Shadsu

Lavatrice ultrasuoni faidate

33 messaggi in questa discussione

Salve, vorrei realizzare una lavatrice ad ultrasuoni da 600 watt, con frequenza, potenza  regolabile e timer. 

Visti i costi proibitivi comprarla nuova e fuori discussione, vorrei realizzare il generatore ordinando i singoli pezzi, i trasduttori li comprerei anche perché realizzarli da solo penso sia impossibile. 

 

Io io di elettronica ci capisco veramente poco ma vorrei rimboccarmi le maniche per arrivare al traguardo.

credo non sia nulla di troppo complicato per chi sa di quali pezzi c' è bisogno, si tratterebbe solo di ordinarli e montarli. 

Di cosa avrei bisogno per realizzare un generatore come il seguente? 

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Salve, vorrei realizzare una lavatrice ad ultrasuoni da 600 watt, con frequenza, potenza  regolabile e timer. 

Visti i costi proibitivi comprarla nuova e fuori discussione, vorrei realizzare il generatore ordinando i singoli pezzi, i trasduttori li comprerei anche perché realizzarli da solo penso sia impossibile. 

 

Io io di elettronica ci capisco veramente poco ma vorrei rimboccarmi le maniche per arrivare al traguardo.

credo non sia nulla di troppo complicato per chi sa di quali pezzi c' è bisogno, si tratterebbe solo di ordinarli e montarli. 

Di cosa avrei bisogno per realizzare un generatore come il seguente? 

image.jpeg.a0af991e038c92bc1c561c76680bd70a.jpegimage.jpeg.f431f1b26ce9516c462763a512901cdd.jpeg

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Quote

Di cosa avrei bisogno per realizzare un generatore come il seguente? 

 

Avresti bisogno dello schema elettrico, poi della lista dei componenti e poi si potrebbe pensare ad assemblarlo...

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Quote

Io io di elettronica ci capisco veramente poco ma vorrei rimboccarmi le maniche per arrivare al traguardo.

E dici poco?!

Tu vorresti costruirti una scheda di controllo, come quella della foto, senza avere nessuna base/conoscenza di elettronica/elettrotecnica?

Un conto è acquistare un kit comprensivo di componenti elettronici e circuito stampato, e poi assemblarlo(tipo i kit di Nuova elettronica di una volta), un conto è progettare un controllo di quel tipo, anche avendo a disposizione una schema elettrico affidabile.

Hai valutato la possibilità di acquistare una lavatrice ad ultrasuoni dal far east tipo questa(la prima che ho trovato):

 

Aliexpress

 

Se ti accontenti di una 300W, puoi acquistare questa dall'Italia:

 

Ebay

 

Non mi sembrano prezzi proibitivi, poi dipende da quanto vuoi spendere, in ogni caso, se te la costruisci tu, pezzo per pezzo, non spendi meno.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Sento puzza di Sindrome di Gundam...

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

:roflmao: @Darlington, non conoscevo la sindrome di Gundam, sono andato a cercarmela:superlol:

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Quote

Sento puzza di Sindrome di Gundam...

 

La “Sindrome di Gundam” (SdG) non è una reale malattia, ma è il nome goliardico inventato nei primi anni 2000 per quello stato mentale particolare per cui una persona crede di poter realizzare un progetto complicato senza avere la minima competenza tecnica. L’inventore del termine “Sindrome di Gundam” rimane tuttora un mistero ed è argomento di discussione animata tra i membri della comunità robotica amatoriale italiana.
Definizione
La "Sindrome di Gundam" (SdG) è lo stato mentale in cui si trova il soggetto che vorrebbe realizzare qualcosa di superiore alle proprie capacità di almeno due ordini di grandezza. Normalmente questo stato porta il soggetto a visitare forum e blog ponendo agli utenti degli stessi domande particolarmente insensate di questo tipo (immaginario, ma non troppo lontano dalla realtà):

"Ho 14 anni, non ci capisco niente di elettronica, di fisica, di informatica e di meccanica, inoltre mia madre non mi fa neanche usare il trapano ed il saldatore però vorrei costruire un robot che fa i salti mortali tripli. Mi fate la lista di tutto quello che mi serve, pezzo per pezzo, con allegati costi e reperibilità e mi dite passo passo cosa devo fare.  E non mi dite di andarmi a cercare le cose in internet perché non conosco l'inglese. Rispondete presto perché mi serve entro la fine dell'anno scolastico."

