Jump to content
PLC Forum


Collegamenti di un EQ Technics SH-8055


Unlimited2001
 Share

Recommended Posts

Unlimited2001

Ciao a tutti ragazzi,sono in procinto di ricevere un bellissimo eq Tachnics SH-8055,ma i collegamenti come si effettuano?Io vedo che hanno una LINE IN,LINE OUT,REC/PLAYBACK 1 e 2 no?Ma l'EQ va messo SOLO tra una sorgente (P.es.lettore cd) e l'ampli,oppure posso mandare un segnale (P.es.Tape Playback)dall'ampli all'eq e poi di nuovo all'ampli tramite TAPE RECORD sull'ampli?SI può fare,o accetta solo sorgenti?Inoltre posso attaccare un phono?Grazie mille,un saluto!Ciao! Grazie Geoline,scusa per l'MP!! wink.gif

Link to comment
Share on other sites


Il retro degli Equalizzatori Technics (praticamente TUTTI) presenta una connessione come questa:

user posted image

Il LINE-IN ed il LINE-OUT vengono utilizzati rispettivamente per l'ingresso dal preamplificatore (io ci ho collegato l'uscita di un Mixer) e l'uscita verso il Finale.

Tape 1 e 2 sono molto chiari: servono per collegare due ingressi Tape (vanno bene anche per il lettore CD o per un sintonizzatore) e due uscite (da destinare a Finali diversi o ingressi di Tape).

Purtroppo NON prevede ingressi Phono in quanto prevede l'utilizzo di un preamplificatore o Mixer (provvisti di tale ingresso).

Spero di essere stato esaustivo.

Ciao

Edited by geoline
Link to comment
Share on other sites

Unlimited2001

geoline+26/02/2008, 22:52--> (geoline @ 26/02/2008, 22:52)

Allora,si sei stato chiaro,ma con un integrato con le seguenti uscite/entrate che posso combinare?:

CD IN RCA

PHONO IN RCA

TAPE 2/EXT PLayback e Rec out

Posso,siccome ho il tape principale collegato con una piattina ( wallbash.gif )all'ampli,posso mandare un segnale dal TAPE 2 EXT Playback dell'AMPLI,al REC OUT dell'Eq e dopo farlo uscire equalizzato dal TAPE PLAYBACK EQ al REC OUT DELL'AMPLI?Scusa,è arzigogolato,mi spiego?Grazie!

Edited by Unlimited2001
Link to comment
Share on other sites

Non ti ho capito bene (forse sono un pò stanco).

Con un Ampli integrato, devi semplicemente connettere Tape, CD e sintonizzatore all'Equalizzatore.

Gli ingressi per la registrazione Tape li prendi dallo stesso equalizzatore.

L'uscita dell'equalizzatore la colleghi all'ingresso AUX dell'Amplificatore.

All'ampli arriveranno solo L'equalizzatore (su AUX appunto) ed il Phono (nel suo ingresso dedicato) che non potrà beneficiare dell'equalizzazione. sad.gif

Link to comment
Share on other sites

Unlimited2001
geoline+26/02/2008, 23:25--> (geoline @ 26/02/2008, 23:25)

Si,scusami ti sto facendo impazzire lo so,ma sono un novizio! wink.gif

ALlora,ho capito,quindi dalla line out dell'eq esce il cavo e va all'aux dell'ampli e ok...ma,siccome ho un tape GIA collegato all'ampli tramite piattina,posso prendere il tape che suona,dal TAPE PLAYBACK sul retro dell'ampli,mandarlo ad un TAPE REC dell'eq,e di nuovo mandarlo dal TAPE PLAYBACK dell'eq, al TAPE REC dell'ampli,e sentire così il tape equalizzato?Capito?Scusa,grazie mille geoline! wink.gifworthy.gif

Link to comment
Share on other sites

No.

Se ci fai caso, sul frontale dell'Equalizzatore hai la possibilità di selezionalre la fonte e attivare/disattivare l'equalizzazione.

Devi semplicemente SCOLLEGARE il cavo che dal Tap và all'amplificatore e collegarlo all'ingresso (e uscita) Tape dell'equalizzatore.

Link to comment
Share on other sites

Unlimited2001
geoline+26/02/2008, 23:50--> (geoline @ 26/02/2008, 23:50)

Capito,cosa che non posso fare a causa della stramaledetta piattina che i giapponesi della Technics hanno deciso di mettere su questa serie...vedrò che posso inventarmi,anche se credo che posso fare poco.Per ora collegherò il cd,poi vedrò!Grazie mille geo,buonanotte! wink.gif

Link to comment
Share on other sites

Unlimited2001

Ciao a tutti!Rivolgo una domanda a tutti,ma specificatamente a Geoline che ha l'Eq che ho preso...per quanto riguarda il rumore rosa?Che cosa è esattamente?E che cosa permette di fare in particolare?E inoltre,come si misura con una Technics Sh8055?Dove si deve mettere il microfono? Una miriade di domande...!Grazie infinite a tutti,ciao! wink.gif

