Jump to content
PLC Forum


Riparare Amplificatore Stereo Marantz


paxbaldy
 Share

Recommended Posts

Sto cercando di riparare il mio ampli Marantz PM500 degli anni ottanta.

Vi spiego cosa mi e' successo.

Qualche tempo fa in maniera casuale si attivavano e disattivavano le protezioni, ma spesso funzionava regolarmente per ore.

Poi il problema improvvisamente e' diventato costante, nel senso che il rele' di protezione casse andava on/off sempre ogni circa 2 secondi.

Mi sono deciso ad aprirlo per vedere se c'era qualche cosa di "sospetto".

Ad occhi nulla di evidente..., allora ho cominciato a cambiare gli elettrolitici, ma nulla si e' risolto il problema rimaneva tale e quale.

Purtroppo durante un seguente controllo (non avevo ancora messo una lampadina in serie al cavo di alimentazione...) improvvisamente e senza che facessi nulla di particolare le protezioni si sono attivate e non piu' disattivate (il rele' non faceva piu' tic/tac ogni 2 secondi).

Ho fatto altre misure ed ho verificato che avevo fuso i due finali Q725 e Q727 e che avevo la tensione negativa presente su quasi tutti i transistor della parte di uscita dopo il VAS che invece era regolarmente alimentato.(La protezione rimaneva attiva)

Allego lo schema del circuito con in rosso le tensioni che ho...

http://dl.dropbox.co...1101/schema.pdf

Ho cambiato i due finali con identici componenti, ho rialimentato (con lampadina), ma nulla e' cambiato.

Ho dissaldato e misurato tutti i transistor da Q715 in poi e mi sembravano tutti a posto. Ho misurato Q745, Q743, Q749 e 751 ed anche qui tutto mi sembra a posto. Ho cambiato C719.

A questo punto non so piu' che fare, posso aver sbagliato nel controllo di qualche transistor perche' l' alimentazione negativa un po' ovunque mi dice che devo avere qualche corto..., non so pero' da dove ricominciare...

Qualche esperto mi puo' gentilmente consigliare da dove iniziare ? Leggevo di verificare le R765 e R763 di emettitore dei finali, che faccio le smonto per il controllo ? Con un normale multimetro digitale riesco a misurare 0,33ohm ?

Per i controlli dei transistor ho usato il tester in modalita' controlla diodi, ho sbagliato ? Meglio provare anche la corrente di perdita ?

Grazie a chiunque mi dia una mano.

Link to comment
Share on other sites


Ciao! Allora facciamo con ordine:

I transistor li puoi provare con il tester in prova diodi basta che stai attendo a quello che fai, bisogna vedere se il transistor è un NPN o un PNP e quindi provare con la corretta polarità le giunzione. Meglio se nel tester hai un prova transistor che ti misura l'HFE, così sei sicuro che sia tutto ok;

Le resistenze da 0,33ohm riesci a misurarle con il tester;

Secondo me devi controllare bene Q715, Q717, Q719 e soprattutto i diodi Q745, Q747, controlla poi le resistenze in questa parte di circuito attorno hai conponenti che ti ho appena citato, provale con il tester anche montate, anche se non sarebbe corretto, comunque se trovi valori non corrispondenti guarda lo schema e prova a capire se è perchè la resistenza è guasta o perchè stai misurando altre resistenze in parallelo. Ti dico di non smontarle solo perchè, visto che l'ampli è datato continuare a togliere resistenze per testarle potresti danneggiare le piste se non sei pratico di stagno e saldatore.

Poi ho notato che l'alimentazione che hai misurato tu risulta di +/- 31 invece da schema dovrebbe essere di +/-46! Mi sembra strano.

Fammi sapere!

Dalla Vecchia Giulio

Link to comment
Share on other sites

Uhm , la tensione di +/- 31 anzi che +/- 46 potrebbe dipendere dal fatto che sta usando una lampada in serie al 230V quindi avrà tutte le tensioni più basse...io metterei una lampada più potente, tipo 100W

Ad ogni modo visto che in uscita hai -28V e in ingresso ai driver hai -31 i casi son 2 , o hai qualche transistor delo stadio driver/potenza in corto netto , altrimenti vuol dire che la tensione negativa arriva dallo stadio precedente , tipo il differenziale o i VAS....se puoi riporta le tensioni anche degli altri transistor che non hai segnato.

Veriifca però bene di non aver transistors in corto , altrimenti è tutto vano. Misura anche l'integrità delle resistenze da 0.33 ma credo siano ok..

Non è che nel cambiare gli elettrolitici hai montato qualche condensatore invertito o con tensione di lavoro troppo bassa ?