I portatori di SdG raramente sono portatori sani, spesso invece contagiano altri soggetti potenzialmente "infettabili". Curiosamente in questo caso i due soggetti non collaborano in un progetto comune, ma litigano immediatamente "forkando" il progetto in due progetti completamente differenti ed ovviamente incompatibili. Il "malato" di SdG spesso non accetta consigli da parte degli utenti esperti che cercano di far capire al soggetto quanto sia impossibile realizzare il suo progetto senza avere le competenze e le disponibilità, generando reazioni esagerate che spesso ricadono nell'offesa e successivo ostracismo.

 

Non rientra nella SdG la normale aspirazione a migliorarsi apprendendo nuove tecniche, esempio: "Non ho mai realizzato un PID ma vorrei provarci, quali libri/tutorial leggere?"

(da WWW.ADIROBOT.IT)

:roflmao:

 

Troppo bella

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Aprire 2 discussioni identiche non migliora le cose, anzi....

Ora le ho riunite, continua solo qui.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Mi scuso per aver aperto una doppia discussione.

Sapevo di averne aperte due identiche, ma dopo mezz' ora in cui ho tentato di cancellare la prima mi sono arreso...ancora ora non ho idea di come le possa cancellare.

 

comunque .... grazie delle risposte anche se non sono arrivati consigli utili..

capisco di essere affetto dalla sindrome di Gundam e di risultare a voi ridicolo, ciò nonostante persevero nel tentativo di raggiungere il mio scopo.

 

Dopo aver passato molto tempo online nel tentativo di capire un pò di più, ho cominciato a farmi una cultura in merito, ea comprendere cose che per voi immagino siano informazioni elementari. Ho anche trovato schemi in giro per il web, alcuni più comprensibili e altri meno...avevo intenzioni di usare quelli per cercare di elemosinare utili consigli a voi, non avendo trovato le informazioni di cui avevo bisogno, ma ho deciso di percorrere la strada più spedita e probabilmente più facile per raggiungere il traguardo.

 

Come ho già detto di elettronica capisco poco o nulla, ma imparo alla svelta :D

 

 

Dunque secondo il seguente sito:

http://industrialsavvy.com/how-to-make-an-ultrasonic-cleaner-a-simple-quick-dirty-diy

dovrebbe essere possibile costruirsi in maniera molto semplice un generatore di ultrasuoni usando una scheda audio, un amplificatore e per costruire una lavatrice ovviamente con dei trasduttori.

 

Il problema al momento è che pur disponendo di un amplificatore e di una scheda audio non capisco come possa solo con queeti due elementi generare ultrasuoni, ne tantomeno di come li possa generare alla frequenza corretta a cui dovrebbero lavorare i trasduttori.

Il suono viene amplificato dall'amplificatore e fin qui ci siamo, a cui sono collegati i trasduttori di potenza adeguata alla potenza dell'amplificatore a cui è collegata la scheda audio, ma il suono come faccio a generarlo? ...  la fonte audio dove la trovo, senza usare un pc?

Ho letto di gente che usa gli smartphone per generare ultrasuoni com apps che dovrebbero scacciare insetti e infastidire cani, ma non credo possano arrivare a produrre frequenze tra 28 e 45 kHz come servono a me. Se così fosse avrei risolto egergiamente il mio problema, ma dubito sia così.

Me lo confermate?

Un generatore di ultrasuoni per qualsiasi applicazione come fa a generare il suono che verrà poi amplificato?

