News

Doss Visual Solutions adotta Lexium Cobot di Schneider Electric per sistemi di ispezione e isole robotizzate

in collaborazione con SAVE News

Doss Visual Solution, fondata nel 1995, è un'azienda specializzata nella realizzazione di sistemi di ispezione visiva rivolti al controllo qualità in diversi settori, tra cui in particolare il mondo dell'automotive e il settore industriale. L'azienda ha scelto le soluzioni di robotica collaborativa Lexium Cobot di Schneider Electric per realizzare nuovi macchinari che integrano applicazioni di robotica e per realizzare isole robotiche complete per le attività di cernita automatica dei prodotti, con prestazioni in grado di garantire ai clienti il 100% di qualità (Zero PPM - zero parti difettate per milione).

I sistemi di ispezione di Doss si caratterizzano per l'affidabilità e ripetibilità dei risultati garantiti, per la riduzione delle tempistiche di produzione e per la versatilità di applicazione nei diversi contesti produttivi e settori. Un team dedicato di esperti realizza insieme al cliente soluzioni innovative, pensate in ottica modulare, che puntano a dare al cliente finale maggiore efficienza a 360 gradi.

I vantaggi della robotica collaborativa

L'utilizzo di un braccio robotico, al posto delle tradizionali tecnologie basate su nastro trasportatore e tavole rotanti, consente a Doss di fornire sistemi che ispezionano prodotti di maggiori dimensioni, che altrimenti non si sarebbero potuti movimentare.

Utilizzando Lexium Cobot, Doss ha potuto realizzare un nuovo elemento di pick & place da integrare nelle macchine e sviluppare una isola robotizzata in grado di gestire in totale autonomia tutta la movimentazione dei pezzi da sottoporre a ispezione visiva: raccolta del prodotto da ispezionare, posizionamenti per le attività di ispezione, posizionamento del prodotto controllato sui nastri che portano i prodotti alle successive fasi (es. confezionamento) o li indirizzano negli scarti. Il tutto conservando le caratteristiche di compattezza di ingombro che sono molto importanti per i clienti finali dell'azienda.

Lexium Cobot, con le sue caratteristiche di elevatissima precisione e semplicità in termini di programmazione e sviluppo, ha consentito a Doss di ampliare la propria offerta ai clienti, con un processo di innovazione che è tutt'ora in corso per ottimizzare ulteriormente prestazioni e capacità.

"I nostri clienti ci chiedono qualità al 100% ed efficienza, le nostre macchine devono aiutarli a garantire la conformità delle caratteristiche dei prodotti , aumentando la produttività e la sicurezza degli operatori. Realizzando soluzioni integrate con elementi di robotica collaborativa possiamo rivolgerci a un mercato ancora più ampio e molto promettente, perché le lavorazioni in cui è richiesta la capacità di garantire prestazioni a zero errori stanno aumentando." commenta Cesare Finazzi, CEO di DOSS.

Automazione completa per valorizzare le capacità delle persone

La possibilità di realizzare una isola robotizzata che gestisce l'intero "percorso" del pezzo nel sistema di visione offre importanti vantaggi: si elimina la manualità da tutte le operazioni richieste, il che riduce le possibilità di errore e possibili contaminazioni dei pezzi da ispezionare che possono causarne lo scarto; si aumenta la sicurezza del personale, perché tutto può essere gestito e controllato remotamente; al contempo, si libera il personale da compiti manuali e ripetitivi consentendo di dedicare il loro tempo ad attività a più alto valore e all'acquisizione di nuove competenze.

Proprio il tema delle competenze è stato un altro dei fattori che ha portato Doss a scegliere Lexium Cobot: i software di sviluppo e programmazione e le interfacce, infatti, risultano particolarmente intuitivi, riducendo la "curva di apprendimento".

Una partnership di impronta globale per la crescita e per la sostenibilità

Doss, che ha sede a Erbusco (BS), opera sul mercato internazionale con un parco macchine installato di oltre 1300 macchine, in America, Europa e Asia. In questo senso per l'azienda è stato importante potersi rivolgere a Schneider Electric, che con la sua impronta globale è in grado di supportare al meglio e con più rapidità le esigenze del post vendita (ad esempio la fornitura di ricambi).