Link to comment
Share on other sites

Unlimited2001
Unlimited2001+28/02/2008, 12:51--> (Unlimited2001 @ 28/02/2008, 12:51)

Aaaa,non c'è nessuna anima pia che mi spiega come si misura sto rumore rosa??!??! wallbash.gif Grazie...ciao! wink.gif

Link to comment
Share on other sites

il rumore rosa è un insieme di frequenze (in teoria tute) dello spettro audio...........a differenza del rumore bianco che è praticamente piatto (cioè tutte le frequenze contenute in esso hanno la stessa ampiezza)il rumore rosa ha le frequenze gravi(i bassi) esaltati..........ciò serve a compensare la curva tipica dell'orecchio umano che è meno sensibile(sopratutto a potenze ridotte) alle basse frequenze...........

....il rumore bianco/rosa serve a tarare o verificare diciamo quelli che possono esser filtri(LP-BP-HP)oppure equalizatori o ancora per verificare il rendimento alle varie frequenze dei diffusori o per determinare la banda passante di un ampli.....naturalmente bisogna anche avere un analizzatore di spettro..........

Link to comment
Share on other sites

Unlimited2001

Ok,daccordo raga,ho capito che cosa è il rumore rosa...qualcuno però,sa come posso misurarlo ora che ho l'SH-8055 completo di microfono adatto a questo scopo?QUalcuno sa la procedura?E un'altra cosa,dato che lo preso in germania,ho il manuale in tedesco,qualcuno sa dove posso trovare un manuale in Inglese???Aiuto vi prego!!Ciao! worthy.gif

Link to comment
Share on other sites

paolotronico

Cercherò di essere il più breve e chiaro possibile:

Premetto che non conosco il modello di EQ a cui ti riferisci (ma potrebbe essere lo stesso).

Ho avuto modo di mettere mano in un oggetto tipo il tuo, con questo sistema, si poteva eseguire un test dell'ambiente in cui veniva installato.

Come si immagina, una sorgente sonora ad es. un lettore cd, un ampli, e due casse, se utilizzati in ambienti diversi, hanno rese diverse, per la tipologia dei mobili, i divani, i letti, i muri stessi ecc. Addirittura nello stesso ambiente, spostando le casse ci possono essere delle variazioni di resa acustica.

Un impianto con un equalizzatore di quel genere, torna utile in quanto dovrebbe consentire, una automazione di test d'ascolto ambientale.

L'equalizzatore dovrebbe generare il rumore rosa e mediante il microfono ne dovrebbe regolare i parametri per ottenere una risposta il più omogenea in tutte le frequenze.

Per fare questo, il microfono andrebbe posizionato al centro fra le 2 casse e distante la metà della distanza fra una cassa e l'altra.

Spero di essere stato chiaro. wink.gif Ciao.

Link to comment
Share on other sites

Essendo rumore rosa in teoria non ottieni una risposta flat ma con dei bassi pronunciati..............

Secondo il mio parere conviene regolare l'equalizzatore secondo il nostro orecchio...........cioè regolarlo in modo che il suono ci risulti confortevole anche perchè la regolazione automatica dell'equalizzatore non tiene contodi come è stata fatta la registrazione, passando da un CD ad un altro spesso l'equalizzazione fatta in studio di registrazione è differente e quindi dovresti comunque regolare l'equalizzatore per compensare il tutto...........

Il microfono va posizionato nella posizione di ascolto che non per forza è in mezzo alle casse................comunque se è al centro fra le 2 casse è già distante la metà della distanza fra una cassa e l'altra! rolleyes.gif

Link to comment
Share on other sites

paolotronico

Forse non mi sono espresso bene:

La posizione per il microfono deve essere dal centro delle casse e ci si allontana per la metà.

Se tra una cassa e l'altra c'è una distanza di 4Mt, il micro va posizionato al centro casse(2Mt) ed allontanato di 2Mt.

Questa è anche la posizione ottimale di ascolto.

Il sistema a rumore rosa, serve a calibrare le frequenze nel miglior modo possibile rispetto all'ambiente d'ascolto.

Questo sistema (che personalmente reputo inutile) è nato dall'esigenza di adattare l'acustica nei concerti prevelentemente al chiuso. E quì si è molto utile.

Oggi, questa tecnologia è utilizzata con dei PC per la calibrazione dell'immagine stereofonica in grandi ambienti dove l'ascoltatore porebbe trovarsi vicino ad una cassa rispetto all'altra. (vedi i cinema multisala e concerti)

La generazione del rumore rosa, deve essere calibrata per una risposta omogenea. Qualsiasi perdita dovuta a fattori ambientali, viene compensata dall'equalizzatore in automatico.

E' ovvio che se io ascolto un tipo di musica, avrò una risposta diversa rispetto ad un'altra, ma la regolazione andrà fatta sugli alti o bassi dell'ampli perchè l'EQ è già regolato nel modo ottimale. Ciao.

