Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
veaasystem

Sostituzione Temporizzatore Luci Scale

Recommended Posts

veaasystem

buongiorno a tutti, devo sostituire un temporizzatore scale vecchio a cui arrivano tre fili: fase, pulsante, e uscita per le lampadine.

il vecchio temporizzatore è un molveno questo è lo schema il nuovo è un vemer lsm 01

Guardando gli schemi credo che io debba ricollegare il nuovo temporizzatore con lo schema b1 , quello di sopra per capirci, invertendo però la fase con il neutro sui morsetti di alimentazione.

così il temporizzatore mi rimane sempre in funzione però.

Qualcuno può aiutarmi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Riccy

Ciao! mi sa che non si sono caricati gli allegati o non hai messo i link agli schemi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mirko Lilli

Ho visto lo schema e il b 1 va bene. Porti la fase a L e il neutro a n il pulsante Al morsetto 4 e L 3 l'uscita lampade........ Ma non hai il neutro li????

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington

invertendo però la fase con il neutro sui morsetti di alimentazione.

E perché mai dovresti farlo.

La scelta di seguire uno schema o l'altro dipende esclusivamente dal fatto che tu sui pulsanti hai la fase oppure il neutro.

Se hai il neutro usi B1, se hai la fase usi B2.

Ovviamente ricordati di girare lo switch rosso in base all'impianto che hai.

Mi pare strano che non hai il neutro anche sul timer vecchio, non hai possibilità di portartene uno dall'impianto?

ps: ma tutti con l'LSM-01... pure io ne ho uno qua a fianco.. è una moda? :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mirko Lilli

In genere non dovrebbe essere la fase interrotta darli??

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington

In genere non dovrebbe essere la fase interrotta darli??

Alle lampade è sempre interrotta la fase.

Ai pulsanti, dipende dall'impianto: in genere impianti vecchi (nati con timer tipo Rex a mercurio per capirci) hanno la fase interrotta sui pulsanti, mentre impianti moderni hanno il neutro.

Edited by Darlington

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mirko Lilli

Forse più sicuro interrompere il neutro sul pulsante???

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington

Credo che più di sicurezza parliamo di evitare di rubare corrente ad uffa :smile:

Molti anni fa, potevi prelevare la fase che arrivava dal pulsante luce scale vicino alla porta del tuo appartamento, usare un neutro del tuo impianto, e prelevare elettricità gratis (poca ma comunque sufficiente ad esempio per un frigorifero, che anche se non ha una grande potenza istantanea, ha un consumo elevato...) a spese del condominio.

Se invece sui pulsanti c'è un neutro... non ci fai nulla.

:smile:

Edited by Darlington

Share this post


Link to post
Share on other sites
veaasystem

non ho il neutro sul vecchio temporizzatore, usando lo schema b1 mi alta la corrente quando premo il pulsante, invertendo fase con neutro sul vemer mi rimangono sempre accesi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington

non ho il neutro sul vecchio temporizzatore,

Devi trovare il modo di farcelo arrivare.

usando lo schema b1 mi alta la corrente quando premo il pulsante

Probabilmente non hai collegato la fase interrotta per le lampade nel posto giusto!

invertendo fase con neutro sul vemer mi rimangono sempre accesi...

A cosa colleghi il neutro del Vemer se dici che il neutro non c'è?

Comunque non vanno invertiti fase e neutro, non su quei dispositivi almeno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxpala2003

Se invece sui pulsanti c'è un neutro... non ci fai nulla.

speriamo che oggi nei condomini ci sia almeno il differenziale, basta questo per impedire il furto della sola fase

Share this post


Link to post
Share on other sites
veaasystem

questi sono due schemi, sulle lampade arriva la fase ed ai pulsanti il neutro

Vorrei evitare di cambiare i cablaggi anche perchè è un vecchio condominio e ritrovare i cavi è un casino visto che non sono stati rispettati i colori ed i cavi non si muovono nei tubi quindi ritrovarli è un problema. Il neutro l'ho ripreso da una scatola lì vicino ed è l'unica certezza che ho su quell'impianto

is_1_VE073300_001.bmp

MOLVENO relè luce scale 5147_001.bmp

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington

sulle lampade arriva la fase ed ai pulsanti il neutro

Cioè? Il temporizzatore funziona interrompendo il neutro? Mi pare di capire così dagli schemi della Molveno... già il fatto che quel timer funzionasse anche con 127V da un'indicazione di quanto è vecchio :)

Vorrei evitare di cambiare i cablaggi anche perchè è un vecchio condominio e ritrovare i cavi è un casino

Ho paura che ti toccherà comunque battere i fili con il tester e capire quali portano corrente alle lampade, scambiando la fase permanente con un neutro ed interrompendo poi la fase con il Vemer.

