Jump to content
PLC Forum


Mister11

Quale tipo di MagnetoTermico Differenziale

Recommended Posts

Mister11

Ciao a tutti,

devo installare alcuni MTD in un quadretto a fianco del contatore (monofase), tutti da 10A e 16A. Cosa installano gli elettricisti al giorno d'oggi sui nuovi centralini per avere un buon compromesso qualità/prezzo?

Tipi / curve / marche migliori... Altri consigli...?

 

grazie a tutti!

Link to comment
Share on other sites


hfdax

MTD di tipo F. Essendo subito sotto il contatore devono avere Icu = 6000A (potere di interruzione)

In alternativa so possono usare i tipo A ( ma gli F sono meglio)

Per quanto riguarda la marca io sconsiglio quelle di importazione orientale a basso costo. Le classiche marche europee (Gewiss, Hager, Shneider, ABB, Bticino, Siemens) vanno tutte bene. cerca nei cataloghi on line, ormai disponibili in rete per qualsiasi marca.

Link to comment
Share on other sites

Mister11

Ok... Quindi si equivalgono tutte le marche che hai citato? Ovviamente non vorrei spendere un'esagerazione...

 

Grazie.

Link to comment
Share on other sites

hfdax
3 ore fa, Mister11 scrisse:

Quindi si equivalgono tutte le marche che hai citato?

Più o meno. Poi ciascuno di noi ha le sue preferenze.

 

3 ore fa, Mister11 scrisse:

Ovviamente non vorrei spendere un'esagerazione...

Tutti i costruttori fanno periodiche campagne di promozione sulle varie categorie di prodotti. Ad esempio, in questo momento i differenziali BTicino di tipo F sono in vendita a prezzi molto scontati. Quindi si tratta di tenere d'occhio il mercato ma oggi con tutti i rivenditori che ci sono in rete è facile.

Edited by hfdax
Link to comment
Share on other sites

Mister11

Ho guardato sul sito ufficiale, alla voce BTDIN60 magnetotermici differenziali ma non riesco ad individuare quelli di tipo F. Puoi inviarmi il link (anche in privato se non è possibile)?

 

Grazie...

Link to comment
Share on other sites

hfdax

 

48 minuti fa, Mister11 scrisse:

Ho guardato sul sito ufficiale, alla voce BTDIN60 magnetotermici differenziali ma non riesco ad individuare quelli di tipo F. Puoi inviarmi il link (anche in privato se non è possibile)?

 

Faccio prima a darti i codici commerciali.

GN8813F16 è quello da 16A 6KA tipo F. L'unico tipo F da 6KA che si trova sul catalogo Bticino. Non c'è un modello da 10A almeno per ora.

Hai più scelta (e meno spesa) sui modelli da 4.5KA, che però non sarebbero ammessi normativamente subito sotto il contatore. Questi ultimi sono GC8813F10--F16--F25.

Potresti "eludere" il problema mettendo un magnetotermico da 6KA come generale del quadro e sotto di lui i vari megnetotermici differenziali da 4,5KA. In questo modo la prescrizione del potere di interruzione minimo di 6KA ai morsetti del contatore sarebbe soddisfatta quanto meno ai fini della sicurezza. Così facendo risparmieresti anche parecchio.

Però sul sito Bticino vedrai i prezzi di listino ufficiali non quello commerciali scontati. Per questi devi andare sul sito di un rivenditore.

Link to comment
Share on other sites

Mister11
Posted (edited)

Non li trovavo perché erano sotto un'altra sezione (BTDIN RS per centralino 🙂).

 

A questo punto, se rispetto la norma, metterei a monte di tutto due SPD, poi il magnetotermico FN81NC20 da 6kA come generale e poi i magnetotermici/differenziali da 4,5 kA GC8813F10 e GC8813F16 uno per ogni zona.

 

Secondo voi è tutto o occorre altro?

 

Grazie... A presto!

Edited by Mister11
Link to comment
Share on other sites

Mister11

@hfdax cosa ne dici della configurazione?

 

Grazie, buon lavoro.

