Jump to content
PLC Forum

JR1987

Sostituzione Ballast Con Il Tipo Elettronico...

Recommended Posts

JR1987

Buongiorno, dispongo di un locale con varie lampade neon da 36 watt, per la precisione ne sono 64
Vorrei domandare se potrebbe essere vantaggioso far cambiare in termini economici sostituire i vecchi reattori magnetici con quelli nuovi elettronici con fattore di potenza "corretto"

le lampade sono accese circa 10 ore al giorno per 300 giorni annui

grazie per le risposte!

Link to post
Share on other sites

Mirko Ceronti

Un 36 watt con ferromagnetico, consuma 46 watt precisi.

10 se ne vanno per scaldare il reattore.

Quindi parrebbe conveniente montare il reattore elettronico.

Senonchè.....non essendo costruiti per fare onore alla tecnologia (che ci sarebbe anche) ma solo per compiacere il risparmio e la speculazione a vantaggio del costruttore, Ti ritroverai 64 ciofeche che oltre a costarti una bella cifretta, Ti divertirai a sostituire abbastanza spesso, poichè si bruciano molto facilmente.

Quindi : tempo ed "elegìe" :angry: per la sostituzione, e denaro per acquistare il ricambio.

Morale ?

Paga quei 640 wattora in più ed amen.

(li recuperi in minor lavoro e spesa per i reattori)

Tanto più, che col ferromagnetico la manutenzione è molto più semplice, quando un tubo non si accende più ed ha solo i catodi roventi agli estremi, cambi il tubo + lo starter, e domani è un altro giorno.

In caso di tubo spento con ballast, è sicuramente quest'ultimo da sostituire, e di solito è anche molto poco agevole.

Oh...se poi, hai un contratto di assistenza con codesta ditta, e più se ne bruciano e più Ti chiamano per intervenire, allora procedi pure nella sostituzione dei ferromagnetici coi ballast......è un affarone :lol:

Saluti

Mirko

Link to post
Share on other sites
JR1987

grazie mille per la risposta Mirko!!!
no in realtà ho un locale e stavo pensando di farli sostituire ma non sapevo che si "bruciassero" in maniera così "facile" diciamo...

io quelli magnetici non ricordo mai di averli cambiati e sono passati 30 anni :lol:

comunque l'idea era di utilizzare quelli elettronici quasi unicamente perchè hanno uno sfasamento inferiore

te dirai ... ma che ti importa?

tutto è nato quando l'altro giorno ho usato il gruppo elettrogeno per "emergenza"... beh è un 3kva ed è veramente "stretto" nonostante ne usi la metà di luci...
quindi pensavo che con uno sfasamento minore il g.e. sofrisse meno

ma ripeto non sono un grande esperto di elettronica e intanto colgo l'occasione per ringraziarti per avermi dedicato un pò del tuo tempo ! :clap:

Link to post
Share on other sites
Mirko Ceronti

Ma figurati......siamo qui per questo :smile:

comunque l'idea era di utilizzare quelli elettronici quasi unicamente perchè hanno uno sfasamento inferiore

Beh....i ferromagnetici hanno un cos-fi feroce.....in genere 0,5 il chè significa che la potenza reattiva supera quella attiva.

Ma.....proprio per questo ogni plafoniera è corredata del suo piccolo condensatore di rifasamento all'interno, e questo per riportare lo sfasamento a livelli dignitosi.

Quindi fai un giro di manutenzione ai condensatori per vedere in che stato si trovano, e poi vedi se ci sono miglioramenti

Saluti

mirko

Link to post
Share on other sites
JR1987

ti mando delle foto... ad occhio non mi sembra di avere nessun condensatorino nella lampada solo reattori , starter , neon.

post-108637-0-62343700-1408995698_thumb.

Edited by JR1987
Link to post
Share on other sites
Mirko Ceronti

Uhm...la foto la percepisco molto poco decifrabile, e comunque se non ci fosse sarebbe strano, ed andrebbe per cui.....aggiunto.

Senza di quello, la corrente per ogni singola plafoniera (a cos-fi 0,5) sarebbe il doppio della necessaria, e quando poi si va a dimensionare la sezione della linea per alimentare 64 plafoniere, beh.....non sono proprio noccioline.

Saluti

Mirko

Link to post
Share on other sites
JR1987

si infatti pare strano anche a me però dentro la plafoniera che ho aperto per lo meno non c'è ...
appena riesco faccio foto un pò più chiare con la macchina fotografica

se può essere utile comunque ho fatto un giorno fa la somma di energia attiva (f1+f2+f3) e la somma dell'energia reattiva (f1+f2+f3) e avendo fatto la stessa cosa oggi ho notato che c'è più differenza tra l'energia reattiva rispetto a quella attiva...

Link to post
Share on other sites
JR1987

non ho foto ma comunque confermo non c'è nessun condensatore all'interno della lampada...

orientativamente che condensatore si monta su un neon con 36w di potenza?

Link to post
Share on other sites
JR1987

grazie ancora Mirko!

p.s: ti volevo mandare un pm ma mi dice che non puoi riceverne

Link to post
Share on other sites
Mirko Ceronti

Oooopss scusa....avevo la cartella MP zeppa al 100%. :(

Ora l'ho un poco alleggerita :smile:

Saluti

Mirko

Link to post
Share on other sites
JR1987

ho montato i condensatori ... ho preso da 8 microfarad in maniera tale da collegarne uno solo visto che è una plafoniera con doppia lampada...

ho misurato l'assorbimento e si è ridotto di più della metà...

li ho montati in parallelo all'ingresso di fase e neutro rispettivamente per ogni lampada...

visto che però la tratta ha neutro comune a tutte le lampade e fase invece distinta una per 2 coppie di plafoniere è ok come ho proceduto?

Edited by JR1987
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...