In questo modo avrai la situazione presentata nello schema B1.

Altrimenti vedere se la Finder fa qualche relè temporizzato a tre fili che possa sostituire 1:1 il timer Molveno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington

Ho cercato in giro ed è effettivamente una soluzione molto, ma molto, ma molto vecchia :)

Praticamente l'impianto luce scale a quei tempi era realizzato portando una fase permanente alle lampade, e collegando i neutri ai pulsanti, per poi fare il ritorno del neutro alla lampada, come fossero dei comuni interruttori, con la differenza che erano pulsanti momentanei.

Difatti se levi il timer e tieni premuto un pulsante... la luce si accende, per poi spegnersi quando lo rilasci.

Il timer si prende un neutro interrotto per fare autoritenuta, ed in parallelo ai pulsanti si sostituisce ad essi per il tempo impostato.

Ho trovato il Tecnel TE 9741 che fa la stessa cosa, solo che devi scambiare i collegamenti perché vuole il neutro permanente ed il ritorno pulsanti sulla fase.

Se non lo trovi, si può adattare un timer "industriale" con ritardo alla diseccitazione, l'importante è che sia configurabile, altrimenti, visto che deve mantenere il contatto fra i due pulsanti, gli arriva contemporaneamente anche il segnale di comando... e diventa un relè con autoritenuta (non si diseccita mai insomma).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi

In questi casi, mi sono "parato il fondoschiena" temporaneamente con Microtemp di Orbis, è una stupidaggine, ma ti salva da questi casi.......poi, con il tempo, metti mano all'impianto!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington

Visto anche io il Microtemp, tempo fa per un'altra applicazione... ma costa una sassata !

Visto che tanto fase e neutro dell'impianto, anche se non hanno colori distinti, arriveranno comunque nei pressi del timer... io li invertirei, aggiungerei un neutro fisso e cablerei il Vemer con lo schema B1.. minima spesa massima resa (visto che oramai i 18-20€ per il Vemer son stati spesi :P )

Edited by Darlington

Share this post


Link to post
Share on other sites
veaasystem

proverò a vedere se riesco ad invertirli

Grazie per l'aiuto

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mirko Ceronti
speriamo che oggi nei condomini ci sia almeno il differenziale, basta questo per impedire il furto della sola fase

Ah....certamente, ma per chi come me si accosta al "cinquantenario dalla nascita", ha visto legioni e legioni di case senza differenziale e senza magnetotermico (se non quello nero messo da ENEL subito dopo il contatore)

E quindi il prelievo era più che semplice.

E senza farsi pungere dal morbo dell'avidità, bastava realizzare una linea per il solo frigorifero (a quei tempi il più energivoro in assoluto) e vedere la bolletta dimagrire copiosamente.

Saluti

Mirko

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mirko Lilli

Oggi entra uno al ferramenta e me fa..... Ho la calamita per bloccare i contatori 380 6 kw. 500 euro.... Mah...... Povera Italia

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington

Che il metodo della calamita sui modelli più recenti non funziona neanche, se ne accorgono e scattano...

Poi costa 30€...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mirko Lilli

Si ma ormai i contatori sono tutti elettronici, chi ha più il contstore vecchio?? Penso si contino sulla punta delle dita

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington

No il metodo della calamita era proprio per fregare i contatori elettronici, ma credo funzioni solo con i GEM fino al 2012... poi Enel si è accorta della cosa, ha iniziato a sostituirli ed i 2013-2014 si accorgono della calamita e sganciano appena ce la appoggi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mirko Lilli

Si ma.... Una cosa personale.... Su cosa agisce la calamita se sono elettronici e non elettromeccanici??

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington

Credo sulle bobine di Hall che misurano la corrente, non ne ho mai aperto uno (di contatore) ma do per scontato che dentro ci siano dei toroidi al centro dei quali viene fatto passare il filo, esattamente come gli amperometri che si montano sui quadri elettrici.

Con una calamita sufficientemente potente, si disturbava il campo magnetico ed il contatore leggeva sempre zero... accortisi della ruberia devono aver aggiunto un sensore, tipo un'ampolla reed o qualcosa del genere, che si chiude avvicinandoci la calamita e manda un segnale alla bobina di sgancio, che apre il MT.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...