Link to comment
Share on other sites

Grazie per le gentili risposte. Ecco le mie :

Claudio_89

>I transistor li puoi provare con il tester in prova diodi basta che stai attendo a quello che fai, bisogna vedere se il transistor è un NPN o un >PNP e quindi provare con la corretta polarità le giunzione. Meglio se nel tester hai un prova transistor che ti misura l'HFE, così sei sicuro >che sia tutto ok;

Quelli che ho smontato "dovrei" averli misurati correttamente in funzione del tipo. Mi sono sembrati tutti buoni ed avevo gia' comprato dei sostituti, ma non li ho montati perche' nessuno era in corto... Non ho pero' misurato l' hfe, solo i valori di giunzione.

ieri ho ho provato a verificare le giunzioni di tutti i transistor (montati) e per i due canali ho misure analoghe tranne che per Q729 che mi da valori un po' diversi col provadiodi. E' un segno ??

>Le resistenze da 0,33ohm riesci a misurarle con il tester;

Che faccio le smonto ?

>Secondo me devi controllare bene Q715, Q717, Q719 e soprattutto i diodi Q745, Q747, controlla poi le resistenze in questa parte di circuito >attorno hai conponenti che ti ho appena citato, provale con il tester anche montate, anche se non sarebbe corretto, comunque se trovi valori non >corrispondenti guarda lo schema e prova a capire se è perchè la resistenza è guasta o perchè stai misurando altre resistenze in parallelo. Ti >dico di non smontarle solo perchè, visto che l'ampli è datato continuare a togliere resistenze per testarle potresti danneggiare le piste se non >sei pratico di stagno e saldatore.

OK, faro' ulteriori misure sulle resistenze e poi ti dico, in effetti smontando i componenti e rimontandoli, per quanto facessi attenzione qualche piccolo danno si e' creato.

>Poi ho notato che l'alimentazione che hai misurato tu risulta di +/- 31 invece da schema dovrebbe essere di +/-46! Mi sembra strano.

Come dice tesla88 dovrebbe essere la lampada, avevo una 100W, ma per protezione uso questa, e pensavo addirittura di usare un autotrasformatore 220 -> 90 Vca per evitare altri problemi. Faccio male ?

tesla88

>Uhm , la tensione di +/- 31 anzi che +/- 46 potrebbe dipendere dal fatto che sta usando una lampada in serie al 230V quindi avrà tutte le >tensioni più basse...io metterei una lampada più potente, tipo 100W

>Ad ogni modo visto che in uscita hai -28V e in ingresso ai driver hai -31 i casi son 2 , o hai qualche transistor delo stadio driver/potenza in corto netto , altrimenti vuol dire che la tensione negativa arriva dallo stadio precedente , tipo il >differenziale o i VAS....se puoi riporta le tensioni anche degli altri transistor che non hai segnato.

Alcune tensioni del VAS le ho misurate e mi sembrano a posto, ho anche 0 al centro dello schema, per questo penso il problema sia dopo.

Per misurare i transistor ho usato il provadiodi e come accennavo tranne che per Q729 i valori oltre che essere "apparentemente" corretti sono analoghi anche a quelli misurati sul canale buono che ha tutte le tensioni a posto.

>Veriifca però bene di non aver transistors in corto , altrimenti è tutto vano. Misura anche l'integrità delle resistenze da 0.33 ma credo siano ok..

Posso avere un oscilloscopio, avete qualche misura da suggerirmi ? Sono un novello in materia.

>Non è che nel cambiare gli elettrolitici hai montato qualche condensatore invertito o con tensione di lavoro troppo bassa ?

Le tensioni erano sempre = o >, ricontrollo la polarita'.

Grazie comunque per il supporto.

Link to comment
Share on other sites

Allora, le resistenze da 0,33ohm puoi misurarle montate. Avevi detto che erano andati in corto i finali e che li hai sostituiti, giusto?

Puoi postare lo schema completo e scrivere qualche altra tensione anche ai terminali di Q709,Q713?

Mi sembra strano che tutti i transistor siano apposto perchè già la tensione di base di -30V in base al Q715 è sbagliata.

Io solitamente inserisco in serie al trasformatore una lampada da 40w e non ho mai avuto problemi.

Se sei sicuro che i transistor sono buoni, a questo punto, come mi è spesso accaduto, può essere qualche resistenza andata fuori valore, questo succede spesso se i finali sono andati in corto, come è successo a te, facendo passare extracorrenti. Quindi senza pensarci su prendi il tester e prova tutte le resistenze nello stadio finale, montate, confrontandole da schema. Stai attento che se misuri valori strani, devi verificare cosa stai misurando, se ci sono altre resistenze in parallelo!

Ah altra cosa, non hai misurato l'HFE dei transistor perchè non hai il tester che te lo permette o cos'altro? Perchè se nel tester puoi misurare l'HFE è meglio se lo fai, così ti togli molti dubbi, confrontando ovviamente la misura con il valore ripostato nel datasheet del componente.

