Jump to content
PLC Forum


Sensori di visione


adamo
 Share

Recommended Posts

Raga buonasera, volevo chiedervi a voi che utilizzate questi sensori di visione assenza/presenza nel quotidiano, cosa ne pensate.

Parliamo di sensori di fascia bassa, oddio 1800-2500 euro!, dove inizialmente si acquisisce un'immagine campione, poi selezioni cosa vuoi monitorare, e in quale modalità, e il gioco è fatto.

A parte la risoluzione con la quale si programmano questi controlli, ma voi siete riusciti ad ottenere un buon controllo affidabile e ripetitivo?.

Quello che noto che la visione viene influenzata molto dalla luminosità ambientale ma soprattutto l'oggetto da controllare deve essere posizionato sempre allo stesso posto ok, ma se solo si sposta di qualche mm il tutto va a farsi friggere e iniziano i falsi allarmi.

Non voglio sponsorizzare nessuno ma al momento ho provato sia Key...  che Ball.. il risultato è sempre lo stesso.

Grazie 

Link to comment
Share on other sites


Ho usato sistemi di visione di altre case e la luce (colore e lunghezza d'onda) è sempre stato uno dei punti importanti per il funzionamento, così come la rifrazione degli oggetti e l'inquinamento luminoso esterno. In alcune applicazioni gli oggetti vengono acquisiti in tunnel proprio per evitare questi problemi.

 

Per quanto riguarda la posizione dipende dall'oggetto se può essere fermato in posizione precisa o meno. Per la componentistica elettronica su scheda questo può essere vero, se invece si tratta di oggetti in movimento "grossolano" magari di grosse dimensioni si devono definire delle aree di offset o traslare l'immagine basandosi su marcatori di riferimento.

 

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Intanto grazie, in effetti il pezzo da controllare è grande come un foglio A3, è acciaio zincato ( non so se questo può peggiorare le cose).

Il sistema di visione attuale ha tre "telecamere", ogni telecamera fa piu' di un controllo, visto che i sottogruppi da controllare sono 9 in totale.

Parliamo di pezzi stampati che non sempre sono precisi al millimetro, in piu' in tre casi il dado da controllare è trattenuto da una gabbietta e a disegno il dado deve essere libero di muoversi di diversi millimetri, altrimenti non può essere montato.

 

Comunque sia da quando ci hanno fornito questa macchina il tecnico sta andando continuamente avanti e indietro, ogni volta modifica i programmi e credo che ogni volta allarga i campi a discapito dell'affidabilità.

Ieri ho provato a collegarmi io con questo sistema e onestamente credo non funzionerà mai.

 

Adamo

Link to comment
Share on other sites

35 minuti fa, adamo ha scritto:

il dado da controllare è trattenuto da una gabbietta e a disegno il dado deve essere libero di muoversi di diversi millimetri

Quindi questo controllo deve essere per forza "lasco"......

37 minuti fa, adamo ha scritto:

da quando ci hanno fornito questa macchina il tecnico sta andando continuamente avanti e indietro

Beh.. dipende da come è fatto il controllo e dalle capacità del tecnico.

Certe volte una applicazione che non è mai stata fatta prima può, per tecnici non molto preparati, può essere motivo di tentativi su tentativi.

 

Per esperienza personale ti posso dire che 2 telecamere a 60 cm da una piano in alluminio semilucido in movimento (12 cm/sec) di 1mt x 1mt  sono perfettamente in grado di riconoscere inserti filari in acciao di 1,5 mm di diametro . Quasi senza errori (99%).

 

Link to comment
Share on other sites

Nei sistemi di visione anche scrausi (economici), se c'è il modulo misura, normalmente c'è anche la possibilità di dare un riferimento per la misura, quindi anche se il pezzo non è posizionato precisamente, oppure si muove (pezzi al volo su nastri), si possono fare misure accurate. Con la prima marca poi e a quelle cifre (tutt'altro che economici), si può fare di sicuro.

Dipende, come dice drn5, dal controllo, nel senso che si possono oggigiorno fare parecchie cose e parecchie elaborazioni anche con telecamere intorno ai 1000€.

Molto dipende, però, anche dall'illuminazione, che a volte fa passare da non riuscire a fare nulla a ottenere i risultati voluti.

Link to comment
Share on other sites

Forse il tutto è anche peggiorato dal fato che le telecamere sono state montate sotto il pezzo da controllare, a circa 150-200 mm dal sottogruppo da monitorare, e quest'ultime ovviamente si sporcano spesso, l'operatore con uno straccetto le pulisce e magari le sposta anche, ovviamente.

 

 

Adamo

Link to comment
Share on other sites

"Forse il tutto è anche peggiorato dal fato che le telecamere sono state montate sotto il pezzo da controllare, a circa 150-200 mm dal sottogruppo da monitorare, e quest'ultime ovviamente si sporcano spesso, l'operatore con uno straccetto le pulisce e magari le sposta anche, ovviamente."

 normale routine

 

Link to comment
Share on other sites

intorno ai 1000 euro trovi smart  camera. (non commento altro)

io faccio e utilizzo visone artificiale dal 1999 (misura, guida , matching, OCR ,bar code , QR code  ecc, ecc,, e ti posso assicurare che il programmare plc  è più rilassante.

scrivere tutto è impossibile , ho manuali "facili" per chi vuole entrare in questo mondo.

"Quello che noto che la visione viene influenzata molto dalla luminosità ambientale ma soprattutto l'oggetto da controllare deve essere posizionato sempre allo stesso posto ok, ma se solo si sposta di qualche mm il tutto va a farsi friggere e iniziano i falsi allarmi.

Non voglio sponsorizzare nessuno ma al momento ho provato sia Key...  che Ball.. il risultato è sempre lo stesso."

l'illuminazione è il 50% per una buona riuscita., per l'inseguimento del pezzo vendono tanto fumo negli occhi ......., le ottiche corrette da usare sono il 40% per una buona riuscita sulla misurazione

Ball... non fa visione ....vende prodotti pensando che siano di visone ....

Key la conosco bene fa parte di quello che uso da 15 anni  ma bisogna prestare attenzione 

il problema è semplice...98% fa l'esperienza... per discaricarsi tra le varie proposte di questo mondo e non prendere cantonate .

Se hai bisogno contatami in privato  , non perché non voglio scrivere sul forum , ma c'è tanto da scrivere e condividere che "brucerei" la tastiera 

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...