Jump to content
PLC Forum


Fornitura Trifase Kw Erogati


Rachele8790
 Share

Recommended Posts

Buonasera, vorrei porre un quesito, come si fà a calcolare la POTENZA massima di una fornitura trifase + neutro,conoscendo dei valori pressappoco su

Fase R: 20A

Fase S: 20A

Fase T: 12A

Attualmente la fornitura è 15KW con potenza disponibile 15,6Kw ma credo sia superflua tutta questa potenza

Sono dei valori dati all'incirca,ma non è di molto la differenza,vorrei capire che calcolo fare per conoscere i KW massimi di quella fornitura

Grazie a coloro che mi risponderanno :)

Link to comment
Share on other sites


consideralo come tre monofasi .

moltiplica la corrente della prima fase per la tensione fase1 -neutro .

cosi fai per le altre due .

e alla fine somma tutte le potenze e avrai il risultato in VA (voltampere)

Edited by bypass
Link to comment
Share on other sites

P=radq3*V*I*cosfi. 13kW

Devi farne 15 con 10/11 non ce la fai.

Rifasando e equilibrando potresti far scendere il valore della corrente

Ma potresti essere proprio al limite.

Se tu avessi un carico trifase equilibrato di 12A i 10 kW sarebbero sufficienti.

Edited by enricopedro
Link to comment
Share on other sites

Attualmente tutti i carichi sono bilanciati sulle tre fasi, R-S-T R-S-T R-S-T

scusami bypass non ho capito bene la tua risposta,

Paticamente spiego quello che è successo prima c'era un magnetotermico generale con 4 interruttori normali unipolari con protezione anche del neutro,successo un corto tra l'ultima fase e il neutro,staccata l'ultima fase e il neutro,ovviamente le altre 2 fasi sono rimaste collegate non intervenendo,anche perchè non avevano motivo di intervenire, e le 2 fasi rimasti attaccate hanno fatto il loro compito cioè bruciare un bel pò di cose :toobad: la cosa più buffa è che sono riuscita a risalire anche a chi ha fatto l'impianto all'epoca, mi ha detto che è elettricista :o:o:roflmao: ora ripristinati tutti i circuiti e rimesso le cose bruciate nuove,il quadretto è stato ripristinato dalla A alla z e tutti i carichi monofasi sono diventati tutti bilanciati R-S-T R-S-T R

Ora ho i valori di ogni singola fase presi però pressapoco quelli con carico già in funzione da un pò e con alcune resistenze arrivate a temperatura, esiste una formula più chiara per capire meglio come calcolare la potenza massima in base alle correnti di ogni singola fase?

Oppure la formula inversa quanti A si possono prelevare da ogni singola fase con una fornitura di 15Kw e da una di 10 Kw

Edited by Rachele8790
Link to comment
Share on other sites

come calcolare la potenza massima in base alle correnti di ogni singola fase?

moltiplica la corrente della prima fase per la tensione fase1 -neutro .

cosi fai per le altre due .

e alla fine somma tutte le potenze e avrai il risultato in VA (voltampere)

Oppure la formula inversa quanti A si possono prelevare da ogni singola fase con una fornitura di 15Kw e da una di 10 kW

I = P / ( U * rad3 *cosfi)

I = 15000 / (400 * 1.73 * 0.85)

I = 10000 / (400 * 1.73 * 0.85)

Edited by bypass
Link to comment
Share on other sites

Moltiplicare sempre per la tensione di fornitura (380) giusto?

Quindi se sulla prima fase x esempio ci sono 20A, sulla seconda 20A sulla terza 12A basta fare:

L1: 20 (corrente) X 380 (TENSIONE) = 7600 W

L2: 20 (ampere) X 380 (TENSIONE) = 7600W

L3: 12 (ampere) x 380 (TENSIONE) = 4560W

L1 + L2 L3= 7600 + 7600 + 4560= 19760W = 19,76KW ma è possibile??

