Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
Giorgio Demurtas

Autocostruzione Motori Elettrici

Recommended Posts

Giorgio Demurtas

Visto che non c'è il sottoforum motori e didattica.... :P

Ho costruito un motorino in cc alquanto didattico ma che funziona lostesso.

mi è presa troppo la foga per le macchine elettriche e adesso vorrei farne uno in ca con rotore a gabbia.

Ho spulciato un po' il mio libro di macchine elettriche ma non ne ho tirato fuori molto.

Qualcuno può aiutarmi?

adesso scannerizzo qualche figura del libro e chiedo spiegazioni più precise.

motorino_mio_cc.p.jpg

Bello?! :D

ciao

Giorgio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Livio Orsini

Accidenti! Potresti metterti in società con Archimede Pitagorico!

Share this post


Link to post
Share on other sites
pcontini

Molto bello anche lo statore in legno!

Hai smontato un battiscopa?

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mario Maggi

Non bello, BELLISSIMO!

Chissa' se c'e' solo Giorgio che fa queste cose o se ci sono altri che realizzano ma non lo fanno sapere ..... fatevi avanti!

Per il motore a gabbia, non fare le solite cose. Perche' non ti cimenti con un rotore a flusso assiale? e' abbastanza facile da realizzare come dimostrativo, anche monofase se lo avvii a mano. Potresti stupire facendo un motore ironless (senza lamierini di ferro) quasi trasparente. La gabbia si trasforma in una raggiera, con un anello interno e uno esterno. I due anelli (che cortocircuitano i raggi) corrispondono agli anelli di cortocircuito della gabbia.

Ciao

Mario

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gabriele Corrieri

Ciao,

vorrei smorzare gli animi ... la figura trattasi solo di scansione da un libro di testo di Giorgio:

adesso scannerizzo qualche figura del libro e chiedo spiegazioni più precise.

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giorgio Demurtas

Grazie dei complimenti! :D

non'è un pezzo di battiscopa, ho usato tavolette di legno di pino.

ciao gabriele, l'ho proprio fatto io! per la scansione mi riferivo alle immagini che inserirò fra poco...

tornando ai motori...

principioAsincronoMonofase.jpg

se volessi realizzare questo motore della figura, la barretta di ferro con avvolte le spiere la devo mettere verticale e tangente al rotore? si creerebbe l'effetto di un campo rotante come in questa figura?

faradmo.gif

grazie degli spunti Mario, adesso mi informo meglio via internet.

prendendo spunto da questo motorino in corrente continua...

http://www.geocities.com/electricians_2000/motor2.htm

potrei fare il rotore a gabbia ed alimentare lo statore in alternata giusto?

ciao

giorgio

Share this post


Link to post
Share on other sites
Colombani

Sono abbastanza incuriosito dalla proposta di mario maggi per la realizzazione di un motore ironless con gli avvolgimenti a veduta. Se collaboriamo io posso fornire un corpo Statore-rotore interamente realizzato in plexiglass, non è che ho molto tempo a disposizione, ma per giocare un po' con idee originali il tempo si trova.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mario Maggi

Caro Giorgio,

no!

barretta di ferro con avvolte le spire la devo mettere verticale

Se vai a 50 Hz, non devi usare una barretta da ferro ma di lamierini.

Poi devi richiudere il flusso sul rotore nel modo piu' efficiente possibile, quindi la barretta di fatto diventa una C con l'avvolgimento sulla parte centrale. Osserva i motori a induzione dei girarrosti o dei vecchi giradischi o di alcuni ventilatori. Hanno alle estremita' della C due "taglietti" con due spire in cortocircuito che deviano il flusso.

In rete c'e' un sacco di documentazione, naviga e troverai tutto quello che cerchi.

Caro Colombani,

l'idea non e' assolutamente originale. Alle fiera Promac del 1980 a Bologna avevo esposto un motore di questo tipo - ma non ironless - con un mio inverter, per dimostrare la possibilita' di realizzare un servomotore asincrono a bassa inerzia. Non aveva le prestazioni dei motori a flusso trasversale, ma era comunque molto piu' performante di un asincrono a flusso radiale.

