Jump to content
PLC Forum


testare vfd trifase con... un'altro vfd


Gianzap
 Share

Recommended Posts

salve,come da titolo vorrei sapere se è possibile testare un inverter trifase alimentando lo stesso con un'altro inverter che simula la rete trifase senza incorrere a problemi piu o meno spiacevoli tipo esplosioni e vari

Link to comment
Share on other sites


Magari potrebbe funzionare... ma io non lo farei.

Non credo che comunque faresti bruciare o scoppiare qualcosa anche nel più sfortunato dei casi.

 

Ciao

mc1988

 

 

Link to comment
Share on other sites

max.bocca

Ma non capisco il motivo...

Perché non hai la trifase 400V per provarlo?

Per un rapido test a volte è sufficiente alimentarlo a due fasi con la tensione corretta (uso un trasformatore 230/400V isolato) al limite rimane allarme mancanza fase.

Link to comment
Share on other sites

Il primo inverter andrebbe sicuramente in allarme   , perché non "vedrebbe" il carico che si aspetta 

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, max.bocca ha scritto:

Per un rapido test a volte è sufficiente alimentarlo a due fasi con la tensione corretta (uso un trasformatore 230/400V isolato) al limite rimane allarme mancanza fase.

Condivido...

 

2 ore fa, luigi69 ha scritto:

Il primo inverter andrebbe sicuramente in allarme   , perché non "vedrebbe" il carico che si aspetta

...e condivido!

 

Anche secondo me, meglio provare ad alimentare l'inverter da testare mettendogli a monte un trasfo anzichè un altro inverter.

 

Ciao

mc1988

 

 

Link to comment
Share on other sites

grazie per le risposte comunque per la cronaca funziona egregiamente, essendo il secondo vfd più piccolo ho potuto provarlo sotto carico. non capisco perchè il primo vfd dovrebbe andare in errore .Ho impostato uscita fissa 50hz e 380v saluti

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
10 ore fa, Gianzap ha scritto:

non capisco perchè il primo vfd dovrebbe andare in errore .

 

Anch'io non ne vedo ragioni. Al massimo, se ci fosse un assorbimento maggiore del consentito, andrebbe in limite di corrente.

Un inverter appena degno di questo nome sopporta anche il corto franco ai morsetti. Intervengono le protezioni e viene segnalato il superamento del limite di corrente.

Edited by Livio Orsini
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...