Esiste un chip che lo fa?(Non ho ben capito se l' NE555 si occupa di fare questo) Sarebbe complicato costruire un circuito che si occupi solo di emettere il segnale alla frequenza da me stabilita? In ogni caso avete degli schemini da darmi e poi vedo di arrangiarmi da solo?

 

Se avete consigli in merito sono ovviamente ben graditi e sentitevi pure liberi di prendermi in giro, mi rendo conto dal basso della situazione nella quale mi trovo di risultare dal punto di vista di un esperto ridicolo. 

Se è vero che il limite ultimo della follia e della stupidità  è la consapevolezza di se stessi e di quel che comporta, allora, forse, dopotutto, non sono poi così ignorante, se ne sono consapevole.

 

 

Grazie in anticipo a tutti

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Secondo voi, se uso lo Smartphone per avviare una traccia audio ad ultrasuoni pre-registrata ad una frequenza diciamo di 28 khz, lo collego alla scheda audio che è in grado di riprodurre suoni a quella frequenza che a sua volta è collegato all'amplificatore`potrebbe funzionare? 

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Generare un ultrasuono può essere semplicissimo e potrebbe bastare anche il 555 da te indicato :), ma esperienza a parte, hai un po' di manualità nel fare certi lavori?... Hai mai usato il saldatore?... 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Innanzitutto grazie della risposta e dell'utile info sul NE555, ora so che posso informarmi maggiormente sul chip senza che sia una perdita di tempo...anche perchè recuperare informazioni utili in questo modo porta via un incredibile quantità di tempo.

L'ho sperimentato negli ultimi due giorni, ho razzolato nel buio, anche se non inutilmente.

 

Si mi è capitato di usare il saldatore di mio padre, parecchio tempo fa, ma non credo che sarebbe comunque un grosso problema.

Anche il fatto di realizzare un circuito senza averlo mai fatto, non credo sia un grosso problema. Sicuramente se ne avessi già realizzati avrei una maggiore manualità ed esperienza, ma non è affatto difficile da quel che ho capito documentandomi su internet e youtube.

 

Da ignorante quale sono, la vera difficioltà sarebbe progettare un circuito, più che realizzarlo....poi certo più il circuito è complicato più aumetano le difficioltà, ma seguendo le istruzioni tutto è possibile...persino montare un mobile IKEA :D

Io la vedo un pò come montare un pc, comprandosi i singoli pezzi. All' epoca non sapevo nulla, mi sono documentato, ho fatto acquisti e poi si è trattato solo di montarli, non é esattamente come mettere un cd in un lettore ma non è una cosa impossibile per chi non lo ha mai fatto. Basta avere voglia di imparare e fare attenzione.

 

Mi hai scritto che il NE555 può produrre ultrasuoni, ma come posso avere la frequenza che voglio. Esistono diversi chip per ogni frequenza ed ognuno di questi produce ultrasuoni ad una data frequenza?

Non è che mi sapresti anche dire dove potrei eventualmente trovare uno schemino di un circuito che monta un NE555 che si occupa solo di generare il suono da collegare all'amplificatore?

 

 

Grazie mille

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Non credo alle apps che trasformano un telefono in un generatore di ultrasuoni e ancora meno che possano generare frequenze oltre ai 20kHz sempre che ci arrivino a 20KHz e lo stesso vale per le schede audio pc che sono appunto "audio".

La gamma audio si estende da qualche Hz a 20kHz appunto e ciò vale anche per gli amplificatori audio reperibili in commercio che certamente hanno questa risposta in frequenza.

 

Per generare un segnale la cui frequenza ricada nella gamma ultrasonica si può utilizzare un qualsiasi oscillatore, compreso il 555 che è un timer ma può essere impiegato per realizzare un oscillatore astabile la cui frequenza dipende da 2 resistenze ed un condensatore e quindi, dimensionati opportunamente questi 3 componenti, si può ottenere un range di frequenze molto ampio e quindi anche ultrasuoni.

 

600W con le competenze che dici di non avere sono un obiettivo troppo ambizioso e irraggiungibile....parti da 1W e inizia a far funzionare questo, poi pian piano.....

