Jump to content
PLC Forum


RIANIMARE BATTERIE AL LITIO


skyhell
 Share

Recommended Posts

Salve,

è da un po di tempo che mi dedico alla rianimazione di queste batterie intendo quelle proprio morte che non danno alcun segno di vita (nessun segnale con tester e alimentatore).

mi riferisco alle classiche batterie 18650 che si trovano nei computer nei trapani ecc..

dunque sembra sia dovuto alla sovraccarica in pratica dopo aver superato i 4,2 volt la batteria produce un gas che interrompe il contatto col polo positivo, infatti misurandola dopo la carica non da alcun valore.

la pratica consiste nell'infilare un ago nello spazio che si trova sul polo positivo e far uscire il gas, magicamente la batteria ritorna a vivere misurando la sua tensione oltre i 4,2v, addirittura 4,5v. questo sta ad indicare che è stata sovraccaricata a causa di un malfunsionamento del caricatore o del circuito BSM.

sicuramente qui qualcuno avrà da ridire come al solito sul metodo praticato..

oltre ad avvisarmi che la batteria potrebbe esplodere ecc ecc.. a me interesserebbe più capire la probabile tossicità dei gas e del liquido 

ringrazio anticipatamente quanti interverranno.

Link to comment
Share on other sites


Non conosco la chimica delle batterie LiFePO4\LiPO4 ma anche a me risulta che l'unico gas sprigionato sia H2 e per quanto ne so non ha effetti biologici (ovviamente a concentrazioni così basse: non metterei mai piede in una stanza dove c'è solo idrogeno).

Piuttosto hai pensato che l'idrogeno che fai sfiatare viene da qualche parte dove adesso non si trova più? tu parli di batterie rigenerate - io le chiamerei batterie zombie 😁 Inoltre il polo positivo che non fa contatto con il resto della cella dovrebbe essere una misura di sicurezza che è intervenuta (un giochino simile lo si fa negli elettrolitici per alte tensioni). Purtroppo la sola misura della tensione (a vuoto per giunta!) della cella non è sufficiente a stabilire la salute della stessa, anzi, è la misura più fuorviante che si possa fare.

Link to comment
Share on other sites

mrgianfranco
22 ore fa, skyhell ha scritto:

qui qualcuno avrà da ridire come al solito sul metodo praticato..

La faccia è la tua...o quando fai queste cose la giri dall'altra parte?a volte si dicono certe cose (come al solito )per evitare che chi legge può prendere certe pratiche pericolose per buone..comunque il costo di quella batteria va dai 5 ai 10 euro...ne vale la pena?

Link to comment
Share on other sites

17 ore fa, mrgianfranco ha scritto:

La faccia è la tua...o quando fai queste cose la giri dall'altra parte?a volte si dicono certe cose (come al solito )per evitare che chi legge può prendere certe pratiche pericolose per buone..comunque il costo di quella batteria va dai 5 ai 10 euro...ne vale la pena?

******

nota del moderatore: quando si apre una discussione, specialmente su certi argomenti, è normale che arrivino messaggi critici; se le critiche son fatte in modo civile ed educato fanno parte di una normale discussione con punti di vista differenti.

Commentare con sarcasmo quello che non si vuol sentire, è un atteggiamento che può portare solo a "risse".

Quindi preferisco chiudere qui una discussione che non aggiunge nulla alle conoscenze tecniche del forum.

Edited by Livio Orsini
Link to comment
Share on other sites

  • Livio Orsini locked this topic
Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share

×
×
  • Create New...