laplace82

Trasmissione potenza motore elettrico monofase per trapano a colonna fai da te

9 messaggi in questa discussione

Buonasera a tutti, sono nuovo del forum e nuovo alle tematiche che sto per affrontare quindi chiedo doppiamente scusa se ho sbagliato sezione o se la domanda fatta è troppo stupida.

Vorrei partire da un motore elettrico monofase (diciamo da 2,2Kw) per costruirmi un trapano a colonna ma ho parecchi dubbi...

Documentandomi un po' online pare che i trapani a colonna migliori siano quelli ad ingranaggi e non a cinghia, mi piacerebbe quindi provare a seguire questa strada ma il primo (di tanti!) dubbi è: se con la trasmissione ha cinghia in caso di sforzo/blocco del mandrino si ha uno slittamento della cinghia che evita rallentamenti dell'albero motore, con una trasmissione ad ingranaggi questo slittamento non deve essere riprodotto in qualche modo? Perchè diversamente si avrebbe un rallentamento/blocco dell'albero motore che non penso proprio gli faccia bene.

 

Grazie e perdonate le fesserie.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

E' sempre bene avere, come ad esempio nei torni, almeno una parte della trasmissione a cinghia. In caso di blocco del mandrino la cinghia può slittare evitando danneggiamenti alla meccanica e/o al motore.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Grazie, il fatto di non avere una sorta di frizione è infatti quello che più mi dava da pensare.

Guardando però alcuni schemi di trapani commerciali (ad esempio http://www.hhrobertsmachinery.com/Support/Manual-machine-Parts-Lists/Strands/Strands-S35-parts-manual.pdf e http://www.sterlingmachinery.com/db-files/Wilton Geared Head Drill Presses Brochure.pdf) ad ingranaggi non vedo cinghie di sorta: come prevengono quindi questi trapani eventuali blocchi dell'albero motore?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Pensa a come funziona un avvitatore: hai un limitatore meccanico di coppia. Imposti un  valore, quando l'utensile si ritrova ad avere una coppia resistente maggiore, scatta il disinseritore.

Oppure puoi motorizzare la macchina con un motore alimentato da un regolatore elettronico che ne limita la coppia.

Più semplicemente puoi inserire in serie all'alimentazione del motore un relè di corrente che stacca l'alimentazione.

E' il metodo usato nei posizionamenti a battuta; quando il motore viene fermato dal fondo corsa la corrente aumenta ed interviene il relè.

Come vedi di metodi ce ne sono tanti, però a mio avviso quello della cinghia è il più semplice, affidabile e poco costoso.

Un trapano, in genere non ha necessità di velocità estremamente precise tali da richiedere cambi ad ingranaggi. Comunque poi rimane il problema della variaione di velocità del motore, che non è mai piccola (siamo nell'ordine di un 5%-10% tra vuoto e pieno carico)

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Come detto da Livio , sulla prima macchina hai due frizioni , una sul 2° albero (pos. 12) e una sul 3° albero (pos. 6)

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Bè, ma che ci devi fare con questo trapano a colonna? Hobbista? Professionale?

Nella mia azienda tutti i trapani a colonna hanno trasmissione a cinghie e cambio velocità con cambio livello della cinghia; si passa da una serie di pulegge all'altra e si varia la velocità.

Tutti i nostri trapani montano  motori trifase, sicuramente più piccoli di quello che vuoi montare tu e foriamo fino a diametro 20/25 su acciaio!

A volte lasciamo volutamente le cinghie lente in caso di lavori dove siamo costretti  a non fissare il pezzo in morsa o su punte grandi per evitare che uno sforzo eccessivo faccia muovere il pezzo, ma ci è capitato che con cinghie serrate la punta si è fermata per eccessivo sforzo. Se spegni subito non accade nulla, in caso contrario entra in funzione il salvamotore termico!  Insomma vedo la cosa abbastanza semplice...casomai vedo il volersi costruire un trapano da 0 molto più complicato!

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Quote

........vedo il volersi costruire un trapano da 0 molto più complicato

pericoloso e non a norma !

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Oltre al costo... molti pezzi se non li trovi di recupero te li devi far fare, e basta pagare un tornitore per un paio di pulegge che ne viene fuori il costo di un trapano hobbistico di media gamma

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Direi perdita di tempo.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui


Connettiti adesso