Jump to content
PLC Forum


Contatore da barra din per impianto da 6kW, ma accessibile in remoto


mapism
 Share

Recommended Posts

Avrei bisogno di installare quanto in oggetto, ma da una ricerca su internet vedo che c'è di tutto e di più - anche come prezzi.

Non ho esigenze particolari, al limite mi basterebbe anche solo poter visualizzare la potenza istantanea impiegata.
Cosa che mi pare sia prevista anche dai componenti Cinesi più economici.
Però mi piacerebbe evitare di mandare a fuoco il quadro elettrico... 😅

Come connettività, la casa ha già una rete wifi a cui il componente si potrebbe collegare, per renderlo poi raggiungibile/consultabile da remoto.

Presumo con una sua app dedicata, anche se idealmente non mi dispiacerebbe poter accedere da qualsiasi browser.

 

Morale, ho pensato di chiedere un parere qui, dato che ormai questi componenti sono (relativamente) diffusi, e magari qualcuno ha avuto occasione di installarli e/o testarli.
Qualsiasi dritta sui modelli più stabili e affidabili, ma restando su prezzi umani, sarebbe molto gradita.
Grazie in anticipo!

Link to comment
Share on other sites


Volutamente non ho indicato una cifra, perché ho visto componenti che sulla carta fanno quello che mi serve e che costano anche meno di 40 Euro, così come ne ho visti da mille e passa. E tra questi due estremi, non credo sia difficile capire da che parte stanno i prezzi che definirei più umani...
Però se avessi dei riscontri da parte di qualcuno che ha validi motivi per sconsigliare i modelli più economici, o che fosse a conoscenza di funzioni interessanti che a me sfuggono e che sono disponibili solo su prodotti più costosi, non ho in mente una cifra precisa che non voglio assolutamente superare.

Link to comment
Share on other sites

plutopaperino

Ciao, io sto usando la serie Shelly EM. Mi trovo molto bene e mi permette di leggere sulla loro App il consumo instantaneo, totale per giorno/settimana/mese ecc.

Confrontando le misurazioni con il contatore, mi sembra abbastanza preciso. Poi c’è la possibilità di integrare gli interruttori smart della stessa serie e creare svariati scenari.

Il costo è intorno ai 60 euro con una pinza amperometrica.

Link to comment
Share on other sites

Grazie per la segnalazione. Solo un paio di domande:

1) la app passa attraverso un loro server, e richiede una sottoscrizione a pagamento? Dal loro sito non mi è chiaro...

2) quando parli di pinza amperometrica, intendi il toroide in cui far passare il cavo della fase, giusto?
Troverei un po' strano che venga venduto in bundle con una pinza amperometrica vera e propria, che tra l'altro ho già.

Link to comment
Share on other sites

plutopaperino

Rispondo ai tuoi quesiti:

1) Confermo che l’app passa attraverso un loro server. Attualmente è gratuita e devo dire anche ben fatta.

2) Hai ragione è semplicemente un toroide da far passare intorno al cavo di fase.

Inoltre esistono ho acquistato su internet un supporto per guida din.

 

 

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Sono stato impegnato e sono riuscito solo ora a studiarmi un po' i prodotti Shelly, che effettivamente sembrano interessanti.

 

Sto pensando ad un utilizzo un po' particolare del modello 3EM, che è quello per montaggio diretto su barra din e fornito con 3 toroidi, per un utilizzo in circuito trifase.

Io lo userei in un impianto monofase, ma sezionato a monte con due differenziali separati per appartamento e taverna, dove sarebbe interessante rilevare i consumi delle due zone, usando un toroide su ciascuno dei relativi cavi di fase.
Cosa che dagli schemi di installazione del 3EM sembrerebbe fattibile - ma qualsiasi conferma o smentita sarebbe senz'altro apprezzata!

 

Il terzo toroide invece lo metterei a monte del sezionatore, in modo da rilevare direttamente anche il consumo totale.

Ma ovviamente, per il consumo totale basterebbe sommare le due zone.
Quindi, mi sto chiedendo se non sia più logico usare il terzo toroide sul neutro (sempre a monte del sezionatore).

In questo modo, dovrebbe essere possibile confrontare la somma delle due zone con il totale rilevato sul neutro, per verificare eventuali dispersioni.

 

Cosa dite, vi sembra che possa funzionare, o è un'idea scema per qualche ragione che mi sta sfuggendo...?

Edited by mapism
Link to comment
Share on other sites

Non lasciatemi nel dubbio che l'idea fosse talmente scema da non meritare nemmeno una risposta...
Se lo è ditemelo pure senza nessuna pietà! 😅

Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...

Solo per dare un riscontro sul mio dubbio di cui sopra, in caso potesse interessare ad altri:
Alla fine, mi sono preso il Shelly 3EM, pensando che alla peggio l'avrei installato come il modello EM normale.

Ma anche nella configurazione un po' particolare che avevo ipotizzato, posso ora confermare che funziona perfettamente.👍

Cosa che a mio parere lo rende particolarmente interessante negli impianti monofase sezionati in due o tre aree.

Che nel mio caso sono aree "fisiche" (appartamento e taverna), ma ovviamente potrebbero essere anche aree "logiche" (es. forza motrice e luci, o altro ancora).

Link to comment
Share on other sites

ottimo, quindi riassumendo cosa hai fatto e con che moduli?

 

la app è elastica e quindi dici tu come chiamare le zone misurate?  

Link to comment
Share on other sites

Sostanzialmente ho fatto quello che avevo ipotizzato nel mio post del 21/10:

Ho preso uno Shelly 3EM, e l'ho montato sul pannello di un circuito monofase sezionato tra appartamento e taverna.
A ciascuna di queste due zone ho fissato la clip di un toroide sulla rispettiva fase, mentre il terzo toroide è fissato sul neutro generale, a monte del sezionamento.

In questo modo la app mi visualizza il consumo istantaneo e storico di quello che per default chiama "Fase A" e "Fase B", che nel mio caso sono appartamento e taverna (e volendo sezionare ulteriormente l'impianto in una terza zona, presumo anche se non ho provato che si potrebbe utilizzare anche la "Fase C" nello stesso modo).
Inoltre, visualizza quello che la app chiama "Neutral Current Mismatch", ovvero l'eventuale corrente dispersa confrontando il toroide sul neutro con la somma degli altri 3 (che nel mio caso sono 2, dato che al terzo ingresso non c'è collegato nessun toroide e quindi ovviamente il consumo è sempre zero).

La app è abbastanza elastica, e consente di assegnare dei nomi sia al device sia alle zone/fasi, però non è certo esaltante...
Ma va detto (ma non l'ho provato, almeno non ancora) che sia questo componente sia gli altri della linea Shelly sono compatibili anche con altri software come Home Assistant.
Che consentirebbero un livello di funzionalità/flessibilità/integrazione con altri componenti domotici eccezionale.
Se qualcuno ha avuto occasione di provarli, anche a me piacerebbe saperne di più.
Ma per il momento, mi faccio andar bene la app Shelly, che è un po' farraginosa ma sufficiente per quello che volevo ottenere.👍

Edited by mapism
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...