 

6ad5b4bb564483c582a30f8b8859b50a.JPG

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Grazie dello schemino Dott. Cicala.

 

Ho trovato amplificatori che tra le specifiche tecniche hanno un range tra  10Hz e 50000 Hz, quindi in teoria più che adatti al mio scopo, io avrei bisogno di 28 Khz o 30 Khz.

Dopo aver letto il tuo messaggio mi assale il dubbio, che pur essendo indicato quel range, poi in realtà non superi i 20000Hz, visto che alla fine sono fabricati per essere usati a frequenze udibili dall'uomo. Secondo te posso fidarmi?

Lo chiedo perchè se davvero fosse possibile usare un amplificatore, scheda audio o eventualmente un piccolo circuito auto-costruito per produre l'ultrasuono sarei a cavallo e comprando un ampli ababstanza potente e usato su Ebay non spenderei po troppo soldi.

 

Tra le specifiche tecniche delle schede audio usb che ho visto per il momento il range non è specificato per cui è molto probabile che resti al di sotto dei 20000 hz.

 

Però se sostituissi il chip interno ( solo quello) con un NE555  o un altro adatto allo scopo potrebbe funzionare? come scheda non più audio ma ultrasonica?

 

Grazie 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Lascia perdere la scheda audio, non ha senso. Non ti serve. 

Il 555 può generare la frequenza a ultrasuoni, poi devi solo amplificarlo. 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Quel che stai dicendo è pura fantasia, se invece realizzi un oscillatore a 20Khz con il 555 ottieni, appunto, un generatore di ultrasuoni. Poi amplificare per arrivare al trasduttore è un altro paio di maniche, tanto per curiosità hai mai visto l'interno di un amplificatore audio da 200W, e intendo 200W reali, non PMPO o altre fantasie messe sugli adesivi di alcuni produttori per attirare gli sprovveduti su dei boombox la cui potenza reale non supera i 5W? Giusto per farti un'idea.

 

Per le frequenze oltre lo spettro udibile, è semplice; non le senti, ma le "vedi", con un oscilloscopio o un frequenzimetro. 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Grazie a tutti e due riguardo alla scheda audio.

Riguardo all'ampli un grazie decisamente sentito a Darlington perchè non avevo idea che i watt dichiarati sono tali solo a scopo commerciale. Ho spulciato su internet e ho scoperto la differenza tra PMPO ed EMS.

Non lo avessi scritto, avrei sicuramente fatto affidamento sul PMPO, visto che te lo scrivonoa  caratteri cubitali. Teh...! comunque è incredibile sta cosa...dovrebbe essere vietate come pubblicità ingannevole. Se propio scritta in piccolo e solo se l' EMS è scritto a caratteri cubitali.

Assurdo!

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Quote

..ancora ora non ho idea di come le possa cancellare.

 

Semplicemente non puoi modificare e/o cancellare le tue discussioni se non entro pochi minuti dall'invio. E' una sorta di protezione per evitare modifiche non volute.

Solo i moderatori hanno i "diritti" per effettuare modifiche e cancellazioni.

 

In odine al tuo problema.

Ti suggerirei di partire dai trasduttori specifici, verificando cosa vogliono come segnale elettrico di pilotaggio.

Dire ultrasuoni è dire poco. Sono ultrasuoni sia 20khz che 60kHz, però c'è un poco di differenza tra i 2 segnali, specialmente per il trasduttore.

Una volta che hai scelto il trasduttore necesario, si può stabilire cosa è necesario per l'elettronica di pilotaggio.

COme tutti i circuiiti di potenza la proogttazione parte dallo stadio finale.

io non sono esperto in sistemi di lavaggio ad ultrasuoni, però ho l'impressione che il pilotaggio dei trasduttori non sia sinusoidale, ma ad onda quadra o rettangolare; questo consentirebbe una semplificazione notevole dello stadio finale.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Grazie del messaggio, come mi ha scritto gli ultrasuoni usati per il lavaggio sono preferibilmente ad onda quadra, perchè lavorano meglio.