La collaborazione con Schneider Electric ha inoltre offerto a Doss la possibilità di sviluppare la propria offerta anche nell'ottica di una maggiore sostenibilità. I sistemi di ispezione visiva prodotti dall'azienda non sono particolarmente energivori ma hanno comunque migliorato le loro prestazioni in modo significativo - con un risparmio energetico medio del 46%.

L'installazione sulle macchine dei sensori PowerTag di Schneider Electric ha consentito a Doss di acquisire i dati energetici in modo dettagliato e di poter disporre di queste informazioni non solo a fini di ottimizzazione interna, ma anche per poterli comunicare ai clienti che hanno l'esigenza di misurare e rendicontare tali consumi per conformità normativa, perché hanno stabilito obiettivi di efficientamento energetico o - cosa molto importante - perché intendono accedere a incentivi specifici. Questi macchinari proposti da Doss rientrano infatti nei requisiti del credito di imposta che saranno previsti dal piano Transizione 5.0.
Redazionali o presentazioni di prodotto/di azienda
Pubblicato il 10 luglio 2024
News

Energia: Pichetto firma decreto per "condizionalità green" imprese energivore

Si completa il quadro delle regole per le agevolazioni rivolte alle aziende a forte consumo di energia elettrica. Il Ministro: "Garantiamo...

Siemens e Osai GreenTech per l'economia circolare - il meglio delle tecnologie di automazione industriale nel recupero dei metalli preziosi

Nell'economia lineare l'estrazione, la lavorazione e lo smaltimento dei metalli preziosi comportano un consumo smisurato di risorse naturali, generano...

ABB celebra il 90° anniversario dell'iconico marchio SACE

90 anni di innovazione e visione nell'elettrificazione Fondata nel 1934, SACE con le sue persone ha guidato lo sviluppo di tecnologie innovative per...

Rohde & Schwarz si conferma leader nei test di conformità dei dispositivi per i servizi mission critical del 3GPP

Rohde & Schwarz ha validato con successo i casi di test di conformità del protocollo push-to-talk per i servizi mission-critical definiti da Global...

Contradata lancia due nuovi computer embedded compatti

Due nuovi computer embedded vengono aggiunti alla linea di prodotti DIAMOND di Cincoze. Il DA-1200 è un dispositivo palmare adatto alle applicazioni...

Iren e European Energy inaugurano un maxi parco fotovoltaico da 38,5 mwp a Tuscania

L'impianto garantirà una produzione di energia rinnovabile di 58 GWh/anno, pari al consumo medio di quasi 17 mila famiglie.

Iris Ceramica group e Edison Next realizzano la prima lastra ceramica al mondo con idrogeno verde

Al via la fase di test per l'utilizzo del blend di idrogeno verde e gas naturale presso H2 Factory per verificare che le caratteristiche tecniche e la...

Lavori in linea con i tempi per il rigassificatore di Ravenna, impianto operativo nel primo trimestre 2025

In occasione della visita del Ministro dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica Gilberto Pichetto Fratin ai cantieri, confermata la data del primo...

ANEV incontra l'assessore all'ambiente della Regione Sardegna Rosanna Lanconi

Avanzata richiesta da parte di ANEV a prendere parte alle prossime audizioni nella Commissione di riferimento presso il Consiglio regionale della...

Il relè PCB OMRON ad alta potenza apre la strada allo sviluppo di wallbox di ricarica EV più veloci e compatte

Omron Electronic Components Europe ha lanciato un nuovo relè PCB ad alta potenza rivolto ai progetti wallbox per stazioni di ricarica AC Mode 3 per...

Le nuove valvole pneumatiche Emerson offrono automazione più flessibile e portata ottimizzata

La serie di valvole AVENTICS XV comprende valvole di diverse dimensioni interoperabili e con portate superiori in un design compatto