Fammi sapere! Ciao.

Dalla Vecchia Giulio

Edited by Claudio_89
Link to comment
Share on other sites

Cerca di mettere tutti i valori i tensione dello stadio finale ,compreso il differenziale in ingresso.

Quanta caduta hai sulla lampada? il fatto che hai le tensioni "basse" potrebbe indicare un assorbimento eccessivo...

LA cosa strana comunque è che tutti i transistor si trovano a -30 o giù di lì .

Le ipotesi sono che , o c'è un transitor in corto che tira a -30 tutto , o una resistenza aperta e quindi lo stadio si trova "sbilanciato" verso l'altra parte , oppure per qualche motivo il -30V arriva dal differenziale o vas e di conseuneza l'intero finale va a -30V ...

Controlla quantomeno le resistenze di basso valore ... quelle da 10 ohm - 33 ohm - 220ohm -270 ohm

Link to comment
Share on other sites

Ieri sera/notte sono riuscito a misurare quelle in verde che trovate qui :

http://dl.dropbox.com/u/2571101/resistenze.jpg

non ho trovato nulla di strano, purtroppo...

Stasera provo a misurare tutto a partire da Q701, ma da una prima occhiata alle misure in verde, mi sembrano a posto, o sbaglio ? Sull' altro canale Q710 e Q714 (ramo negativo) mi danno misure analoghe a Q709 e Q713.

>Quanta caduta hai sulla lampada? Devo misurarla come fosse una resistenza ?

Appena accendo ha un picco di luce (i cond che si caricano), poi si attesta su una luminosita' "media" e costante. E' da 60W.

Grazie ancora :worthy:

Link to comment
Share on other sites

Uso sempre anch'io una lampada in serie al trasformatore, però su ampli da 40/60W la lampada dopo l'assorbimento iniziale per caricare i condensatori resta praticamente spenta, diventa rosso il filamento ma non riesce ad emettere luce. Quindi significa che hai qualcosa in corto netto! Prova la resistenza R749 per prima, poi se anche questa è apposto, provale tutte a tappeto!

Dalla Vecchia Giulio

Link to comment
Share on other sites

Si avevo provato anche la R749 e sembrava a posto... (ho dimenticato di segnarla in verde)

Posso solo provare tutte le altre a sinistra nello schema...

Il corto lo dovrei identificare facilmente col tester (resistenza circa nulla...), ma non dovrei avere riscaldamenti e/o bruciature di componenti come le resistenze ?

Ha senso che misuri la corrente assorbita sulla 220Vac in ingresso per cercare di capire dove vada a finire la potenza dissipata ?

Link to comment
Share on other sites

Dipende, se una resistenza è andata in corto probabilmente la vedresti bruciata, ma potrebbe anche succedere il contrario, che una resistenza assuma valori altissimi, facendo cambiare punto di lavoro ad un transistor, mandandolo in conduzione, cioè facendolo lavorare come un interruttore e non più da amplificatore.

Però se va in corto un transistor, non sempre salta "a pezzi", anzi non lo noti e bisogna testarlo. Questo vale anche per i diodi!

A questo punto mi sorge un dubbio, puoi spiegarmi passo passo come hai fatto a testare i transistor? Per me spagli qualcosa.

Link to comment
Share on other sites

Ciao Claudio_89,

le resistenze le ho misurate tutte (sul circuito) e danno valori analoghi a quelli dello schema, inoltre le ho confrontate con quelle del canale che ha le tensioni giuste e sono circa identiche.

Ho misurato la corrente assorbita dalla lampadina sui 220Vac ed e' nell' ordine dei 160mA. Poi ho provato con un' altro ampli ed ho verificato consumi circa uguali e luminosita' della lampada circa uguali. Solo il picco luminoso all' accensione del marantz risulta maggiore, ma a regime la luminosita' e' molto simile.

I tansistor li ho misurati col provadiodi come fossero 2 diodi con la base in comune con attenzione al tipo NPN e PNP. In un verso valori intorno a 0,6 - 0,8 e nell' altro aperto.

Non ne ho trovati in corto, tranne come dicevo i finali del canale incriminato. Ho fatto anche confronti col canale ben alimentato e trovo sempre valori analoghi.

Non so proprio piu' che fare... Lo butto dal balcone ???

Grazie comunque ;-)

Link to comment
Share on other sites

Ok, le tensioni che ci sono sullo schema le hai provate tutte? Anche quelle su Q701?

L'altro canale con la lampada in serie al trasformatore funziona?

Adesso a questo punto, prova a togliere i finali che hai sostituito e a rileggere le tensioni sul circuito. Sono cambiate le tensioni attorno a Q715?

