Jump to content
PLC Forum


Batteria che si scarica con Diodo spento


PanuccioTiso
 Share

Recommended Posts

PanuccioTiso

Salve a tutti, avrei bisogno di aiuto da esperti. Premetto che sono un ultra principiante e mi diletto giusto in qualche saldatura di led e interruttori quindi teoria zero.

Sono appassionato di modellismo, e ho creato un piccolo camino, per illuminarlo ho usato una di quelle "candele finte" per intenderci che contengono un diodo bianco e una batteria a bottone da 3volt, questo fa si che la batteria vada quasi a intermittenza creando l effetto " fuoco". Il circuito è inesistente: le stanghette del diodo toccano la batteria e spostando l interrutore meccanicamente si accende e si spegne.

ho bisogno di allungare i contatti quindi La mia modifica consiste nel aggiungere un interruttore, un mini switch on off che va alla batteria e al diodo.

quatro cavi partono dall interrutore:

Interrutore +> positivo batteria

                  + > positivodiodo

interruttore -> negativo batteria

                  ->negativo diodo

Fin qui tutto ok, funziona alla perfezione, saldo tutto e vado a nanna.

La mattina dopo provo ad accendere l interruttore, niente. non funziona piu.

con il tester provo a controllare la batteria e noto che il voltaggio è bassissimo e sale lentamente una volta tolto dal vano batteria fino ad arrivare di nuovo a 3v

CHe succede? perchè la batteria consuma nonostante l interruttore sia su OFF. e perchè scende di tensione e risale una volta tolti i contatti?

Da mettere in conto che il diodo deve tenere sempre lo stesso effetto "candela" quasi come se lampeggiasse.

 

Spero di essermi spiegato bene. Grazie 

Panuccio.

 

 

Edited by PanuccioTiso
Link to comment
Share on other sites


patatino59

Probabilmente hai incrociato i collegamenti all'interruttore, cortocircuitando la batteria.

Interrompi un solo polo con l'interruttore.

 

Link to comment
Share on other sites

PanuccioTiso
19 minuti fa, patatino59 ha scritto:

Probabilmente hai incrociato i collegamenti all'interruttore, cortocircuitando la batteria.

Interrompi un solo polo con l'interruttore.

 

Grazie per la tua risposta. cosa intendi con interrompi solo un polo?

ho fatto un disegnetto del collegamento che ho fatto.

l interruttore in realta è un deviatore, uno di quei mini switch con la levetta basculante, che io ho usato come interruttore On/off usando solo uno dei poli esterni come positivo e quello centrale come negativo

 

collegamento led.png

Link to comment
Share on other sites

rubio2002it
32 minuti fa, PanuccioTiso ha scritto:

poli esterni come positivo e quello centrale come negativo

Ciao, così facendo hai fatto un bel corto. Manda il negativo direttamente al diodo mentre il positivo lo interrompi con il deviatore. 
 

In serie al diodo non è presente nessuna resistenza?

Link to comment
Share on other sites

Adelino Rossi
Quote

questo fa si che la batteria vada quasi a intermittenza creando l effetto " fuoco"

La batteria non c'entra niente, l'effetto fuoco lo fa il diodo led, è uno di quelli che hanno un microchip incorporato. Le batterie a bottone incorporate, in effetti durano pochissimo. 

 

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini

Collegando direttamente il diodo alla batteria, anche con un interruttore, si avrà come risultato che il diodo emetterà la massima luce possibile in funzione dellacorrente che può drenare dalla batteria; man mano che la batteria si scarica la luce diminuirà sino a spegnersi.

 

Come ha scritto giustamente Adelino se non c'è un circuito che limiti, e faccia variare, la corrente nel diodo non si ha l'effetto "fuoco" ovvero quella luminosità variabile in modo casuale tipico dei lumini a stoppino (candele, lumi ad olio, etc.).

Edited by Livio Orsini
Link to comment
Share on other sites

10 ore fa, rubio2002it ha scritto:

In serie al diodo non è presente nessuna resistenza?