Edited by paolotronico
Link to comment
Share on other sites

Un'ampli inteso come finale di potenza per la visione che ho io non dovrebbe avere la regolazione dei bassi e degli acuti.............

Comunque secondo il mio parerel'autocalibrazione dll'eq è inutile........

Link to comment
Share on other sites

Unlimited2001

Allora ragazzi,non litigate mi raccomando!! wink.gif Praticamente,volendo impostare l'eq con il rumore rosa,devo fargli emettere tale rumore con microfono posizionato,e mi darà una determinata curva,con le levette dell'eq tutte a 0 e anche gli alti e bassi dell'ampli integrato a 0 giusto??Poi,visualizzo la curva sullo spettrometro,e procedo con le levette delle frequenze,a fare cosa??Devo ottenere degli indicatori allineati tutti sullo 0 giusto?Grazie mille,ciao!

Link to comment
Share on other sites

digitalchoice

il finale di potenza non andrebbe equalizzato,in teoria,nel caso in cui si usi la sorgente,l'eq,e il finale

pero' viste le esigenze dei consumatori i modelli medio-bassi "professionalmente parlando"di amplificatori dispongono di un passa banda,in genere tre potenziometri che regolano 150Hz 1Khz 15Khz

con i potenziometri a 0 e con un buon microfono ottieni l'onda esatta della tua voce che con l'analizzatore di spettro vedi in forma analogica,poi modifichi le frequenze in base a come la vuoi sentire,in base a che sorgente dai in ingresso

di conseguenza cambia la curva di equalizzazione non dico in modo fai da te ma quasi.

in base alle esigenze si equalizzano le casse L,R in modo differente,ad esempio si puo' esaltare il segnale in stereofonia,in questo modo,anni fa lo facevano anche con un finaleSTR4024V + dolby per ottenere un effetto "wide" sull'audio

ciao

Edited by digitalchoice
Link to comment
Share on other sites

Unlimited2001
digitalchoice+2/03/2008, 20:41--> (digitalchoice @ 2/03/2008, 20:41)

Ciao digital,ma perchè devo usare la mia voce?Ho l'eq che emette rumore rosa,e quello mi crea la curva,poi so che dovrei intervenire sulle levette del dell'eq per compensare i difetti creati dall'acustica della mia stanza,no?Non so come cambiare la curva che visualizzo però,ossia,come devo trasformarla?Piatta?Grazie!

Link to comment
Share on other sites

digitalchoice

no piatta no,io in genere uso direttamente la sorgente che mi interessa per equalizzare

ad esempio su una sorgente ricca di bassi e alti intermittenti +voce

guardando il grafico regolo in modo che il colpo dei 150Hz sia pari al ritorno dei 60Hz

che i 2.4Khz non superino mai il livello dei 400Hz e del 1K

per esaltare gli alti do un po su la 15Khz di conseguenza aumenta di poco la 6K

parlo di un eq professionale ma non e' il top,si tratta del kenwood Ke2060

con uno strumento un po piu' preciso come il marantzEq551 si puo fare di meglio,compresa l'equalizzazione differente per ogni canale

ma ti dico a grandi linee..vedi un po tu,quando si sente bene blocca

Link to comment
Share on other sites

Ragazzi, volete il mio parere ???

Mi direte, NO !!!!

E io ve lo do lo stesso ..... laugh.gif

Personalmente uso i controlli di equalizzazione SOLO per adattare il suono a COME PIACE A ME.

Ho spesso verificato in passato che un impianto tarato benissimo, con rumore rosa e addirittura strumentazione Bruel&Kjaer, poi, PER ME, non suonava bene.

Ognuno di noi ha preferenze personali per quanto riguarda i suoni, perchè è diversa la percezione che ne abbiamo, e quindi secondo me l'EQ è utile solo per avere un suono personalizzato, che i normali controlli di tono non posson dare.....

Lo so che la teoria non dice questo, ma io delle teorie..............

Link to comment
Share on other sites

Unlimited2001
walter.r+2/03/2008, 21:25--> (walter.r @ 2/03/2008, 21:25)

Dico che concordo walter...ho eseguito poco fa una bella misurazione del rumore rosa,ci sono riuscito....mentre emetteva il rumore,e lo raccoglievo con un superbo microfono Technics RP3800E,che ha la sensibilità di una donna in menopausa ( tongue.gif ) ho anallizato il grafico,e messo le levette al contrario di come diceva prendendo come linea base i 20db di volume (da quello che sono riuscito a capire dal manuale che ho in tedesco) e ho settato per entrambi i canali...ho ascoltato,e il suono era sicuramente equlibrato,si,ma non mi soddisfava!Allora,ho apportato dei ritocchi,e mi sono detto,allora vale solo il mio orecchio!Ecco,misurare da una buona base da dove cominciare si,ma poi è l'orecchio a farla da padrone,c'è poco da fare! rolleyes.gif

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...