Link to comment
Share on other sites

hfdax
3 ore fa, Mister11 scrisse:

cosa ne dici della configurazione?

Va bene, a parte l'SPD che è una bestia infame e va installato da chi se ne intende sul serio altrimenti rischi di buttare i soldi. Un SPD non installato correttamente è spesso inutile. Ma installarlo correttamente è tutt'altro che facile, spesso impossibile senza rompere.

Edited by hfdax
Link to comment
Share on other sites

Kiluax
Il 19/4/2021 alle 21:09 , hfdax ha scritto:

Va bene, a parte l'SPD che è una bestia infame e va installato da chi se ne intende sul serio altrimenti rischi di buttare i soldi. Un SPD non installato correttamente è spesso inutile. Ma installarlo correttamente è tutt'altro che facile, spesso impossibile senza rompere.

Posso chiedere per curiosità cosa è così difficile nell'installazione dell'SPD? Il giusto posizionamento nella serie dei componenti del quadro?

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
11 ore fa, Kiluax ha scritto:

Posso chiedere per curiosità cosa è così difficile nell'installazione dell'SPD? Il giusto posizionamento nella serie dei componenti del quadro?

 

Non è tanto il giusto posizionamento ma la corretta connessione elettrica.

Per prima cosa è necessario disporre di un'ottima linea diterra.

poi bisognerebbe montare almeno 2 SPD di tipo differente: un Tipo1 direttamente sul montante gnerale, ed un tipo2 su ogni linea che si dirama dalla principale. Poi, eventualmente, un tipo 3 sulla presa.

 

Il tipo1 è verificato con forme d'onda che simulano il primo colpo di fulmine.

Il tipo 2 è verificato per sovratensioni indotte.

Il tipo 3 liminano le sovratensioni residue, spikes o picchi veloci. Vanno installati in prossimitàdell'apparecchiatura da proteggere, quindi sulle prese o, meglio, direttamente sul l'apparecchio.

 

Se vuoi leggere un documento che tratta l'applicazione di questi dispositivi, qui ne trovi uno piuttosto ben fatto; poi ne conosco un'altro ottimo della ABB.

Link to comment
Share on other sites

hfdax

 

18 ore fa, Kiluax ha scritto:

Posso chiedere per curiosità...

come ha anticipato Livio:

6 ore fa, Livio Orsini ha scritto:

Non è tanto il giusto posizionamento ma la corretta connessione elettrica.

E il problema è che negli impianti già fatti spesso risulta impossibile eseguire la connessione correttamente senza effettuare costose opere murarie.

Poi va considerato il fatto che l'SPD diminuisce la sua efficacia quanto più ci si allontana dal punto in cui l'SPD è installato (tipicamente 8-10m di conduttore), perciò, a meno che l'appartamento non sia piccolo un solo SPD non basta perché le parti di impianto più lontane - che spesso sono anche quelle più fragili - non risultano protette. Ne consegua la necessita di installare più SPD collocati in vari punti dell'impianto (con relative opere murarie) per avere una copertura totale, e solo un esperto che fa un rilievo sul posto può valutarlo.

 

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
4 ore fa, hfdax ha scritto:

Poi va considerato il fatto che l'SPD diminuisce la sua efficacia quanto più ci si allontana dal punto in cui l'SPD è installato

 

La soluzione potrebbe essere di mettere un SPD1 in prossimità del contatore, prima delmontante, oppure all'ingresso del centralino ed uno o due SPD2 subito dopo gli MGT delle linee ch si vogliono proteggere, quelle che portano i carichi pi delicati.

Poi si possono usare ciabatte con incorporato un SPD3 per alimentare l'apparecchio che si desidera proteggere. Queste ciabatte non te le rgalano, specialmente se sono di buonan qualità, ma può valere la pena di usarle se risuta difficoltoso installare gli SPD3 locali.

 

Certo il tutto è condizionato al montaggio di SPD1 e 2 al centralino, cosa non facile visto che, solitamente sono ridotti ai minimi termini.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.



×
×
  • Create New...