Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
Safetyman

Comandi A Due Mani

Recommended Posts

Safetyman

Salve a tutti!

C'è qualcuno di voi che sa quale è la distanza minima alla quale devono essere posti i due pulsanti di un comando di sicurezza a due mani?

La norma di riferimento dovrebbe essere la EN 574.

Ciao e grazie!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

superpolipo

Di cose certe non ne sono a conoscenza ma, credo che non vi sia una distanza "minima" visto che i comandi devono essere PER FORZA azionati con le due mani non ci dovrebbe essere nessun vincolo

Edited by superpolipo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Del_user_23717
credo che non vi sia una distanza "minima" visto che i comandi devono essere PER FORZA azionati con le due mani
Io invece credo che vi sia una distanza minima, anche se non ricordo quale sia il valore...

Considera che se poni i due pulsanti a 15 cm (o meno) di distanza, potrebbero anche essere azionati con pollice e mignolo della stessa mano!! :o

"Per forza" vuol dire che umanamente non puoi premere i due pulsanti avendo una mano libera di andare in posizione pericolosa...

"umanamente" vuol dire che poi nessuno controlla cosa si inventano gli operatori addetti a questo tipo di macchinari.. leggi: stuzzicadenti, fil di ferro o legnetti incastratti, collegamenti cortocircuitati.. teleruttori forzati... corpi "pesanti" scientificamente bloccati su uno dei pulsanti... sfido chi non abbia mai visto di queste cose...

La motivazione? :ph34r: .....meglio lasciare perdere altrimenti andiamo OT..

Share this post


Link to post
Share on other sites
JumpMan
stuzzicadenti, fil di ferro o legnetti incastratti, collegamenti cortocircuitati.. teleruttori forzati... corpi "pesanti" scientificamente bloccati su uno dei pulsanti...

Il comando a 2 mani deve essere associato a un apposito modulo che controlla la contemporaneità (+/- 0.5 secondi) della pressione dei 2 tasti, perciò i metodi sopra-citati non dovrebbero funzionare !

La distanza dei pulsanti deve essere tale da fare in modo che sia fisiologicamente impossibile premerli con la stessa mano, e credo che sia anche quantificata dalle norme.

Share this post


Link to post
Share on other sites
superpolipo

Quello che intendevo è che non ci sia una distanza minima prestabilita ma, ovviamente due comandi non devono essere azionati con la medesima mano.

UNA PICCOLA DOMANDA:

- il modulo accennato da jumpman è obbligatorio o " ci si puo arrangiare" per esempio con un piccolo programmino a PLC?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Divietri

Ciao,

il modulo di sicurezza è assolutamente necessario su di un comando bi-manuale.

Esiste la versione elettrica e anche quella pneumatica.

Di solito i pulsanti sono su due lati opposti della pulsantiera di comando e protetti da una cuffia che ne impedisce l'azionamento per esempio con un gomito o un ginocchio. Devono per forza essere usate le dita.

Di solito vengono usati per macchine pericolose, perciò è meglio usare quelli omologati e non tentare trucchetti tipo pulsanti in serie o programmi plc che sono comunque vietati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
STEU

link

Vai a pagina 225 al punto 810 del documento in pdf del link, e qui ti viene spiegata la filosofia del comando a 2 mani , inoltre le EN 60204 al capitolo 9.2.5.7 ti viene spiegato come deve funzionare il comando a 2 mani (err. max di contemporaneita' di 0,5 sec , se un pulsante viene rilasciato i movimenti pericolosi si devono fermare , ecc.)

Inoltre c'è qualche norma (purtroppo non mi ricordo il numero se la trovo te la nomino in un post futuro) che dice che un filo di lunghezza xx mm (purtroppo non mi ricordo la lunghezza) non deve poter nella sua lunghezza "toccare" contemporaneamente i 2 pulsanti del comando a due mani.

Share this post


Link to post
Share on other sites
STEU

La norma della "cordicella" è la UNI EN 574 e la cordicella deve essere lunga al massimo 260 mm, questo vuol dire che i 2 pulsanti possono essere anche piu' vicini ma in mezzo devono esserci degli ostacoli in modo che con gomito ginocchia e qualsiasi parte del corpo non possa premere i pulsanti contemporaneamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
superpolipo

Devo dire che il vostro aiuto è stato molto interessante e, sopratutto , ho capito che tutti i sistemi a due mani usati nella mia azienda sono esattamente FUORILEGGE.

Noi li usiamo solo per fare lo start ciclo a macchine in automatico e, dopo il via l'operatore puo togliere le mani dai pulsanti e infilarle dove vuole e, la macchina continua a funzionare; per non parlare dei modulo di sicurezza da noi non usato perchè abitualmente eseguiamo programmini seppur semplici e funzionali a plc!!

Peccato che non esistato controlli più severi altrimenti, metà delle nostre macchine sarebbero da sostituire

Salve a tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites
Corrado Morale
il 21/4/2006 at 16:50 , Safetyman scrisse:

Salve a tutti!

 

C'è qualcuno di voi che sa quale è la distanza minima alla quale devono essere posti i due pulsanti di un comando di sicurezza a due mani?

La norma di riferimento dovrebbe essere la EN 574.

 

Ciao e grazie!!

240 mm

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
reka

ma sono macchine autocostruite?

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi

Mi dispiace, ma il regolamento di PLCForum che avresti dovuto leggere all'atto dell'iscrizione, vieta espressamente di accodarsi alle discussioni.

Specialmente a quelle ferme da parecchio tempo!

Per favore riproponi il tuo quesito aprendo una nuova discussione.

 

DISCUSSIONE CHIUSA

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...