News

Savio industrial: meno 10.000 tonnellate all'anno di co2 in atmosfera grazie alla cogenerazione di ab

I temi legati alla transizione ecologica ed energetica in Europa e in Italia sono al centro delle agende dei governi ormai da alcuni mesi e le industrie energivore dovranno sempre più fare i conti con la sostenibilità sia ambientale che economica. In particolare le aziende farmaceutiche, caratterizzate da alti consumi di energia sia elettrica che termica per i sistemi di condizionamento nelle aree adibite alla produzione di farmaci, per la produzione di vapore industriale e vapore pulito, per la realizzazione del packaging e dei loro prodotti, dovranno affrontare questo tema e trovare risposte efficaci ed efficienti a breve.



Savio Industrial fa parte del Gruppo farmaceutico SAVIO, da sempre attento a valutare e controllare gli impatti ambientali delle proprie attività migliorandone le prestazioni. Per tale motivo si è rivolta ad AB, leader nel settore della cogenerazione e al fianco delle aziende che vogliono accrescere la propria competitività, risparmiando energia e limitando le emissioni nell'ambiente.



Nell'ambito degli obiettivi di miglioramento annuali relativi all'Ambiente e partendo dai risultati della Diagnosi Energetica effettuata periodicamente, Savio Industrial ha deciso di approfondire tramite uno studio di fattibilità la possibilità di realizzare un impianto di cogenerazione presso lo stabilimento di Pavia, dedicato alla formulazione e al confezionamento primario e secondario di solidi e liquidi orali in ambito farmaceutico. Lo studio di fattibilità ha confermato le valutazioni iniziali grazie soprattutto al profilo di consumo energetico del sito produttivo che, per la tipologia delle lavorazioni e per la necessità di controllare temperatura e umidità degli ambienti dove si svolgono le produzioni, necessita contemporaneamente sia di energia elettrica che di calore.



Infatti, è proprio in casi come questi, dove la domanda di calore è costantemente presente in concomitanza con la domanda di energia elettrica, che l'adozione di un impianto di cogenerazione diventa particolarmente conveniente.



L'azienda ha quindi optato per l'installazione di un cogeneratore ECOMAX® di AB da 1 MW che permette l'autoproduzione di energia interamente impiegata per soddisfare le esigenze energetiche dello stabilimento. Nel 2020 sono stati generati più di 8,5 milioni di kWh di energia elettrica, pari a circa l'85% del fabbisogno annuo e più di 7,7 milioni di KWh di energia termica con un risparmio sia economico che ambientale, evitando l'emissione in atmosfera di ben 10.000 tonnellate all'anno di CO2. Per dare un termine di paragone, un condominio di medie dimensioni riscaldato a gas naturale in un anno produce emissioni nell'ordine delle 50 tonnellate/anno di CO2. Il vapore e l'acqua calda prodotti sono utilizzati prevalentemente per il trattamento aria negli ambienti farmaceutici e per il controllo dei parametri di temperatura e umidità. Nelle aree farmaceutiche dove il prodotto è esposto è infatti necessario mantenere costantemente le condizioni climatiche previste dalle formulazioni.

"L'utilizzo del cogeneratore di AB, che lavora circa 8.500 ore all'anno, ha consentito importanti riduzioni dei consumi di energia elettrica, di gas naturale e di emissioni di tonnellate di CO2 oltre che importanti savings economici. Si consideri che l'impianto è stato ammortizzato in meno di due anni e ciò stato dovuto, in parte, all'aumento dei volumi di produzione e alla conseguente maggiore richiesta di energia e in parte all'aumento dei costi unitari dell'energia elettrica, che hanno premiato la soluzione del cogeneratore a gas", afferma Stefano Bonani, Amministratore Unico Savio Industrial Sole Director Company. Nel 2019, il cogeneratore è stato inoltre riconosciuto come impianto CAR (Cogenerazione ad Alto Rendimento) ed ha ottenuto i Certificati Bianchi. Si tratta di un incentivo che lo Stato riconosce agli impianti che risparmiano energia primaria consentendo a livello nazionale un modello di consumo più virtuoso e attento all'ambiente."
Redazionali o presentazioni di prodotto/di azienda
Pubblicato il 13 luglio 2021
News

La nuova frontiera dell'efficienza energetica: regolazione fine dei consumi di gas in un'azienda industriale

L'efficienza energetica è uno dei tasselli fondamentali per raggiungere la neutralità climatica e un'economia a "emissioni zero" nel 2050: è...

Pubblicato il Pacchetto "Fit for 55": raggiungere i target Ue sulla neutralità climatica

Il 14 luglio è stato pubblicato il Pacchetto "Fit for 55" con cui la Commissione europea si impegna a ridurre del 55% le emissioni di CO2 al 2030...

Casa smart: il risparmio a portata di app

Evitare dispersioni di energia e di denaro è uno dei maggiori vantaggi della casa connessa. Il controllo tramite smartphone permette di adattare...

Sostenibilità e cooperazione nella filiera agro-energetica: Ecospray e Ruhe Agrar firmano un accordo per la promozione

È stato siglato il 15 luglio, al termine di una riunione che ha lasciato tutti soddisfatti, l'accordo per il lancio di un progetto pioneristico per...

Videocitofono Tab 7S Up

La videocitofonia sfoggia un nuovo look Il videocitofono Tab 7S si rinnova nel design. Sempre ispirato alla leggerezza, all'eleganza e alla...

Controllo e regolazione per ogni ambiente

Watts Vision® è un sistema dal design moderno per controllare e gestire da remoto la termoregolazione dei singoli ambienti e delle principali...

PNRR, Confagricoltura spinge lo sviluppo delle agroenergie

PNRR, confagricoltura spinge lo sviluppo delle agroenergie. Bene gli emendamenti approvati su biogas e biometano. Continua l'azione di...

Quando è possibile fare lo scarico a parete per la caldaia

La normativa stabilisce una serie di casi in cui è possibile derogare all'obbligo di scarico a tetto per le caldaie, sfruttando uno scarico a parete....

Meccanica, due aziende su tre in ripresa nel 2021

La meccanica italiana si sta riprendendo più velocemente di quanto si potesse sperare a inizio anno. Questo è il dato che emerge dall'ultimo...

Migliorare le performance degli asset e la sicurezza alimentare con le tecnologie dell'Industria 4.0

La pandemia globale ha accelerato la necessità per le aziende di adottare l'Industria 4.0 e di iniziare a sfruttare il potenziale della tecnologia...

Piano Industriale 2021-2023: aggiornata la capital structure

in data 2 febbraio 2021, che si propone di rendere l'emittente un operatore leader in Europa nel settore delle energie rinnovabili attraverso il...