Jump to content
PLC Forum


Clima auto scarico


climatemp
 Share

Recommended Posts

Ciao,

 

Ho un problema con il clima dell'auto. C'è una piccola perdita che nel vano è localizzata in un punto dove la tenuta è assicurata da un o-ring.

Non h osistemi di recupero del gas e voi sapete che se ne può fare a meno...

Ho comprato un cercafughe con sensibilità massima 6 gr/anno dalla cina a poche decine di euro e vorrei sapere da voi a cosa bisognerebbe prestare attenzione nella selezione

di questi cercafughe.

Link to comment
Share on other sites


Frigorista modena

Beh il cercafughe per legge dev'essere CE, comunità europea, e se viene dalla Cina già non ci siamo.

A parte questo, che se tu non devi certificare o usare per lavoro te ne puoi fregare, hai un altro problema più grande, non sai se è tarato, cosa che si scopre solo certificandolo con una "fuga campione" controllata.

Quindi non sapendo se è tarato la sua utilità è praticamente nulla.

Link to comment
Share on other sites

Pagato poco. Non saprei come avere prova della sua taratura.

Mi serviva solo per questa occasione e non posso permettermi 2-300 euro di cercafughe con i fiocchi.

Per me basta che rilevi dove c'è gas anche minimo. È il modello WJL6000

Link to comment
Share on other sites

Frigorista modena

Infatti non puoi avere la prova, dovresti comprare una "fuga campione" che ti costa come il cercafughe...

Link to comment
Share on other sites

se dici che già sai dove perde cosa hai perso un cercafughe a fare? comunque devi riparare..ma il mondo delle tenute degli impianti AC delle auto è un mondo a parte per cui un frigorista che non ha mai messo mano alle auto potrebbe saperne quanto te..le auto è roba da meccanici o elettrauto

 

Se è un or che perde devi provare a cambiar lui ma se continua a non tenere devi cambiare anche i tubi su cui calza e su cui si infila

Link to comment
Share on other sites

Perché potrebbe non essere l'unica perdita e preventiverei il costo per la riparazione completa optando per il compromesso migliore ovviamente.

 

Vengo da un'officina autorizzata dalla casa dell'auto e ti assicuro che oltre ad avergli detto che c'è una perdita e che andrebbe riparata si sono limitati a fare la ricarica, pergiunta, con il tracciante al modicissimo costo di 90 euro. Circaa 10 giorni fa, clima nuovamente scarico.

Hanno detto di non aver rilevato la perdita. La perdita, almeno quella, è visibilissima!

 

Se fosse la tubazione su cui calza e che arriva fino all'evaporatore dell'auto così come ho personalmente verificato stai sicuro che fra smontaggio, tubo nuovo e rimontaggio, praticamente varrebbe più il clima dell'auto.

Link to comment
Share on other sites

mi hai frainteso..non voglio dirti di andare in officina volevo farti capire che i climatizzatori delle auto sono ovviamente soggetti agli stessi concetti degli altri ma poi hanno alcune peculiarità pratiche tipiche solo della auto

Fra queste specificità ci sono proprio alcuni tipi di attacchi ad esempio i raccordi springlock quale protrebbe essere proprio il tuo raccordo che perde

Sono raccordi specifici per i climatizzatori delel auto per cui chi si occupa di clima domestici o industriali non li conosce

 

Questo volevo dire

Link to comment
Share on other sites

Siamo d'accordo.

 

Io penso che oltre all'o-ring, non tenga più l'attacco rapido della tubazione e costa.

 

Detto questo, ho letto che si può mettere l'impianto in pressione con aria o azoto a 15 bar. Sarebbe utile?

Per l'aria basta un compressori no pure di quelli da gonfiare le gomme o lo stesso per il vuoto. L'azoto, no.

 

Gas R134A.

Link to comment
Share on other sites

no devi pressare con azoto ,anzi se chiedevi  prima ti risparmiavi i soldi del cercafughe cinese,che ti servono per acquistare un ridttore di pressione costo 135-150euro,attacco per bomboletta azoto  circa 18-20 euro, bomboletta azoto costo 16 euro.attacchi rapidi per valvole auto 25-30 euro fruste 30 euro.Poi devi acquistare una bomboletta da 1 kg di gas R134a  costo 30 euro poi una bilancia da 3kg costo 5 euro cinese,poi una pompa vuoto costo 150 euro,iniettore olio 50 euro.Totale all'incirca 450-500 euro.

