News

Manutenzione Correttiva o Manutenzione a Guasto - Scopri di più

La manutenzione correttiva, o manutenzione a guasto, è il sistema di gestione tipico della manutenzione che il più delle volte risulta inefficiente e particolarmente inadeguato a garantire affidabilità e longevità dei macchinari sul lungo termine. Scopriamo perché, a fronte di un apparente risparmio iniziale sulla gestione del complesso di manutenzione, la manutenzione correttiva non è la soluzione adeguata a garantire durabilità ad un macchinario e, più in generale, ad un impianto. La manutenzione correttiva è un sistema di gestione della manutenzione basato sull'insorgenza di guasti o malfunzionamenti che provochino un evidente effetto sulla prestazione del macchinario o dell'impianto monitorato. Il sistema è molto semplice:

- Se il macchinario sotto controllo continua ad operare su valori di progetto, il sistema di manutenzione non interviene;
- Se il macchinario comincia a presentare downgrade delle prestazioni o interrompe il suo funzionamento, si mettono in atto le opere di manutenzione sul componente d'interesse.

È un sistema di manutenzione estremamente semplice, tanto da non richiedere particolari progettazioni per la diagnostica, perchè spesso coincide con le strumentazioni di controllo delle prestazioni del macchinario, comunque presenti per il controllo dell'impianto.

Le azioni di intervento sul macchinario vengono operate quando questo presenta già evidenti inefficienze, a cui spesso sono collegati danni fisici riparabili solo con la sostituzione parziale o completa dello stesso.

E' quindi necessario fare una valutazione a lungo termine: vediamo perché operare manutenzione su un componente oramai guasto può essere un grosso problema per l'efficienza di un impianto.

Manutenzione correttiva: perché è troppo tardi

Le manutenzione correttiva prevede l'intervento sui macchinari nel caso in cui questi presentino evidenti inefficienze. All'inefficienza corrispondono sistematicamente malfunzionamenti del macchinario, riconducibili a rotture meccaniche, usura, deformazione plastica dei materiali. Tutti gli eventi precedentemente elencati hanno la caratteristica comune di essere irreversibili: la rottura di un organo di tenuta, di un cuscinetto, o la loro semplice usura sono processi che non possono prevedere, se non in limitatissimi casi, interventi di riparazione del materiale, ma solamente la loro sostituzione.

Il complesso di gestione di un impianto non prevede solamente le macchine operanti all'ottenimento del prodotto utile, ma si compone di un grande insieme di strutture ausiliarie per la continuità di funzionamento dello stesso: il sistema di lubrificazione, in questo senso, è un esempio calzante. Dai sistemi ausiliari, e da opportuni strumenti supplementari di misurazione, è possibile ottenere informazioni precise sullo stato di salute dei macchinari prima ancora che questi presentino inefficienze o guasti:

- Il monitoraggio delle condizioni del lubrificante possono essere un indice importante sullo stato di usura di un componente meccanico in movimento;
- Le misure operate su componenti statici posso offrire informazioni importanti sull'insorgere di cricche o fratture (es. misure ad ultrasuoni);
- Le misure elettriche su motori in corrente continua o trifase possono indicare precisamente quando un componente del motore entra in sofferenza.

Dalla manutenzione correttiva si passa, allora, ad una manutenzione predittiva, che sposta l'attenzione non sul guasto, ma su un complesso di parametri la cui analisi combinata può delineare l'insorgenza di un guasto prima ancora che questo si verifichi.

Predire un guasto significa:

- Poter operare sui parametri di processo dell'impianto per evitare l'interruzione completa e garantire continuità;
- Intervenire con misure meno invasive per la salvaguardia dei macchinari;
- Ridurre il numero degli stop alla necessità inevitabile di manutenzione ad impianto fermo.
Redazionali o presentazioni di prodotto/di azienda
Pubblicato il 25 novembre 2021
News

Prodotti per la refrigerazione e il condizionamento con tecnologie d'avanguardia

LU-VE Exchangers (Uboldo, VA, Italia), AIA/LU-VE Sweden (Asarum, Svezia), Air Hex (Alonte, VI, Italia) e Fincoil LU-VE (Vantaa, Finlandia) sono le...

Router certificato ATEX e Sim industriali con connettività sicura e affidabile per l'automazione industriale

Le soluzioni M2M e Internet Of Things sono oggi il cardine per le moderne soluzioni in rete. Nel settore dell'automazione industriale il concetto di...

Dalla semplicità alla complessità

VEGA completa il proprio portafoglio di sensori per processi igienicamente critici con nuovi sensori di pressione e interruttori di livello. La...

Ventilatori affidabili per il settore chimico

Come per la farmaceutica, il comparto chimico esige sistemi di termoregolazione molto sofisticati e affidabili. Temperature fluttuanti, infatti, sono...

Partner affidabile nella protezione contro il fulmine

La protezione contro il fulmine, soprattutto in ambienti con rischio di esplosione, è una parte fondamentale per la sicurezza degli impianti,...

Nuovo misuratore clamp-on per aree pericolose

FLEXIM è un'azienda tedesca con anima tecnologico innovativa nata negli anni Settanta nell'ex Germania dell'Est. Dopo la caduta del muro di Berlino...

Vanguard: un rilevatore di gas tossici e infiammabili unico nel suo genere 100% WirelessHART

In un periodo in cui cresce l'attenzione per la sicurezza degli impianti e del personale e in cui la società sta stimolando le aziende verso un...

Per Aree pericolose: WAGO-I/O-SYSTEM 750 XTR

Con la serie di prodotti 750 XTR, WAGO offre una soluzione che amplia la gamma di utilizzo per macchine e sistemi in relazione alle condizioni...

Nasce DATASENSING: visione, sensori e dispositivi di sicurezza per l'industria 4.0

L'automazione industriale si basa sulla rilevazione della presenza, posizione o qualità di un oggetto, in qualsiasi settore produttivo e logistico....

Ørsted, falck renewables, bluefloat energy e scottish association for marine science

Ørsted, falck renewables, bluefloat energy insieme a scottish association for marine science per studiare gli effetti ambientali dell'eolico...

Le 7 proposte del Coordinamento Free per l'Italia a 2030: il contributo dell'energia da biomasse

Nel corso del 2021 il Coordinamento Free ha promosso l'approfondimento di alcune tematiche legate alla transizione ecologica e alle opportunità...