Jump to content
PLC Forum


Manga79

Dimmerare lampadine led non dimmerabili

Recommended Posts

Manga79

Buongiorno a tutti,

vi pongo un quesito. Ieri sera ho cambiato una lampadina dal mio lampadario (composto da 5 lampadine led dimmerabili di tipo G9 alimentate direttamente con la 220V). Anziché metterne una led dimmerabile ho voluto fare un'esperimento e ne ho messa una led NON dimmerabile.
Risultato finale, anche la lampadina led non dimmerabile funzionava perfettamente. L'intensità di luce si regolava senza alcun problema dal minimo al massimo senza sfarfalli, spegnimenti o altro.

Come è possibile ciò? Si corre dei rischi a utilizzare lampadine led non dimmerabili in un impianto con dimmer e quindi utilizzarle come se lo fossero?

Link to comment
Share on other sites


Darlington
Quote

Si corre dei rischi a utilizzare lampadine led non dimmerabili in un impianto con dimmer e quindi utilizzarle come se lo fossero?

 

"si corrono dei rischi ad attraversare la strada bendati? no perché io lo faccio da dieci anni e non mi è mai successo nulla"

 

Se fossero dimmerabili, lo scriverebbero sulla confezione.

 

Perché funziona lo stesso? Dipende dalla progettazione dello stadio di alimentazione.

 

Che rischi si corrono? A livello impiantistico nessuno, a livello di lampada è molto probabile che la durata ne sia compromessa perché il sistema non sta lavorando come dovrebbe.

 

Per dare risposte più precise, bisognerebbe vedere come è alimentata; se l'alimentazione è realizzata con caduta capacitiva, ad esempio, allora dimmarla non le provocherà problemi in futuro. Differente se il driver è più sofisticato.

 

Ma c'era il simbolo "not dimmable" oppure non c'era scritto proprio nulla?

Link to comment
Share on other sites

patatino59

Non dimentichiamo che una lampadina a Led è formata da diversi componenti, elettrici ed elettronici, dei quali i Led sono solo gli ultimi responsabili dell'emissione luminosa.

La differenza tecnica nella possibilità o meno di dimmerazione sta in come è costruito l'alimentatore interno alla lampadina.

Se fuori c'è scritto, per esempio, 90-260 Volt, vuol dire che tale alimentatore è stabilizzato e non posso regolare la tensione in uscita regolando l'ingresso, in quanto da 0 a 89 Volt avrò l' uscita spenta, mentre da 91 a 260 Volt avrò in uscita sempre la stessa tensione.

D'altro canto, se alimento un Led con un alimentatore non stabilizzato, è vero che sarò in grado di dimmerarlo, ma vedrò anche tutti gli sbalzi di tensione sotto forma di lampi.

Per questo si usano tecniche diverse e non è sempre possibile stabilire a priori se la mia lampadina sarà dimmerabile o meno, quando non espressamente dichiarato.

Però, anche in presenza di lampadina dimmerabile dovrò necessariamente utilizzare un dimmer certificato e testato dal costruttore della lampadina stessa, e ce ne sono di diversi tipi, altrimenti rischio di trovarmi con una lampadina dimmerabile, ma con un dimmer non adatto.

Link to comment
Share on other sites

Manga79
Quote

Ma c'era il simbolo "not dimmable" oppure non c'era scritto proprio nulla?

 

Darlington sulla confezione nessuna indicazione (ordinata online...scatola bianca senza indicazioni), mentre sula descrizione del prodotto da parte del venditore era indicata come non dimmerabile.

Non voglio fare il "kamikaze", anche perchè la lampadina l'ho comunque subito tolta..era solo un test per capirne il funzionamento e sapere se è un errore di indicazione del produttore o se è possibile funziona comunque (ma con i rischi del caso e quindi sconsigliata).

 

Patatino666 non ho visto indicazioni di range voltaggi sulla lampadina, stasera provo a riverificare

Link to comment
Share on other sites

patatino59
Quote

non ho visto indicazioni di range voltaggi

Infatti per lo stesso motivo hai potuto dimmerarla, ma almeno la tensione di alimentazione 220 V  AC , dovrebbe essere scritta da qualche parte.

Link to comment
Share on other sites

Manga79
Quote

ma almeno la tensione di alimentazione 220 V  AC , dovrebbe essere scritta da qualche parte.

 

Sulla lampadina non vi è indicato nulla, la lampadina è quella che vedi nell'immagine.

 

Sono 76 SMD 2835 ed il costruttore indica come rated voltage 220V AC.

 

Nel caso può servire l'info, il mio regolatore/dimmer ha le seguenti caratteristiche:

 

Regolatore universale 230 V~ 50 Hz a taglio di fase, per lampade ad incandescenza 40-500 W, trasformatori elettronici 40-300 VA, lampade CFL 10-200 W, lampade LED 3-200 W, per alimentatori elettronici LED a taglio di fase, comando ON/OFF e regolazione con pulsanti incorporati o da più punti con pulsanti NO, funzione MASTER per 20137, regolazione intensità luminosa minima, individuazione al buio, bianco. 

