Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
lucamacss

Spegnimento Lampade A Ioduri Metallici A Seguito Di Carico Induttivo

Recommended Posts

lucamacss

Salve a tutti !

Stò allestendo una rimessa in campagna dove fare dei lavoretti ed ho un problema con delle lampade a ioduri metallici, una da 150W e l'altra da 350W.

Premetto che le lampade sono vecchiotte, cioè sono state utilizzate per 3 anni in un altro luogo e poi recuperate.

L'impianto che ho fatto prevede a valle del contatore (di nuovo tipo) cioè a 65 metri un differenziale magnetotermico , la linea è stata fatta con il 10 mm2 , poi dopo circa altri 15 metri con sezione 2,5 mm2 le lampade.

Il problema è che ogni volta che viene utilizzato un carico induittivo una volta che le lampade sono accese, ad esempio, compressore da 1,5kw, idropulitrice da 2,5 kw oppure una betoniera da 800 watt, le lampade si spengono cosa che non succedeva in pari condizioni nel precedente impianto.

Premetto che l'impianto ha una messa a terra adeguata e che una delle lampade quella da 150W quando accesa "sfarfalla".

Share this post


Link to post
Share on other sites

omaccio

C'è una caduta di tensione troppo elevata e fa spegnere le lampade, mi sembra la spiegazione più logica.

Non è detto che questa caduta dipenda dalla tua linea, potrebbe dipendere dal distributore, magari la tua abitazione è a fine linea e quindi risente della distanza dalla cabina!

Share this post


Link to post
Share on other sites
lucamacss

Grazie per la tua risposta.

Non ho un oscilloscopio e non sò come poter misurare la caduta di tensione quando si accende il carico induttivo.

Dubito che con il tester digitale si riesca a visualizzarla perchè penso che sia troppo breve...

Si in effetti sono forse la pen'ultima casa della linea .

C'è qualche rimedio possibile ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
ligabue

Dovresti misurare la tensione sotto il contatore enel e successivamente sul MTD. Se la c.d.t è eccessiva, dovresti cambiare il cavo (16 o 25 mmq) per provare a migliorare la situazione. In alternativa uno stabilizzatore di tensione (costoso!).

P.S: sotto il contatore Enel dovresti avere una protezione linea, per il cavo da 10 mmq di 65 metri, che attualmente non hai.

saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites
lucamacss

Cioè suggerisci che dovrei mettere un MT appena dopo il contatore ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
ligabue

Si, altrimenti il montante non sarebbe protetto da nulla (visto che l'interruttore del contatore non garantisce protezione).

saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites
LB81

Premetto che le lampade sono vecchiotte, cioè sono state utilizzate per 3 anni in un altro luogo e poi recuperate

Le lampade sono ormai prossime a fine vita, se sono state accese per diverse ore al giorno nell'arco dei tre anni. Una lampada vecchia, risente maggiormente degli abbassamenti di tensione rispetto ad una nuova. Per prima cosa puoi calcolare (o misurare) la c.d.t. in regime transitorio, durante l'avviamento dei carichi più gravosi, 65 metri non sono pochi ma non è detto che la c.d.t. sia così alta da poter arrecare problemi anche con lampade nuove.

Edited by LB81

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...