 

Seguendo il suo consiglio mi sono concentrato sui traduttori, ma faccio fatica a capire esattamente come possa esserne valutata la qualità.

Per il momento non ho trovato utili info ma indagherò meglio.C'è però un dato che mi ha allarmato.

Questi di seguito sono i dati che vengono forniti dai produttori per valutare l'acquisto.

 

   Type

Length

 

(mm)

Weigh

 

(g)

Frequency

 

(KHz)

Resonance

Impedance

(Ω)

Static

Capacity

(pF)±10%

Input

Power

(W)

CCH-5938D-25LB PZT-4

77

530

25

10-20

5400

60

 

Non conosco il significato della capacità statica e in che modo possa aiutarmi ad orientarmi per l'acquisto, ma per il momento non è un problema. Indagherò!

Il mio problema al momento è l'impedenza. 

Tutti gli amplificatori commerciali che ho visto indicano la possibilità di poter lavorare a diverse impedenze, per la maggior parte 1/2/4. 

La qualità del segnale audio è migliore se l'impedenza è maggiore, dunque con un impedenza di 1 Ohm si ha il peggiore segnale audio.

Al diminuire dell'impedenza corrisponde l'aumentare della potenza richiesta all'amplificatore per poter lavorare. 

Quindi ad esempio:  4 Ohm Stereo: 1x350W / 2 Ohm Stereo: 1x550W  / 4 Ohm Mono: 1x1000W ( sono dati reali di un buon ampli per auto  che ho trovato su Ebay)

Il mio dubbio è che se collego delle normali casse all'ampli, all`aumentare dell'impedenza diminuisce il wattaggio.

Nei trasduttori che ho indicato sopra l'impedenza è tra 10-20, altri indicanmo un impedenza minore/uguale 25.

 

Secondo voi con un impedenza di quel genere la potenza dell'ampli viene ridotta notevolmente? Se ho bisogno di 1000 watt, è totalmente inutile fare riferimento ai valori che normalmente vengono pubblicizzati perché questi sono relativi ad impedenza molto inferiori?Non capisco se il mio ampli lavorerà a 1000 watt ems o a molto meno visto che l'impedenza sale.

Se stessimo parlando di casse audio, in teoria questa sarebbe la logica da quel che ho capito navigando in internet, trattandosi però di trasduttori ad ultrasuoni non so, anche se in teoria dovrebbero seguire la medesima logica.

 

Interessandomi all'impedenza ho scoperto che le cuffie che normalmente vengono usate per degli Ipod hanno impedenze che possono andare da 16 a 32 e più Ohm...e qui le cose si incasinano ancora di più, perchè avevo capito che maggiore è l'impedenza migliore è il segnale audio, però tra le cuffie di un Ipod e le casse di un sistema Home Theater intuitivamente verrebbe da pensare che la qualità sia decisamente migliore in un impianto Home Theater, dove le impedenze maggiormente pubblicizzate sono quelle a 4 Ohm.

E qui ho definitivamente capito di non aver capito nulla, e di conseguenza non ho la minima idea di come ci spossa orientare usando questo parametro che credo possa essere estremamente importante, perchè va ad influenzare il Wattaggio...sempre che nel caso dei trasduttori ad ultrasuoni funzioni come per le casse audio.

 

Qualcuno tra voi ci capisce qualcosina?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Si... io ho capito che hai un gran casino in testa.. che c'entrano gli amplificatori audio, che oltretutto sarebbero inadatti per il tuo scopo? Senza contare che, anche nella assurda ipotesi che funzionassero, una testata da 400W per canale ti costerebbe più di una lavatrice ad ultrasuoni già pronta, e magari anche col preriscaldamento dell'acqua.

 

La capacità residua.. sai come è fatto un trasduttore piezo? Immagina due lamelle di metallo, isolate tra loro, e al centro di esse mettici un disco, isolato elettricamente da tutte e due ma sensibile alle variazioni di campo elettrico.

