Jump to content
PLC Forum


Differenziale salta all'accensione (spunto?)


Recommended Posts

digitel

Nel mio quadretto elettrico domestico (utenza 3KW) mi e' stato installato parecchi anni fa un differenziale generale da 25A che alimenta un magnetotermico FM da 16A e un magnetotermico LUCE da 10A

In garage ho un secondo quadretto per lavatrice, condizionatore, autoclave e piccoli servizi vari

Quando manca fornitura elettrica oppure quando spengo tutto per manutenzioni, alla riaccensione 9 volte su 10 il differenziale non sta su.

Se abbasso la FM e lascio attiva la luce allora il differenziale si riarma ma appena accendo la FM scatta di nuovo il differenziale , quasi sempre appunto.

Per riarmarlo correttamente devo spegnere il quadretto in garage, alzare il differenziale che rimane acceso, accendere il quadretto in garage.

Ho notato che l'accensione con tutto collegato provoca pure una scintilla all'interno del differenziale (che scatta appunto).

Sembrerebbe che fosse un'intervento del magnetotermico dovuto ad uno spunto piuttosto che l'intervento del differenziale....

Non ho mai avuto problemi di contatore che salta per eccesso di assorbimento.

Qualche idea ?  

 

Link to comment
Share on other sites


piergius

 

3 ore fa, digitel ha scritto:

Quando manca fornitura elettrica oppure quando spengo tutto per manutenzioni,

alla riaccensione 9 volte su 10 il differenziale non sta su.

In Europa la  Tensione Alternata vale Zero ogni 10 millisecondi !

Va liscia solo quando torna Tensione o riarmi il Differenziale nel millisecondo esatto in cui passa

per lo Zero  . 

Nell' arco dei successivi 9 millisecondi la Semionda presenta un fronte transitorio molto  ripido

fino a 325V, che attraverso i Filtri di Rete fa intervenire il Differenziale . 

-

Un unico Differenziale per tutto l' Impianto si metteva come "Retrofit" negli edifici che ne erano privi, 

 nel secolo scorso, quando il Magnetotermico del Contatore era da 16A, 

La Tensione di Fase era 127V, avevamo i soliti 4 Elettrodomestici ! 

. Ora il Magnetotermico del Contatore è da 63A, la Tensione di Fase 230V, 

Conta da solo quanti Elettrodomestici hai tra Casa e garage  ! 

Magari allega una foto del Centralino in casa e ci ragioniamo sopra . 

Nel frattempo, se nel Centralino vi sono dei fili blu, controlla se corrispondono effettivamente al Neutro . 

Fai sapere ! 

-

Buona notte ! 

Edited by piergius
Ortografia
Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
7 ore fa, digitel ha scritto:

In garage ho un secondo quadretto per lavatrice, condizionatore, autoclave e piccoli servizi vari

 

7 ore fa, digitel ha scritto:

Per riarmarlo correttamente devo spegnere il quadretto in garage, alzare il differenziale che rimane acceso, accendere il quadretto in garage.

 

Quasi certamente ci sono elettrodomestici con filtri di rete, questi hanno condensatori che collegano la rete alla terra per mettere a terra i disturbi. Al momento della chiusura del generale tutti i condensatori si carica nel medesimo istante e la corrente di fuga verso terra supera la corrente di intervento del differenziale. Escludendo il quadretto del garage, escludi una parte di questi filtri e la corrente di disersione rimane entro i limiti. Poi all'inserzione del quadretto hai solo la corrente di dispersione legata agli elettrodomestici del locale, la cui corrente di fuga rimane anch'essa nei limiti di tolleranza.

Link to comment
Share on other sites

digitel
Posted (edited)

Ok, grazie per la diagnosi , in effetti ci sta che con una moltitudine di apparecchi e relativi filtri che scaricano transienti verso terra contemporaneamente, la loro somma faccia intervenire il differenziale.

La cablatura dell'impianto e' corretta (colori e sezioni).

La cura quindi qual'e' ??

Sostituire il differenziale ? con che tipo: Corrente piu' alta e curva differente ?

Oggi come si procede, magnetotermico come generale e differenziali per ogni sezione di circuito ?

 

 

Edited by digitel
Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
1 ora fa, digitel ha scritto:

La cura quindi qual'e' ??

 

Dividere in due le linee, con due differenziali differenti.

Link to comment
Share on other sites

digitel
Posted (edited)
43 minuti fa, Livio Orsini ha scritto:

 

Dividere in due le linee, con due differenziali differenti.

Non mi e' possibile per questioni di tubazioni , al punto X dell'abitazione c'e' una scatola di derivazione a cui arriva un montante da 6mmq e da li riparte un 4mmq verso il garage.

Da quella scatola all'indietro verso il quadretto generale non passa piu' neanche un capello.

