Jump to content
PLC Forum


Provare Una Centralina Di Rifasamento Automatica


cl141061
 Share

Recommended Posts

Salve, vorrei sapere se esiste la possibilità di provare una centralina di rifasamento automatico a impianto staccato, o meglio è possibile provare se la centralina funziona e fà attaccare i vari gruppi di condensatori, perchè ho tra le mani un rifasatore ICAR che il cliente vorrebbe collegare al suo impianto. Dopo aver ripulito il quadro e controllato che i condensatori non siano guasti (verifica visiva dell'anello intorno al condensatore) e prova di carica e scarica a campione, vorrei sincerarmi se la centralina funziona senza collegarla all' impianto con spese che poi si potrebbero rivelare inutili. Grazie per le risposte.

Edited by cl141061
Link to comment
Share on other sites


Ho letto ,ma non ho trovato quello che mi occorre anche perchè probabilmente non considerano questa eventualità. Grazie comunque per la risposta.

Link to comment
Share on other sites

Mirko Ceronti
Verrebbe da pensare, di collegare a valle della centralina un carico fortemente induttivo tipo un motore asincrono che giri a vuoto (cos-fi bassissimo, nei dintorni dello 0,09)
A questo punto in base a come è impostata la centralina, partirà il comando del primo relè che inserisce il teleruttore della prima batteria.
Ovviamente non ci sarà nessun teleruttore e nessuna batteria quindi l'inserzione del primo relè non conduce a nulla, per cui dopo poco si attiva il secondo, e poi il terzo, e poi il quarto e così via.
E' la prima idea che mi viene in mente, poichè mai mi son trovato in quel frangente, altrimenti stai pur tranquillo qualcosa di più definito me lo sarei certamente inventato.
Saluti
Mirko
Link to comment
Share on other sites

Ok, ma il filo che porta al carico deve pessare attraverso il TA, altrimenti forse non funziona e il TA và preso in rapporto al carico che attacco tipo 5/5?

Edited by cl141061
Link to comment
Share on other sites

Mirko Ceronti
Ok, ma il filo che porta al carico deve pessare attraverso il TA,

Oppure, se sai il rapporto (per esempio 400/5) vuol dire che quando nel cavo dei carichi da rifasare scorrono 400 Ampere, nel secondario del TA e nel circuito d'ingresso del rifasatore facente capo al TA medesimo, scorrono 5 Ampere.

Ciò tra le righe, va letto come l'opportunità di collegare il motore asincrono di adeguata potenza, direttamente in serie all'ingresso senza usare alcun TA.

Quindi in definitiva 2 fili al motore diretti, ed il terzo filo passante per l'ingresso TA.

Poi fai le prove, con motore a vuoto, e magari anche caricandolo, avendo così modo di "spazzolare" tutte le condizioni di cos-fi.

Saluti

Mirko

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...