Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
cali

Passare Da Corrente Di 0,5 A A 25A

Recommended Posts

cali

Salve a tutti, vorrei collegare un plc a un motore bifase.Attualente so che cio' puo' avvenire attraverso un teleruttore collegato direttamente al motore.il teleruttore funziona con 8 A mentre il motore con correnti dell'ordine di 25 A. Il plc però ha in uscita solo 0,5 e addirittura dovrei sdoppiare il segnale per mandarlo a 2 motori contemporaneamente. Qualcuno mi può spiegare nel dettaglio come "aumentare" la corrente in modo da raggiungere gli 8 A per comandare il teleruttore che comanda il motore ?Magari mettendo uno schemino elettrico per capire meglio.P.s:esiste altrimenti qualcosa da collegare direttmente al plc che mi faccia da "ponte" tra plc e teleruttore o direttamente col motore?

Edited by cali

Share this post


Link to post
Share on other sites

Livio Orsini

Cominciamo con il chiarire meglio alcuni concetti.

Salve a tutti, vorrei collegare un plc a un motore bifase.

Cosa intendi per motore bifase? Forse è un motore monofase con avvolgimento di spunto?

...il teleruttore funziona con 8 A...
Intendi dire che la bobina del contattore assorbe 8 A? Mi sembra un valore assurdo, per arrivare a questi valori di assorbimento bisogna avere contattori delle taglie più grandi, quelli in grado comandare carichi che assorbono parecchie centinaia di ampére. Forse gli 8 A son riferiti al carico massimo del contattore in AC3 .

esiste altrimenti qualcosa da collegare direttmente al plc che mi faccia da "ponte" tra plc e teleruttore o direttamente col motore?

Si esiste. E' detto SSR, ovvero relè allo stato solido. Sono pilotabili con poco più di una decina di mA e possono commutare carichi di parecchie decine di ampére.

Altrimenti si usa un normale relè elettromeccnico che comanda la bobina del contattore di potenza.

Però dovresti riportare i dati di targa del tuoi/tuoi motore/i, così capiamo cosa veramente è necessario per comandarli.

Share this post


Link to post
Share on other sites
cali

Ok,domani chiederò tutto al tecnico!Lui mi ha solamentente detto che è un motore sui 25 Ampere e che polarizzato in un modo gira in un senso,invertendo la polarizzazione gira nell'altro e che questo comunque loro lo collegano a un teleruttore.A me interessava piu' che altro il discorso dimensionamento da fare tra plc e teleruttore. Ho dato uno sguardo veloce sui rss:questi quindi si possono collegare direttamente all'uscita digitale del plc?

Share this post


Link to post
Share on other sites
cali

Rieccomi, mi son fatto dare altri dati. Allora la bobina del teleruttore va comandata con 8 ampere di corrente continua e la cassa di manovra del motore è a doppio avvolgimento, mi ha detto che ha 3 cavi,positivo negativo e comune.Mettendo la polarità in un certo modo si ha la rotazione in un verso,invertedo la polarità si avrà la rotazione nell'altro senso.Questa cassa necessita mi ha detto 28V in continua e 250W di potenza. Ho anche da comandare un lampeggiatore a cui servono 5 A e circa 100 W. Volevo capire più che altro come trovare il relè giusto da collegare al teleruttore,in quanto su internet leggo solo il voltaggio,mentre io so che dal mio plc escono 0,5 A e con questi dovrei pilotare la bobina del relè che chiuderebbe il circuito dove metterei il teleruttore da collegare alla cassa di manovra nel caso del motore

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

I dati che riporti son piuttosto strani, anche perchè i relè a 28 cc son molto rari. Tra l'altro una bobina che assorbe 250 W sembra uno sproposito.

Sarebbe molto meglio avere proprio lespecifiche di tutto l'apparato.

Comunque prendsendo per buono quello che ti hanno detto devi procurarti un relè che possa essere comandato con 24 V e meno di 0.5 A e che possa pilotare un carico induttivo che assorbe I >= 8 A in cc. Spulciando nei cataloghi di Phoenix, Vago, Murr e altri puoi trovare uno SSR che ha queste caratteristiche.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
Configurazione contatti 1 scambio Corrente nominale (A) 16 A Tensione nominale/max. (V) 250 Carico nominale in AC1 (VA) 4000 Materiale contatti AgCdO Tensione alimentazione 24 V Versione bobina DC Vita elettrica a pieno carico in AC1 (cicli) 100·103 ...

I limiti sono chiari:

  • 16 A di corrente
  • 250 V di tensione
  • 4000 VA i AC1 come massimo carico che sono 250 V * 16 A

Attenzione: si parla di AC1!

Se devi commutare un carico induttivo in corrente continua le cose son ben differenti! La vita dei contatti si riduce drasticamente anche usando appositi filtri snubber. meglio stare si un prodotto allo stato solido.

Share this post


Link to post
Share on other sites
cali

Perfetto!pero' quelle correnti e tensioni si riferiscono a quelle necessarie per comandare la bobina del relè o a quelle che possono passare nel circuito del relè da collegare al carico?Come si fa a conoscere entrambe?sia quella che pilota la bobina e quella che puo' sopportare il circuito di potenza del relè? Non mi è chiaro questo...Io ho letto che un relè è formato da 2 parti,in una ci va una tensione minore e si comanda la bobina,nell'altro circuito,che viene chiuso dall'interruttore comandato dalla bobina si puo' far passare un altro voltaggio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
cali

Comunque rileggevo la conversazione,i 250 W son del motore della sbarra,non del teleruttore. A me hanno detto che è necessario collegare all'uscita del PLC un relè a cui collegare il teleruttore che avrà il motore come carico.Forse il tecnico si sarà sbagliato per gli 8 A della bobina del teleruttore, magari mi farò dare i data sheets. Il primo relè http://www.elco-italy.com/images/stories/pdf/1_rele/01-10-rele-statici-serie-sdp-sap-con-protezione-elettronica.pdf rispecchia le caratteristiche necessarie a me secondo te?Non trovo mai la corrente per pilotarlo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
Comunque rileggevo la conversazione,i 250 W son del motore della sbarra,non del teleruttore.

Mi sembrava una cosa assurda! Se dai informazioni sbagliate ricevi consigli assurdi. :angry:

Allora quanto assorbe la bobina del contattore? (teleruttore è un termine obsoleto, mentre il termine normalizzato dalle normative è "contattore")

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sergio Menegon

Sarebbe anche interessante una descrizione più articolata sul tipo di macchina, per dimensionare correttamente il contattore non si può prescindere dal numero di commutazioni che fa...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...