Vediamo se Tesla88 forse con un colpo d'occhio migliore del mio riesce a trovare il guasto. :smile: Non scoraggiarti, vedrai che ritornerà in vita! :thumb_yello:

Link to comment
Share on other sites

Ciao ho avuto in passato tali problemi, l'unico consiglio che ti dò è quello di controllare tutte le resistenze anche di bassa potenza sul preamplificatore, anzi se la scheda pre-amplificatrice è ad innesto toglila ed accendi l'apparecchio ed in modo tale dovresti vedere se l'apperecchio và in protezione o meno. Saluti

N.B. Controlla anche gli altri componenti sul pre-amplificatore.

Edited by LucaSPL
Link to comment
Share on other sites

Ieri ho misurato tutte le tensioni anche della parte VAS e nel link ci sono i dettagli :

http://dl.dropbox.com/u/2571101/1.jpg

ho cambiato C725, ma nulla...

Allego anche delle foto per vedere l' interno.

http://dl.dropbox.com/u/2571101/interno1.jpg

http://dl.dropbox.com/u/2571101/interno.jpg

http://dl.dropbox.com/u/2571101/transistor%20cambiati.jpg

Grazie ancora :smile:

Link to comment
Share on other sites

Sull'anodo del diodo Q739 hai davvero -28,7V (tensione negativa) ?

O il Q713 è in corto oppure Q711 è aperto , segna le tensioni di base di Q711 e Q712(quello dell'altro canale) ...secondo me il guasto è lì

Uhm...anche Q720 potrebbe essere on corto !

Link to comment
Share on other sites

Grazie tesla88,

oggi faccio le misure che mi suggerisci.

>Uhm...anche Q720 potrebbe essere on corto !

Intendevi Q719 ? Q720 e' sul canale buono.

Per tonymiki :

>lo stadio driver dei finali?

Si !

Link to comment
Share on other sites

Ecco la mia ultima disavventura ...

Domenica avevo quasi finito di rimisurare tutte le tensioni per non avere piu' dubbi sulla loro situazione sul mio ampli, ma...

mentre rimisuravo Q717 (e giuro di non aver toccato 2 piedini...) la luce della lampada e' diventata piu' forte e cosi' e' rimasta...

Guardo e riguardo, alla fine decido di smontare Q717 e Q721, li controllo (col solito provadiodi), li ricontrollo e mi sembrano a posto. Do di nuovo tensione all' ampli e la lampada torna ad illuminarsi come prima (picco all' accensione e poi luce piu' fioca).

Cosa sia successo non lo so e se non ricordo male stavo misurando la stessa cosa quando all' inizio sono passato dal tic-toc delle protezioni alle protezioni sempre e costantemente attive.

Decido di smontare anche Q719 e Q 721, li provo e anche loro mi sembrano a posto...

A questo punto verifico Q715 e mi sembra ragionevole che con tutto smontato non abbia tensioni.

Verifico allora i finali e trovo Q727 di nuovo rotto ! Lo smonto lo verifico ancora ed e' guasto. L' altro finale mi sembra OK e misuro analoghi valori dell' altro canale (con il provadiodi).

A questo punto non so piu' che fare e vi prego di darmi un' aiuto se no mi fermo qui.

Ho ancora tutto smontato ed un solo altro Q727.

Chi mi da una idea su come procedere ?

La lampada non mi ha protetto dalla bruciatura del transistor, me l'ha solo fatto notare, ho un autotrasformatore 220 --> 90 Vac, ha senso aggiungerlo alla lampada in modo da alimentare il circuito a tensione minore ? (certo meglio sarebbe un variac...)

Grazie ancora per il supporto.

Link to comment
Share on other sites

Uhm , strano sia partito il finale , se non è successo nulla di rilevante ... posso sapere di che zona sei ? se fossi nelle vicinanze non avrei nessun problema a dargli un'occhiata , sai non è facile scoprire il colpevole a distanza , con gli opportuni strumenti e la scheda fra le mani e intuito si fanno diverse misure e il colpevole di solito salta fuori! A distanza è un po' complicato , lo schema lo hai e i componenti non son molti , se puoi verificali uno ad uno... inoltre non ricordo (ora non ho tempo) se l'ingresso è accoppiato in DC , nel caso verifica che non vi sia tensione in ingresso al differenziale , altrimenti logicamente questo tende a spostare l'uscita dallo 0 , anche se , non avendo carico , non dovrebbe bruciarsi nulla !

Link to comment
Share on other sites

Grazie per la disponibilita' tesla88 :smile: !

Io sono di Roma, e spererei che tu fossi vicino...

Mi dici "non ricordo se l'ingresso è accoppiato in DC", ha un condensatore in serie all' ingresso, quindi credo di si.

Che dici l' autotrasformatore 220 --> 90 Vac, ha senso aggiungerlo alla lampada ?

A tuo avviso ha senso misurare con i componenti smontati le polarizzazioni dello stadio VAS ?

Ciao

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...