un diverso schema, in seguito mi e' stato dato  un libretto istruzioni tutto ammuffito ed illeggibile  schema compreso unico valore leggibile la resistenza da 12,25 Kohm in serie alla batteria. grazie!

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...