Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
rocco66

Protezione Ingressi Adc Pic

Recommended Posts

rocco66

Salve.

Potrebbe andare come protezione da sovratensione ad ingresso ADC uno zener 5,1V ?

non siamo nei "limiti". Nel caso entrassero 12Volt salta zener o Pic?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Livio Orsini
Nel caso entrassero 12Volt salta zener o Pic?

Sicuramente si rompe prima lo zener, perchè sino a che questo tiene la tensione rientra nei limiti di sicurezza del PIC.

Poi dipende da come si rompe lo zener.

Se si apre si avrà anche la rottura dell'ingresso analogico, se va in corto il problema lo ritrovi sul segnale analogico.

Share this post


Link to post
Share on other sites
accacca

Potresti mettere dei diodi di clamp

Una breve descrizione qui

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Uno zener fa la funzione dei 2 diodi di clamp senza il problema di dover legare un diodo al +5V.

I problemi derivanti da uan tensione elevata, p.e. 12 V, sono identici per le due soluzioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
accacca

e allora vada per lo zener

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

accacca, poi ognuno ha le sue preferenze. Non sempre è solo una questione tecnica, ma acnhe di....feeling :smile:

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z
ma acnhe di....feeling

Ma certo , siamo umani , non robots ! :thumb_yello:

Share this post


Link to post
Share on other sites
rocco66

Grande il Livio... ed accacca...

Il fatto però fu di notte... nessuno lo scoprì e tutti rimasero così... (come pensavano) in pratica il diodo zener sia da 5,1V sia da 5,6V influenzano non di poco sulla tensione d'ingresso 0-5Volt...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

magari se spieghi un poco l'applicazione potremmo anche individuare la soluzione più adatta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ic910

Se è una misura di tensione calcola il partitore in modo tale da non superare i 5 V e poi metti lo zener

Share this post


Link to post
Share on other sites
rocco66

Ciao a tutti. Ho provato con lo zener 5.1Volt collegato appunto sull'ingresso ADC del pic, come anticipato da Livio come ha visto i 12Volt sì è disintegrato spaccandosi in due!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Quindi probabilmente è andato anche l'ingresso ADC.

Come ti ho scritto prima, se vuoi una soluzione possiible al tuo problema dovresti spiegare meglio la tua applicazione.

Una cosa è certa: la soluzione non è quella di limitare semplicemente la tensione all'ingresso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
rocco66

La situazione è molto semplice, trattasi di dispositivo appunto alimentato a 12Volt con ingresso ADC, e durante la sua installazione (da parte di chiunque) fanno toccare anche per un attimo il cavo d'ingresso con quello dell'alimentazione +12Volt... ed il gioco è fatto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Allora devi usare un circuito un po' complesso.

Come minimo è necessario mettere un resistore di limitazione in serie all'ingresso ed allo zener (o ai diodi di clamp). Solo che se metti il resistore di limitazione, per evere una misura affidabile, devi metterne anche uno verso lo zero realizzando un partitore.

Se ipotizzi come tensione limite 14V e come corrente di zener massima 100 mA con 5.1V fai un partitore con 90 ohm inserie e 1200 ohm verso massa. In questo modo la misura di tensione è influenzata in modo trascurabile, lo zener è protetto ed anche l'ingresso del PIC.

Fai i conti della dissipazione e scegli resistore e zener adatti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
rocco66

Prima di tutto un ringraziamento per queste dritte, ho provato ma, poi mi sono ricordato che l'ingresso in questione ha già una resistenza verso massa,

e qualsiasi valore aggiunto in parallelo và immancabilmente a variare i valori preimpostati per il suo lavoro e corretto funzionamento.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
qualsiasi valore aggiunto in parallelo và immancabilmente a variare i valori preimpostati per il suo lavoro e corretto funzionamento.

Non credo proprio, al limite caricherebbe un poco di più il generatore di tensione esterno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
rocco66

Le faccio un esempio: Se il dispositivo è calibrato per il funzionamento; tra ADC e massa vì è una resistenza da 2,2Kohm,

n.b. il dispositivo è calibrato a 2,2Kohm, se già sì scende a 1,8Kohm o sì sale a poco più, non funziona più.

Collegare una resistenza da 1,2Kohm (o altro valore) và in ogni modo ad alterare la 2,2Kohm per il corretto funzionamento.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ic910

Conviene mettere uno schema della protezione cosi il tutto si capisce meglio

Edited by ic910

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
Se il dispositivo è calibrato per il funzionamento.....

Per evitare di discutere del nulla è meglio seguire il consiglio di IC910.

Comunque il problema non è nell'ingresso A/D del PIC, ma eventualmente nella circuitazione esterna.

Posso anche mettere 250 ohm in parallelo all'ingresso A/D del PIC e questo non muta la sua calibrazione.

perchè 250 ohm? Perchè è il valore che si usa per ottenere i 5 V di fondo scala qundo si ha un sensore che rende 0 (4mA) - 20 mA.

E' una circuitazione che ho adottato parecche volte.

Share this post


Link to post
Share on other sites
rocco66

Dovrebbe essere in questo senso..

Una nota molto importante: durante l'over.voltage dei 12Volt, il dispositivo non funziona, nel senso anche se il partitore andrebbe a modificare i valori di resistenze all'ingresso non ha alcuna importanza, perché dovrebbe essere solo nell'attimo di distrazione nel collegamento dell'alimentazione 12Volt.

post-6630-0-13627800-1439708089_thumb.pn

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

E' quello che avevo scritto nel #14, solo che manca il resistore di zavorra in parallelo allo zener per garantire un rapporto di partizione costante.

Anche dal tuo circuito non si capisce:

Se il dispositivo è calibrato per il funzionamento; tra ADC e massa vì è una resistenza da 2,2Kohm,..

 

Dove accidenti è questo resistore da 2.2 K?

Share this post


Link to post
Share on other sites
rocco66

Il resistore da 2,2Kohm è già in origine al circuito funzionante tra ADC e massa...

L'out dello schema è collegato all'ingresso ADC.

Edited by rocco66

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Scusa disegna lo schema completo: dall'uscita del generatore sino all'ingresso dello A/D_C, altrimenti si fa solo confusione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
rocco66

Attualmente testato con 100 ohm 1/2W e zener 5,1Volt 1/2W su una PIC con AGC mezzo andato, funziona, ma senza la 2,2Kohm verso massa.

Le due 2,2Kohm Pull-up e Pull-down sono in origine installate al circuito funzionante.

Protect.bmp

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

L'immagine è troppo piccola per poterla vedere.

Comunque se a te va bene così.....

Tieni presente che c'è una notevole differenza tra funzionare e funzionare bene. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...