E prevedere all'arrivo in garage un teleruttore temporizzato che alimenti le apparecchiature dopo 2-3 secondi ???

 

Edited by digitel
Link to comment
Share on other sites

togli il 6mmq e porta una coppia da 2,5 per le prese e una da 4mmq per scendere in garage.  (anche due coppie da 2,5 sono meglio che non dividere)

 

nel quadro metti due differenziali o tre MTD.

 

alternative "sicure" ai 2 o 3 differenziali non ne hai.

 

il teleruttore ritardato è un'innutile complicazione.

Edited by reka
Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini

Concordo con la proposta di Reka.

Mettere un contattore azionato con ritardo all'accensione potrebbe essere una mascheratura dell'evidienziazione del problema.

Il problema non è suddividere i carichi all'accensione, ma è suddividere i carichi sempre, perchè basta un niente per far intervenire il differenziale anche in altre circostanze. Intervenendo l'unico differenziale toglie energia a tutto l'impianto.

Link to comment
Share on other sites

piergius
14 ore fa, digitel ha scritto:

al punto X dell'abitazione c'e' una scatola... a cui arriva un montante da 6mmq

e da li riparte un 4mmq verso il garage . 

. Se non ho capito male, il 6mmq proviene dal Contatore e il 4mmq va al Garage ? 

Allora proprio in prossimità di questa Scatola di Derivazione  puoi aggiungere un Magnetotermico

C25 a protezione della derivazione da 4mmq e a destinazione un Differenziale Idn30mA

indipendente dedicato al Garage . 

Eviterai così che l' unico Differenziale esistente si accolli tutta la Casa  ! 

-

Buona giornata ! 

Link to comment
Share on other sites

digitel
Posted (edited)

 

1 ora fa, piergius ha scritto:

. Se non ho capito male, il 6mmq proviene dal Contatore e il 4mmq va al Garage ? 

Allora proprio in prossimità di questa Scatola di Derivazione  puoi aggiungere un Magnetotermico

C25 a protezione della derivazione da 4mmq e a destinazione un Differenziale Idn30mA

indipendente dedicato al Garage . 

Eviterai così che l' unico Differenziale esistente si accolli tutta la Casa  ! 

-

Buona giornata ! 

 

No, con il 6mmq e' stato fatto il montante della FM uscente dal magnetotermico in quadro (a sua volta in uscita dell'unico differenziale) e in una scatola di derivazione angusta a 10mt di distanza e' giuntato il 4mmq che va al garage, la lnea da 4 non si puo' giuntare e portarla al quadro perche' non passa piu' nulla per le tubazioni (casa piu antica che vecchia..😁).

Pensavo al teleruttore ritardato perche' farebbe quello che faccio io per ovviare al problema (abbassa quadro garage, torna in casa, alza differenziale, torna in garage, alza quadretto) , cosa che funziona sempre,

So che e' un escamotage ridicolo e anomalo....

 

Edited by digitel
Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
1 ora fa, digitel ha scritto:

So che e' un escamotage ridicolo e anomalo....

 

Soprattutto non risolvi completamente il problema perchè sei gia vicino al limite dei 30mA; rischi di ritrvarti poi a non poter più accendere tutti gli elettrodomestici in casa e garage contemporaneamente.

Link to comment
Share on other sites

in un impianto cosi è uno spreco il 6mmq in uscita da C16. oserei dire assurdo pensando proprio al poco spazio nei tubi anche perchè immagino che ci sia anche un gialloverde da 6 a sto punto

 

sfila la coppia da 6 e infila due coppie da 2,5 o una coppia da 4 e una da 2,5.

 

 

Link to comment
Share on other sites

digitel

Ok vedo cosa si puo' fare in termini di scambio fili 2 da 6 in cambio di 4 da 2,5  , vediamo se raggiungo un accordo con i tubi....😄

Grazie per i consigli.

Link to comment
Share on other sites

digitel

P.S. Ho notato che il differenziale a monte dei due magnetotermici e' un 25A (R9R31225) che non e' magnetotermico, qualche controindicazione in questo ?

 

Link to comment
Share on other sites

finchè hai sotto solo il C16 e il C10 potrebbe anche andare bene ma il differenziale puro va protetto, quindi andrebbe messo un generale a monte che sia al massimo un C25.

 

nel centralino principale quanti moduli hai? quello sotto come è composto?

 

perchè anche la linea che porterai giù necessita di un automatico in partenza

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini

 

 

15 ore fa, digitel ha scritto:

Ho notato che il differenziale a monte dei due magnetotermici e' un 25A (R9R31225) che non e' magnetotermico, qualche controindicazione in questo ?

Basta sostituirlo con un magneto tertmico differenziale.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...