In questo tipo di "lucettine" a led bianchi non inseriscono nessuna resistenza per limitare la corrente perchè

la tensione di giunzione e' di 3,2 V, superiore a quella di batteria.

Se si applicasse il tipico algoritmo per il calcolo della resistenza verrebbe fuori un valore di resistenza negativo,

il che sarebbe un assurdo.

 

Edited by Peper
Link to comment
Share on other sites

Sono led fatti apposta per simulare l'effetto fiamma tremolante;

dovrebbero avere un chip incorporato che accende e spegne variando l'intensità luminosa in modo random

led effetto fuoco

video

vanno a 3V.

Comunque preferisco il  vecchio metodo

Edited by Peper
Link to comment
Share on other sites

PanuccioTiso

Grazie a tutti per le risposte, proprio un errore da principiante mandare in corto, mannaggia ero qualche giorno che non riuscivo a trovare una soluzione.

Quindi è il diodo che ha un cip? eppure sembra un semplicissimo diodo dall aspetto. Pensavo che l effetto "fiammella" fosse dovuto al basso voltaggio della batteria, che so, la batteria è da 3v e il diodo ha bisogno di 3.2v per esempio.

comunque faró le modifiche che mi avete consigliato :).

 

Una piccola curiosità, un circuito del genere  che mantiene questo effetto fiamma, è capace di tenere piu diodi in serie o no? sarebbe fatibile tipo mettere 3/4 led in serie e farli andare a effetto fiamma, naturalmente immagino abbiano bisogno di una batteria con capacita' piu alta, forse qualche resistenza anche?

Vi ringrazio per tutti i consigli.

Panuccio

Link to comment
Share on other sites

29 minuti fa, PanuccioTiso ha scritto:

Una piccola curiosità, un circuito del genere  che mantiene questo effetto fiamma, è capace di tenere piu diodi in serie o no? 

La serie di quei led assolutamente no perchè hanno una corrente di conduzione variabile istante per istante.

Si puo' fare un parallelo di diodi alimentati a 3V ma non con le batterie, sarebbe antieconomico .

Ci sono alimentatori stabilizzati dotati di un selettore che puoi impostare su 3V tipo questo

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
11 ore fa, PanuccioTiso ha scritto:

Una piccola curiosità, un circuito del genere  che mantiene questo effetto fiamma, è capace di tenere piu diodi in serie o no? sarebbe fatibile tipo mettere 3/4 led in serie e farli andare a effetto fiamma, naturalmente immagino abbiano bisogno di una batteria con capacita' piu alta, forse qualche resistenza anche?

 

Se ti costruisci il circuito esterno, ed usi tensioni di alimentazione adeguate è possiible la serie Ad esempio per 4 diodi in serie necessiti, considerando tutto, di almeno 15V.

Se invece vuoi usare i diodi con il "tremolio" integrato, allora hai solo la possiiblità del parallelo.

Link to comment
Share on other sites

PanuccioTiso

Perfetto, grazie a tutti per l enorme aiuto, ora è tutto piu chiaro :)

Link to comment
Share on other sites

piergius
Il 4/8/2022 alle 20:48 , PanuccioTiso ha scritto:

ho fatto un disegnetto del collegamento

 È un modo alternativo di spegnere🙂

Non ispirato al Risparmio Energetico ☹️

-

Un problema analogo, capitava di trovarlo nelle case di campagna,

-

Uno chiamò mio padre: "Vincenzo, Se atacco l' antenna, 'l televisore va peggio; 

Poi so' stato atento a collega' tutti quei fili !". 

(della Calza esterna insieme al filo centrale) 

così il Cordone dalla Presa TV all' Apparecchio metteva in corto anche il debole Segnale

che il TV riusciva a captare da solo.) 

Buona serata! 

 

Link to comment
Share on other sites

22 minuti fa, piergius ha scritto:

capitava di trovarlo nelle case di campagna,

Trovato anche nelle case di città 😅

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...