Link to comment
Share on other sites

Se perde devi come minimo cambiare l' OR poi come anticipato non sono molto pratico di questi tipo di raccordi so che ci vogliono appositi affari per sganciare il giunto in modo da cambiare l'or e pure quell'affare che tiene unito i 2 pezzi e dopo dovrebbe tenere non credo che si sia rovinato o sformato la sede dell'OR

 

A fine riparazione giustamente si dovrebbe vedere se tiene mettendo in pressione

 

Nei circuiti refrigeranti solitamente non si usa aria compressa perchè la comune aria compressa contiene umidità per cui se metti in pressione col compressore immetti umidità nell'impianto e la cosa non va bene

 

Nell'impianto di climatizzazione dell'auto c'è un filtro essicatore e se l'impianto viene aperto magari per cambiare qualche pezzo il filtro essicatore sarebbe da cambiare..quindi immaginati se lo gonfi col compressore è peggio che se apri l'impianto

 

L'umidità oltre a danneggiare i componenti interni può ghiacciare nella valvola di espansione per cui il refrigerante non passa e l'impianto non raffredda

Se tu avessi aria secca potrebbe andare bene così come andrebbe bene anche qualche altro gas inerte ma alla fine in pratica quello che si sua di solito è azoto

 

Per fare il vuoto ti serve una pompa da vuoto non ci sono alternative..diciamo che se tu riuscissi a riparare con ragionevole certezza di aver eliminato la perdita poi  vai a farti ricaricare il clima in una qualche officina magari qualcuno che lo fa in offerta a 50 euro mi sembra la strada più semplice

 

Ovviamente l' OR che andrai a metterci sarà di tipo specifico per questo impiego e ricordati di ungerlo comunque se cerchi in rete qualche info sugli springlock si trova probabilmente anche gli OR etc

Link to comment
Share on other sites

@joule 70 se mi dici da chi farlo vedere dalle mie parti a patto che faccia tutto ciò che professionalmente sia richiesto per fare questo lavoro a regola d'arte, ci vado personalmente. Fra tutti quelli che ho chiesto, mi hanno solo e, ripeto, solo parlato di ricarica con tracciante e di riparazione manco a parlarne.

 

@Erikle hai dato informazioni che confrontate con quelle in mio possesso sono praticamente esatte.

 

Ho pensato all'aria proprio per non spendere tutti quei soldi prospettati da Joule che li spenderei pure per passione, eh. Solo che attualmente non è possibile.

Il vuoto mi servirebbe solo prima di ricaricare se non ho capito male. Per aprire l'impianto basta liberarlo dal gas.

La pompa per il vuoto usando un compressore d'aria, non costa molto. 

 

Sul "ragionevole certezza" non posso dare garanzia, ma ci posso provare. Deerminate cose anche solo a toccarle per una semplice riparazione rimangono dei punti interrogativi visto che nessun meccanico/elettrauto, lo fa.

 

Si sblocca con uno spring lock da 3/8" , Inserto di sbloccaggio(immagino che tu intenda questo per l'affare che tiene unito i due pezzi), o-ring e nuovo seeger sono compresi in un solo kit. L'inserto di bloccaggio arriva in sede tramite due naselli d'arresto. È scomodo sbloccare il seeger perché l'attacco è in verticale posto verso il basso e non si vede nulla almeno di non agire dal basso mettendola su ponte o altro artifizio (cavalletti, crick).

 

A me basterebbe sostituire l'o-ring e portarlo da qualcuno per metterlo in pressione.

Non conosco nessuno attrezzato per la messa in pressione nelle mie zone. Alcuni mi hanno detto che il cercafughe non ce l'hanno oppure non funziona bene.

Link to comment
Share on other sites

Senza aprire un thread a parte volevo chiedervi come si può fare un controllo corretto delle pressioni e quali manometri si possono comperare per uso non professionistico e che vadano ugualmente bene. Da manuale leggo che le pressioni senza specificare di alta o di bassa vengono misurate in relazione alla temperatura ambiente: basta che siano corrette queste?

 

 

Non mi è chiaro nemmeno il sistema della ricarica faidate e come attraverso la sola pressione indicata su manometro e suddivisa in settori si possa avere la sicurezza che si stia immettendo la quantità giusta di gas. So bene che normalmente si recuperri e si pesi aggiungendo quel che manca, ma questi kit?

Pur facendo la ricarica con questo sistema potrei controllare le pressioni dell'alta o della bassa quando tutto è spento sia sull'alta e sia sulla bassa con gruppo manometrico a due vie?

Link to comment
Share on other sites

Le officine autorizzate sono proprio da lasciare perdere.

 

Non ci trovi personale competente ma, salvo rarissimi casi, dei cambiapezzi formati alla bell'e meglio che se il prontuario fornito dalla casa madre dice "per il problema x cambiare pezzo y", loro si limitano a cambiarlo senza manco sapere cosa stanno facendo e a caricarti 50€/ora per la manodopera più ovviamente il pezzo ricaricato di un buon 40% rispetto a quanto farebbe un ricambista generico per il medesimo pezzo.

 

Rivolgiti ad un'officina che tratti espressamente climatizzatori per auto, tipo le officine Diavia o Autoclima, sicuramente possono venirti incontro in maniera più seria.

 

Comunque non ho mai sentito di prova in pressione con azoto per i clima auto, sicuramente si può fare ma credo che difficilmente troverai qualcuno attrezzato per farla proprio per via delle peculiarità del clima auto.

 

 

In un clima auto intanto avrai si e no 3-4 metri di tubazioni... poi buona parte delle tubazioni sono realizzate in fabbrica e sicuramente collaudate lì... le giunzioni non sono cartellate ma tutte con or.. quindi la prova in pressione serve a poco o nulla, si carica e poi si controlla con il cercafughe o con il tracciante.