Se vuoi collaborare con Giorgio, fissa la tipologia del motore (monofase, bifase, trifase, pentafase) e la tensione e la frequenza massima o fissa. Si faranno due semistatori uguali, ognuno con avvolgimenti a corona circolare.

Ci vedo difficolta' a produrre un rotore in plexiglas, per i fenomeni termici che generano "puzza". Il rotore va bene nudo, tipo ruota con raggi.

Se serve altro ...... sapete come contattarmi.

Ciao

Mario

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mario Maggi

Aggiungo:

un esempio di questo motore a flusso assiale e' su www.baumueller.de tipi DSM 90 e DSM 115, senza cave (slotless)

Ciao

Mario

Share this post


Link to post
Share on other sites
oiuytr

Bellissimo il motore in legno ;)

Mi potresti dire cosa hai usato per il collettore?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giorgio Demurtas

Certo che lo statore è meglio di lamierini, ma dove li prendo io i lamierini e pergiunta a C?

Invece per il ferro non ho problemi...

domande:

1) A parte quelli di scarsa permeabilità magnetica, che problemi potrei avere con il ferro pieno? correnti parassite che scalderebbero il ferro? ma scalderebbero quanto?

2) quanto può essere distante al massino il bordo della gabbia dai ferri dello statore?

(mi rispondo da solo...più vicino possibile)

3) il rotore a gabbia funziona anche se non ha ferro, giusto?

3) il filo degli avvolgimenti.... 0.3mm, 16m, circa 500 spire. tutto a occhio... :huh: ?

per ora concentriamoci sull'asincrono monofase, poi facciamo quelo a flusso assiale.

-La gabbietta la farò su un turacciolo di sughero e del filo di rame grosso.

-io non metterò quelle spire in corto circuito. Servono solo per avviare il rotore sempre nello stesso verso giusto?

ciao

Giorgio

ps il collettore è un dischetto di legno con incollate delle striscioline di rame.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ifachsoftware

Complimenti , non ci sono molti ragazzi cosi' intraprendenti .

Continua cosi' e farai strada

Ciao :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mario Maggi

Caro Giorgio,

1) Vai tranquillo, vedo che il motore verra' usato solo come dimostrativo, quindi con cicli intermittenti. Quando scottera' troppo, dovrai spegnerlo, ma ci vorranno molti minuti.

2) Esatto!

3) Giusto, pero' col ferro diventa piu' facile generare il flusso sufficiente (nota: qui i poli magnetici sono distanti piu' del diametro del rotore. Nel caso del motore a flusso assiale il persorso del flusso assiale in aria e' molto piu' breve, pari a copo piu' dello spessore del rotore)

3bis) Dipende dalla tensione, ovviamente. Tensione alta = tante spire di piccola sezione. Non ha senso fare dei calcoli su un motore demo.

Le spire in corto deviano e distorcono il flusso, aiutando l'avviamento sempre nello stesso senso.

Lo comandi da un trasformatore da rete a 50 Hz o usi un semplice inverterino monofase?

Buon lavoro !

Mario

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Ciao Giorgio,

vedo, con molto piacere, che intendi continuare con il tuo progetto: complimenti!

Tienici informati dei progressi e pubblica i risultati sul forum. Anche se i motori elettrici sono un dispositivo noto da tempo sperimentare l'autocostruzione può portare a delle nuove conoscenze.

il collettore è un dischetto di legno con incollate delle striscioline di rame

Perchè non provi a realizzarlo in circuito stampato? Non è una novità in assoluto, esistono applicazioni industriali, ma è senz'altro più robusto e compatto del dischetto di legno enon è di difficile realizzazione. Se ti interessa ti posso inviare un un disegno "scannerizzato" da un manuale professionale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giorgio Demurtas

Grazie dei complimenti.

Ho già fatto il disegno del motore e domani mi procuro il ferretto e il filo di rame a scuola.

circuito stampato...bellissima idea!, mi stavo già impappinando pensando "come faccio se devo farci stare 12 contatti?"

