Jump to content
PLC Forum


Inverter 3G3JV OMRON


Giorgio388
 Share

Recommended Posts

Buongiorno a tutti e grazie in anticipo.

Scusate io mi trovo in difficoltà perchè devo sincronizzare la velocità di un convoyer già presente in ditta, con una macchina che ha già  abbinato un suo convoyer.

Praticamente adesso il convoyer in ditta ha la velocità regolata dal suo inverter 3G3MV OMRON  all'interno del suo quadro,  la velocità viene regolata raramente dal suo potenziometro presente sull'inverter. Ora abbinando la nuova macchina con suo convoyer, mi trovo in difficoltà sul fatto che devo sincronizzare la velocità del vecchio convoyer alla velocità del convoyer della macchina tramite encoder e convertitore F/V,  ho dei dubbi su come collegare l'uscita del convertitore F/V ROWAN cod. 176/91  all'inverter Omron per avere una velocità sincronizzata al nuovo convoyer.

Chiedo per quanto riguarda il vecchio convoyer,  devo montare un potenziometro esterno oppure posso lasciare tutto come in origine,  e collegare semplicemente i due fili che vanno alla morsettiera inverter Omron, ma il mio dubbio è dove posso collegarli.

Preciso che l'encoder  sarà montato sul convoyer della macchina per dare la velocità sincronizzata al vecchio comvoyer. Allego foto

Ringrazio

 

20231203_145553.jpg

20231202_105746.jpg

20231202_105757.jpg

Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, Giorgio388 ha scritto:

Preciso che l'encoder  sarà montato sul convoyer della macchina per dare la velocità sincronizzata al vecchio comvoyer.

 

1 ora fa, Giorgio388 ha scritto:

Chiedo per quanto riguarda il vecchio convoyer,  devo montare un potenziometro esterno oppure posso lasciare tutto come in origine,  e collegare semplicemente i due fili che vanno alla morsettiera inverter Omron, ma il mio dubbio è dove posso collegarli.

 

Scolleghi il potenziometro che fa da riferimento di velocità al vecchio convogliatore e come riferimento di velocità metti l'uscita della scheda F/V.

 

Attenzione.

  1. La precisione sarà +/- 3 spanne.
  2. Il vecchio convertitore si sincronizzerà con ritardo.

E un metodo di sincronizzazione piuttosto grossolano ma se è sufficiente per la vostra lavorazione va bene così

Link to comment
Share on other sites

Grazie mille Livio   

Chiedo scusa  l'inverter  è 3G3MV OMRON  ho scritto errato nel titolo.

Scusa ma dove devo collegare i fili sulla morsettiera Inverter

Grazie  di tutto

 

Link to comment
Share on other sites

13 ore fa, Giorgio388 ha scritto:

Scusa ma dove devo collegare i fili sulla morsettiera Inverter

 

 

Questo non lo so, Però ti basta leggere il manuale e guardare dove è collegato il potenziometro per dare il riferimento di velocità

Link to comment
Share on other sites

Grazie mille Livio   

Ma come ho descritto prima,  utilizzano il potenziometro  sull'inverter.

Cosa mi consigli di escludere il potenziometro dell'inverter e montare un potenziometro esterno per regolare la velocità in manuale.

Grazie 1000

 

Link to comment
Share on other sites

Dato che c'è una scheda F/V (convertitore Frequenza/tensione) che gestisce il segnale di riferimento di velocità, il potenziometro sull'inverter è escluso (viene usato il riferimento esterno).

Da schema vedo che è previsto un funzionamento automatico (riferimento F/V da encoder) o manuale (potenziometro esterno).

Un sistema semplice è quello di mandare lo stesso riferimento a entrambi gli inverter (quindi collegare il secondo esattamente come il primo, in parallelo ai fili 2U1 e 0VDC). Questo funziona se l'impedenza di ingresso degli inverter è abbastanza alta. Per l'uscita della scheda non ci saranno problemi (eventualmente la retroazione compenserà la variazione), nel caso di potenziometro esterno meno, ma essendo una regolazione manuale...

Ovviamente, il sistema retroaziona solo un conveyor (quello originale) ed essendo il secondo con un asincrono, non è detto che siano perfettamente in sincrono. A vuoto, magari con un misuratore di velocità, è possibile con i parametri dell'inverter "scalare" l'ingresso analogico per fare in modo che risponda come il primo. Ma in caso di variazione di carico, non è detto che rimarranno sincronizzati.

Link to comment
Share on other sites

Un altro sistema, anche questo analogico e ovviamente che risente delle variazioni di carico, è quello di lasciare intatto il collegamento originale, e attivare l'uscita analogica dell'inverter originale, che emetta un segnale proporzionale alla velocità (frequenza) di uscita. Questo lo si riporta all'ingresso analogico del secondo e lo si usa come riferimento, magari scalato come detto sopra

In questo caso comunque venga comandato il primo (esterno, interno, ecc) il secondo avrà il riferimento sincronizzato con il primo.

Link to comment
Share on other sites

 

Grazie 1000    Ctec

Quindi   io posso collegare i due fili in uscita dal convertitore,  sull'inverter ai morsetti  FR  e   FC.

Correggimi se sbaglio.

Dimenticavo  per quanto riguarda il carico,   il materiale è leggerissimo trasporta gomma piuma.

Grazie 1000

 

20231204_133137.jpg

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...