 

I punti dove può localizzarsi una perdita sono sempre quelli, le giunzioni oppure il condensatore (il secondo perché è appena dietro la griglia del radiatore quindi può pure beccarsi un sassetto proiettato dalla macchina che sta davanti mentre si corre), più raramente il compressore e la tenuta del suo albero, ancora più raramente le tubazioni in gomma, se sei proprio scalognato l'evaporatore.

 

 

L'or non ho mai sentito che vada inumidito prima del montaggio con il gas, francamente...

Link to comment
Share on other sites

Ma ci si rivolge a questi proprio per individuare velocemente la perdita e agire o preventivare di conseguenza in maniera sicura. Nella realtà, non è così.

 

Perché con i sistemi faidate si ricarica dalla bassa pressione? Infine, nel controllo pressioni, i valori di riferimento sono uguali sia per l'alta sia per la bassa pressione almeno da manuale e non mi è chiaro perché. Parliamo a compressore spento.

Basta che siano corrette queste?

 

p.s. qualsiasi guarnizione va unta prima del suo montaggio a seconda del tipo di impianto specifico.

Link to comment
Share on other sites

Frigorista modena

A compressore fermo non capirai mai se il clima è scarico e seconda cosa se si fa una carica a manometro e non a peso si capisce dalla bassa se l'impianto "è carico", non dalla alta.

Tu stai confondendo per me la cosa giustissima che ha detto Erikle, ossia che l'auto è un mondo a parte, ma solo per i componenti, non per il funzionamento.

Per cui in officina paradossalmente sanno sostituire meglio i componenti di un frigorista, ma ne sanno infinitamente meno del funzionamento.

Ultima cosa, il "liquido refrigerante" non lo si può usare come lubrificante perché semplicemente non esiste liquido a pressione atmosferica a temperatura ambiente  nostra.

Per avere liquido spillato dalla bombola si deve andare al polo nord a -30 e li potrai farlo uscire dalla bombola e lubrificare l'oring, altrimenti come tutti lo si lubrifica con olio del circuito compatibile all oring.

Link to comment
Share on other sites

Frigorista Carpi
Quote

Per avere liquido spillato dalla bombola si deve andare al polo nord a -30 e li potrai farlo uscire dalla bombola e lubrificare l'oring, altrimenti come tutti lo si lubrifica con olio del circuito compatibile all oring.

Bellissima... :clap:

 

Link to comment
Share on other sites

@Frigorista modena quoto tutto. Una pressione a 6,7 con 30 gradi all'esterno, fa pensare che l'alta pressione possa arrivare ai valori giusti ma senza misurazione specifica a compressore acceso non si saprebbe. Questo perché il compressore è spento, appunto.

Quindi, per lubrificare, dovrei comprare e usare l'olio a parte. Fra l'altro, con una ricarica faidate si metterebbe solo fluido.

Il manuale fa fede sul fatto che il fluido si posa aggiungere insieme all'olio. Detto questo, per una ricarica a peso sulle auto senza stazione di rifornimento ci sarebbe un modo?

Link to comment
Share on other sites

Frigorista modena

Ma certo, semplicemente mettendo dentro il circuito come un normale frigo, se vuoto dalla presa di alta a peso a compressore fermo, oppure piano piano sempre a peso dalla bassa a compressore in moto.

Ora non so se bisogna integrare olio, ma non capisco come si possa mettere olio se non si sa quanto ne è uscito, quindi o lo tolgo tutto e pure quello lo rimetto a peso, o non posso metterne a casaccio.

 

Link to comment
Share on other sites

Anche perché da quel che ne so (non sono esperto, ma diversi anni fa ho preso svariate informazioni da un professionista del settore automotive per installare il clima sulla mia auto, che ne era sprovvista dalla fabbrica), per un compressore auto è molto peggio girare con troppo olio che con troppo poco.

 

Detto questo, buona parte (per non dire tutti) dei meccanici che ricaricano anche clima, ad ogni ricarica buttano dentro un pò di olio così a naso, perché dicono che un pò di olio viene aspirato dal circuito, quando si fa il vuoto.

 

Ora, non metto in dubbio che ciò possa accadere, ma, a occhio, loro buttano dentro 10 volte l'olio che viene effettivamente perso nelle fruste e nella pompa del vuoto.

Link to comment
Share on other sites

Frigorista modena

Sul fatto che l'olio esca dal compressore facendo il vuoto, sono direi 5 anni che aspetto che qualcuno mi porti la prova che questo può avvenire.

C'e effettivamente un caso nel quale l'olio esce facendo il vuoto, ma è legato al refrigerante ed è molto raro, ma se la pressione è zero e faccio il vuoto, l'olio nel compressore resta lì.

Link to comment
Share on other sites

Dal compressore no, ma penso che magari si riferiscano a quel pò di olio che è in circolo nelle tubature e che può venire aspirato dalla pompa del vuoto...

 

Certo che però se quando aspiri se ne va via 1 ml, e tu rabbocchi 8 ml, in un compressore che di targa va caricato con 100 ml crei più danni che vantaggi.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...