Edited by Rachele8790
Link to comment
Share on other sites

In questo caso dei 3 carichi monofasi devi considerare la tensione di fase 220V e non la concatenata di 380V

Per andare con10/11kW non dovresti superare in modo permanente i 16,7A

Lo Sgancio in teoria avviene , dopo un tempo determinato, per correnti superiori a tali valori, anche su una o due fasi perciò si deve far riferimento alla maggior corrente in caso di carico squilibrato tre le fasi.

Edited by enricopedro
Link to comment
Share on other sites

Moltiplicare sempre per la tensione di fornitura (380) giusto?

Quindi se sulla prima fase x esempio ci sono 20A, sulla seconda 20A sulla terza 12A basta fare:

L1: 20 (corrente) X 380 (TENSIONE) = 7600 W

L2: 20 (ampere) X 380 (TENSIONE) = 7600W

L3: 12 (ampere) x 380 (TENSIONE) = 4560W

L1 + L2 L3= 7600 + 7600 + 4560= 19760W = 19,76KW ma è possibile??

NO , devi moltiplicare per tensione concatenata / rad3

Cioè 400/1,73 = 230 V

Moltiplica gli amper della prima fase per 230 di tensione

quelli della seconda fase per 230 di tensione

quelli della trza fase per 230 V di tensione

Ragazzi qualquno lo spega meglio di me che devoandare a lavorare.

Ah scusa enrico , non ho visto il post 7.

Edited by bypass
Link to comment
Share on other sites

Ah ecco ora tutto chiaro bypass grazie :D quindi avendo su 2 fasi 20A a pieno carico i 10Kw di fornitura non sarebbero sufficienti

L1: 20A X 230V=4600W

L2: 20A x 230V= 4600W

L3: 12AX230V= 2760W

L1+L2+L3= 4600W+4600+2760= 11960W = 11,96Kw

Tutto giusto?

Però se riuscissi a distribuire quei 20A sulla fase dove ne ha di meno ciascuna per una,scenderebbe l'amperaggio sulle prime 2 e quindi a 11Kw c'è la dovrei fare?

Link to comment
Share on other sites

Vademecum:--

La potenza istantanea in questo caso assume la seguente forma:

p = 3 · e · i

e la potenza attiva vale semplicemente:

P = E · I cos φ + E · I cos φ + E · I cos φ = 3 E · I cos φ

Ricordando poi che:

v3.jpg

possiamo anche scrivere:

pradq3.png

Un sistema pratico, è l'iserzione di Wattmetri in config. Aron, ovvero tre wattmetri : " collegati singolarmente in tensione tra una delle fasi fase attive ed il centro stella, ovvero al Neutro - ed interposti per la lettura della corrente sulle linee R,S e T".

Dato che non è certamente possibile avere tre wattmetri, una lettura con una pinza amperometrica moderna, con lettura della potenza, sarebbe la soluzione migliore per capire relamente l'entità delle correnti di linea e della potenza totale trifase dell'impianto in oggetto.

La loro somma determina la potenza totale.

Edited by Elettroplc
Link to comment
Share on other sites

Un sistema praticvo, è l'iserzione di Watmetri in config. Aron, ovvero tre wattmetri ( collegati in tensione tra fase attiva e centro stella, ovvero al Neutro - ed interposti per la lettura della corrente sulle linee R,S e T)

elettro , bravo per le formule , anche se il nostro amico non mastica bene queste cose .

Per quanto l'inserzione Aron , si fa con 2 Wattmetri non con 3 . e il centro stella o neutro non centra niente con i'inserzione Aron :smile:

Tutto giusto?

più o meno, Sì .

manca il cosfi , ma fa niente tanto rende l'idea .

Però se riuscissi a distribuire quei 20A sulla fase dove ne ha di meno ciascuna per una,scenderebbe l'amperaggio sulle prime 2 e quindi a 11Kw c'è la dovrei fare?

Pensa di avere tre ceste posate su una bilancia

la prima cesta ha 20 mele

la seconda cesta ha 20 mele

la terza cesta ha 12 mele.

posa le tre ceste insieme sulla bilancia e per esempio leggerai nella bilancia il peso totale 11kg.

adesso se sposti le mele da una cesta al altra, il peso totale delle tre ceste di mele nella bilancia , cambierà..??