 

Bene, ora collega il + di una batteria a una lamella, ed il - all'altra: hai creato un campo elettrico e per effetto di questo, il disco si sposterà in alto facendo "clic"

 

Fallo di nuovo... ed il disco resterà dov'è, e non udirai nessun altro "clic", ma se inverti la polarità il disco si sposterà dalla parte opposta facendo un altro "clic".

 

Questo è un trasduttore piezo; essendo che è fatto con due lamelle conduttive, e nel mezzo c'è un disco di materiale non conduttivo, inevitabilmente è anche un condensatore. Qual è la sua capacità? Quella segnata lì. 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Non pensare ad umplificatori audio per questa applicazione.

Lavori meglio se piloti il trasduttore con circuiti tipo interruttori.

Un tempo questi trasduttori erano inseriti come carichi di oscllatori di potenza ad oda quadra.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Aggiungo anche che pure Nuova Elettronica ha pubblicato, in passato, apparecchi generatori di ultrasuoni: erano per uso medico, ma si può tranquillamente prenderne spunto a livello teorico.

 

Ora che Nuova Elettronica ha chiuso, le pubblicazioni sono facilmente reperibili gratis sulla Rete.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Ho letto con interesse tutto quanto suggerito, e mi son reso conto che è più difficile di quanto non credessi.

Avevo idea di trovare un semplice schema con annessa lista della spesa e di riprodurre il tutto, senza avere basi di elettronica per quanto impossibile possa sembrare credo sia fattibile.

Il problema è che di schemi per una lavatrice elettronica come la vorrei io non ce ne sono. A dire il vero l'unico schema reperibile online è quello di una lavatrice  di 50 watt identica alla mia.

 

A sto punto accantono per il momento i miei sogni di gloria e kli riprenderò più avanti e mi concentro sulla frequenza che vorrei avere a questo punto : 30 o 33 Khz.

 

Ho trovato online questo schema che è molto simile alla mia lavatrice, il problema è che funzionano con frequenze di 42 Khz e di 45 Khz.

Ho cercato e letto molto nline e ho capito come potrei cambiare la frequenza di un Ne555 ma per questo specifico ciricuito che non monta un Ne555 non saprei come fare.

So che deve essere una stupidata, ma non so quali siano le resistenze da modificare e con quali dovrei modificarle.

Per l'Ne555 avevo trovato un comodissimo calcolatore online dove inserendo la frequenza desiderata ti restituiva quella delle resistenze, in questo caso non saprei.

Mi servirebbe impostarla su 30 o 33 Khz, qualcuno di voi mi potrebbe dare una mano?

 
Allego lo schema che si vede comunque molto meglio a questo link 
 
 

CD7810_Ultrasonic_Cleaner.jpg

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Questo schema è tutt'altro che una baggianata e modificarne la frequenza è tutt'altro che una stupidaggine.

 

Non ti rendi conto di quello che dici e della pericolosità intrinseca a questo circuito.

 

L'elettronica va studiata, capita e amata per essere imparata, non ci sono scorciatoie.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Si tratta di un oscillatore di potenza e, come ha scritto Stefano, modificarlo non è proprio un lavoretto da principianti.

Poi perchè vorrsti modificarne la frequenza?

La freqeunza viene scelta in base alle esigenze del lavaggio e del trasduttore impiegto, trasduttore che è stato scelto in base alle esigenze del processo di lavaggio.

 

Se vuoi dilettarti alla progettazione di un dispositivo che risponda alle tue esigenze particolari, devi seguire la via normale per la progettazione:

  1. Determinare le caratteristiche necessarie al tipo di lavoro, ovvero la frequenza ottimale per il lavaggio e la potenza necessaria.
  2. Determinare, in base al risultato dell'analisi precedente, quale trasduttore può essere ottimizzato per questo impiego.
  3. Dalle caratteristiche determiante dai 2 precedenti punti si progetta l'elettronica adatta ad ottenere il giusto pilotaggio degli attuatori scelti.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui


Connettiti adesso