 

Quindi mi sono perso..posso dimmerare la lampadina senza problemi e senza rischi anche se il venditore indica che non è dimmerabile?

sku_415320_2.jpg

Link to comment
Share on other sites

patatino59

Puoi tranquillamente usarla col dimmer.

Internamente i Led sono tutti in serie e alimentati a 220 V da un semplice ponte di diodi, per cui non ha nessuna elettronica che ne impedisce la dimmerazione.

E' la situazione piu comoda.

Se i Led sono di qualità è praticamente indistruttibile.

L'unico svantaggio è che se se ne brucia uno si spengono tutti e 76.

Link to comment
Share on other sites

Manga79

Adesso ho capito perché non si vede alcuna elettronica, pensavo fosse celata all'interno essendo convinto che tutti debbano averla. Allora la ricollego senza timori.

 

Però allora non capisco perché i vari rivenditori di questo modello indicano tutti che non è dimmerabile...mistero.

 

Eh sì, bel svantaggio....oltre al fatto che ho visto scalda parecchio come genere di lampadina a differenza di quelle che ho usato fin'ora con rivestimento in silicone..quindi ho puer il dubbio che non sia un buon sinonimo di qualità (mi sa che è troppo "spinta").

Link to comment
Share on other sites

Manga79

Ultimo dubbio che mi viene. La mia lampada led della discussione viene data come 76 SMD 2835 - 9W - 1000lm - non dimmerabile (posso dire che, se non dovesse arrivare a 1000lm, poco ci manca visto l'intensità elevata).

In rete ne ho trovate altre identiche (in foto) ma con la seguente caratteristica 76 SMD 2835 - 7W - 560lm - dimmerabile

 

Essendo che le lampade apparentemente non hanno alcuna elettronica, a parità di tipo e numero di SMD, com'è possibile questa differenza?
Devono aver inserito all'interno della lampadina, in un punto non visibile, in serie una resistenza?
O semplicemente è dovuto dalla poca serietà di certi prodotti e venditori che si trovano online? (come per esempio certi annunci fantascientifici di lumen raggiunti da certi prodotti..che poi in realtà sono tutt'altro..). Un po' come il fattore dimmerabile o non dimmerabile di questo specifico modello, essendo tutte di fatto dimmerabili..

Link to comment
Share on other sites

Darlington

Dipende dal tipo di led usati.

 

Il fatto che abbiano lo stesso package non implica che abbiano la stessa potenza, il numerino a quattro cifre indica esclusivamente il tipo di package utilizzato, se mastichi di elettronica è un pò come dire TO-220 senza indicare altro, è un package che può contenere qualsiasi cosa, un transistor, un mosfet, un diodo, un circuito integrato.

 

Che poi molti barino sui dati tecnici è normale, a me sono capitate delle lampade per auto da 10W dichiarati, che però poi ad una semplice prova con un amperometro si sono rivelate di potenza inferiore.

 

Ma a parità di package e numero LED, i led usati possono tranquillamente essere diversi.

Link to comment
Share on other sites

Manga79

Spiegazione chiara. In effetti adesso che mi fai riflettere, 2835 è unicamente la dimensione (2.8 x 3.5 mm) del LED, ma poi bisognerebbe vedere il resto..

Link to comment
Share on other sites

Manga79

Rieccomi qua...ne ho ordinata una da vivisezionare così da verificare la presenza di elettronica interna o meno ed eventualmente il tipo di elettronica.
Alla fine di elettronica qualcosa c'è, anche se molto elementare. Mi sembra di capire 2 resistenze, 2 condensatori e un transistor (purtroppo su quest'ultimo non vi è nessuna indicazione).

 

Ecco i link delle foto:

Foto 1

Foto 2

 

A questo punto torno con il quesito, è dimmerabile?

Link to comment
Share on other sites

stefano830_1

si assolutamente dimmerabile, non è un transistor ma un semplice ponte di diodi per raddrizzare la tensione, in ingresso ci sono 2 condensatori mi pare e una restistenza fusibile forse, nel caso vada in corto qualcosa, in uscita del ponte ovviamente, resistenza di limitazione per la corrente e poi i led, non c'è altro, usala pure con il dimmer senza nessun timore, ciao :thumb_yello:

Link to comment
Share on other sites

Manga79

Grazie mille per l'info!

Comunque smontandola sono rimasto sconcertato dalla scarsa qualità..pensando poi che è da collegare alla 230 :blink:..

Chiaro, un po me l'aspettavo essendo sicuramente roba cinese ma...:wacko:

Prendere materiale certificato CE o ROHS cambierebbe qualcosa o alla fine sono poi tutte le stesse?

Link to comment
Share on other sites

Massimo1500

Buonasera , volevo sapere se possibile comunque dimmerare questi faretti , nonostante c'è scritto non dimmerabile 

grazie in anticipo 

IMG_0817.JPG

IMG_0818.JPG

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.



×
×
  • Create New...