Poi proprio poco fa ho finito il disegno della scatola del bromografo che sto costruendo, quindi fra poco i CS non saranno più un problema. :)

Poi Livio, se non ti disturba mandarmi il disegno....Comunque ho intuito.

Lo comandi da un trasformatore da rete a 50 Hz o usi un semplice inverterino monofase?

per ora da un trasformatore. (ho detto per ora! :lol: )

vi farò sapere come procede la costruzione.

ciao

:D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Elvezio Franco

....... :P quando vedo un post con il tuo nome lo apro........come l'uovo di Pasqua....trovo sempre la sorpresa ......

Bravo Giorgio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Colombani

...in efetti non avrebbe senso costruire un rotore in plexiglass. Volevo evitare di preoccuparmi della parte elettrica, non essendo propriamente la mia disciplina, ma incuriosito dalle vostre discussioni ho cominciato a smontare motori d'ogni genere che ho sparsi per il mio laboratorio, dovendo comunque resistere alla tentazione di aprire i costosi servomotori brushless. Mi sono accorto che al di là dei princìpi di funzionamento le strategie costruttive sono davvero tante; e ciò ha gettato ulteriore confusione nelle mie già vage reminescenze di nozionismi accademici.

Le spire della gabbia del motore asincrono sono cortocircuitate ai poli, overo sull'asse?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mario Maggi

Caro Colombani,

Le spire della gabbia del motore asincrono sono cortocircuitate ai poli, overo sull'asse?

No, le spire sono cortocircuitate da due anelli che hanno lo stesso diametro del rotore. L'asse potrebbe anche essere anche isolato dal rotore, in quanto non deve intervenire nel funzionamento magnetico o elettrico del motore, ma deve esercitare solo una funzione meccanica.

..... mi sa che e' meglio se inizi un nuovo post sulle disquisizioni sugli asincroni, per non incrociare il post di Giorgio sul suo progetto ...

Ciao

Mario

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giorgio Demurtas

grazie dei complimeti Elvezio e sulun! :)

ho provato a mettere il mio rotore a gabbia di mosca (uno scoiattolo ce lo vedo stretto! :lol: ) dentro lo statore di un motore che ho smontato... e gira!

pezzi_asincrono_GD-.jpg

Adesso devo collaudare il mio statore, ma non ho un tester che misuri correnti alternate (che vergogna), ma al più presto mi compro una bella pinza amperometrica. Preferisco tenere d'occhio l'assorbimento durante il collaudo perchè quelle 500 spire mi sono costate 20 minuti piuttosto noiosi, e non vorrei vederle in fiamme.

Se al posto del sughero ci metto un clindro o un tubo di ferro, e la gabbia sopra (chiaramente senza fare delle cave) cosa succede?

Al posto della gabbia potrei fare anche un rotore avvolto! al posto di 6 aste metto tre spire! giusto? posso non collegarle fra di loro?

+o- mi do' delle risposte da solo ma vorrei conoscere un parere "dal pulpito"

ciao

Giorgio

Share this post


Link to post
Share on other sites
oiuytr

Che fine ha fatto lo "statore" originale di quel rotore? :P

[sERIO]

Intanto ancora complimenti per la tua voglia di fare e dell'inventiva che dimostri, oltre alla passione e impegno che metti nei tuoi esperimenti ;)

Sono molto ignorante in materia di motori, ma tempo fa avevo scambiato 4 chiacchiere con un riavvolgitore, e mi disse che le barrette della gabbia devono essere dispari (il perche' non lo sapeva nemmeno lui... :blink: ). Sentiamo la conferma (o smentita) degli esperti...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Stefano Sormanni

Il motore monofase non ha coppia di spunto per questo si deve costruire un avvolgimento ausiliario sfasato rispetto al primario (il condensatore famoso) che tende a far girare in un senso o nell'altro. Quindi ho la paura che se dai alimentazione allo statore, il rotore rimane lì fermo... :blink:

Edited by Stefano Sormanni

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...