Edited by bypass
Link to comment
Share on other sites

Il peso totale non cambia ed e giusto per la potenza.

Ma i dispositivi magnetotermici agiscono sul valore della corrente

E a parità di potenza e possibile indurre la corrente migliorando

Il fattore di potenza ( Rifasando) o equilibrare ridistribuendo il carico.

Esempio per ridurre le correnti da 20A ma non sempre e possibile.

Link to comment
Share on other sites

Il peso totale non cambia ed e giusto per la potenza

E di quella che stiamo discutendo

Ma i dispositivi magnetotermici agiscono sul valore della corrente

Ovvio , ma il contatore agisce sulla potenza , perciò anche bilanciando alla perfezione la lettura della potenza non cambia.

Non è stato detto di non bilanciare , ma che la potenza totale non cambia anche bilanciando.

La In della protezione è un altro discorso e non è legato strettamente al fatto limitare o fissare un tetto di corrente per una certa potenza ,ma a proteggere la linea .

Link to comment
Share on other sites

elettro , bravo per le formule , anche se il nostro amico non mastica bene queste cose .

Per quanto l'inserzione Aron , si fa con 2 Wattmetri non con 3 . e il centro stella o neutro non centra niente con i'inserzione Aron :smile:

C'e' anche l'esempio a 3 wattmetri...siamo certi che i valori postati dal plcforum siano esatti...?

Link to comment
Share on other sites

Con insezione Aron la potenza attiva in trifase (quella totale) si calcola sommando i due Wattmetri

P attiva = W1 +W2 . questa io la conosco come ARON .

Mi dici cosa di indicherebbe il terzo Wattmetro .??

Link to comment
Share on other sites

Senza stare ad impazzire con formule di elettrotecnica puoi montare o farti montare uno strumento multifunzione che ti da tutte le grandezze elettriche di cui hai bisogno!

Link to comment
Share on other sites

Il terzo wattmetro serve nell'inserzione Righi dove abbiamo 2 wattmetri in inserzione Aron ed il terzo in quadratura;

ma per le misure che deve fare Rachele basta l'inserzione Aron o come ho detto prima meglio uno strumento multifunzione.

Link to comment
Share on other sites

Che moltiplicando la tensione per l'ampere in una fornitura monofase dava come risultato i watt questo me lo ricordavo anche io,la legge di Ohm ancora me la ricordo bene,quello che non riuscivo a calcolare erano i watt totali di una linea trifase ora è tutto molto chiaro,grazie a tutti per le risposte...

Infine avrei ultime 2 domande da fare e poi concludo (Non vi disturbo più) :(

La fornitura attualmente è 15Kw con potenza disponibile 15,6Kw in base al carico effettivo (il più presto possibile darò i valori precisi di corrente assorbiti dalle 3 fasi a pieno carico),se io volessi fare scendere la fornitura a 10Kw,che tolleranza di kw sono ammessi?

Se con questi valori attuali di corrente che ho riportato sopra la fornitura c'è la fà a sopportare il pieno carico con i 10Kw anzichè dei 15,6Kw massimi?

Ps:Attualmente questi valori di corrente sono stati presi con una semplice pinza amperometrica

Visto che come risultato dà 11,96Kw?

Edited by Rachele8790
Link to comment
Share on other sites

'inserzione Righi dove abbiamo 2 wattmetri in inserzione Aron ed il terzo in quadratura;

Esattamente così.

Edited by bypass
Link to comment
Share on other sites

11kw????? ma la tolleranza da una fornitura con 10Kw di quant'è?

Considerando che come carichi "maggiori" ci sono 3 friggitrici a 220V che assorbono 3000Watt l'una

e una piastra a 220V che assorbe 2200Watt

2 faretti di 250Watt,

Altra illuminazione quasi 400Watt

Edited by Rachele8790
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...