Jump to content
PLC Forum


gorello

Stabilizzatore a protezione caldaia Pellet

Recommended Posts

gorello

Ho messo uno stabilizzatore della GBC a protezione di una caldaia a Pellet la quale spesso mi si bloccava per sbalzi di corrente , adesso il problema sembra risolto anche se qualcuno mi ha detto che questo tipo di stabilizzatore (economico) rovina le schede della caldaia in quanto non generano una onda sinousidale pura . E così o posso lasciarlo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Elettroplc

Forse..il problema erano le micro-interruzioni di rete che resettavano la scheda nella sua impostazione.sesi tratta di un autotrasformatore a nucleo mobile come stabilizzatore e' un buon prodotto, se invece si tratta di un limitatore di sovratensione che interviene con VAC di 270 , credo sia superfluo se in rete non vi sono picchi pericolosi.verifico nel catalogo di cosa si tratta.il giocattolo con l'autotrasformatore a nucleo mobile e' la suzione ideale - per un pellet non serve un dispositivo costoso.verifico.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Elettroplc

Il codice si puo avere?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Elettroplc

Ho verificato, si trattadi stabilizzatoro ovr elettronici, in alcuni casi - i piu sofisticati hanno un torroide a piu uscite con dei rele' che selezionano le spire di livellamento: o in piu o in meno a seconda della esigenza.se hai preso solo il primo modello apoco serve.se ha preso il secondo quello bianco a relais - potrebbe essere utile. Consiglio un mero ups Apc ..se senti attivarsi il rele di uscita con frequenza hai delle microinterruzioni. Anche io avevo la caldaia a Pellet e mi capitava.basta un ups Apc serio.lo stabilizzatore a nucleo mobile costa troppo.se puoi prova con questo.quello che hai scelto tu serve per gli uffici nel terziario dove hanno molti picchi di tensione per manovre dell'impianto e per salvare i pc od altro.anche l'ups Apc ha il Ovr interno.saluti.

Scrivo con lo smart phone abbiate pazienza x gli errori di sintassi 

Share this post


Link to post
Share on other sites
gorello

Il modello è quello nero da 2000VA , sinceramente da quando l'ho montato non ho avuto più problemi con la caldaia . La mia paura è che alla lunga questo tipo di stabilizzatore mi possa bruciare la scheda ( almeno così mi hanno detto ).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Elettroplc

No.nessun problema con quello.forse avevi degli "spike" in rete, ovvero picchi di sovratensione transitori di brevissima durata.lo stabilizzatore in oggetto, non e' un rettificatore integrale di rete con onda sinusoidale apparente.e' un ovr con altre protezioni di cc.solo gli ups non professionali hanno questo problema.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Elettroplc

Potrebbe essere anche un modello con trasformatore e relais di inserimento.piu ovr elettronico.buono.la stufa a pellets in avviamento asdorbe circa 300 watt e a volte di piu 400. Quando si resetta in funzione riparte da zero e via altro consumo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ivano65

il problema potrebbe esserci quando manca la corrente.

sarebbe fornita alla stufa una forma d'onda distorta ( pseudosinusoidale  con predominanza quadra )

d'altra parte su quasti UPS viene chiaramente specificato di non usarli impropriamente.

io ho rischiato di danneggiare  un centralino telefonico.

ti consiglio un gruppo ad onda sinusoidale  https://www.amazon.it/PowerWalker-Schuko-Line-Interactive-2200VA-uninterruptible/dp/B00NC5EEZM/ref=sr_1_3?ie=UTF8&qid=1515927399&sr=8

il quale non provoca i problemi suddetti

Share this post


Link to post
Share on other sites
Elettroplc

Se quello, per il prezzo - garantisce una onda sinusoidale pura allora lo consiglio pure io.E' un 2200 VA la stufa assorbe di certo non di piu di 400watt massimo.il Ups e ottimo consiglio.il gbc e un autotrasformatore, perlomeno e un filtro per le armoniche e stabilizzatore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ivano65

io ho comprato  quello da 1000VA  e le prestazioni sono piu' che ottime, allineate a cio' che dichiara il costruttore

Share this post


Link to post
Share on other sites
Amraam
Il 14/1/2018 alle 11:57 , ivano65 ha scritto:

 

Il 14/1/2018 alle 18:23 , ivano65 ha scritto:

io ho comprato  quello da 1000VA  e le prestazioni sono piu' che ottime, allineate a cio' che dichiara il costruttore

 

Segnalo che l'UPS indicato, ovvero PowerWalker VI 2200 SHL, è un'onda pseudo sinusoidale ergo non dovrebbe andare benissimo con circolatori e motori.

Nel tuo caso cosa succede ai motori della coclea e/o circolatori?

 

L'UPS a distanza di 2 anni come si comporta?

 

P.S. Al seguente link trovate la scheda degli ups pseudo sinusoidali (c'è anche la lista di quelli sinusoidali puri)

https://powerwalker.com/?page=select&lang=it&cat=lissw

Edited by Amraam

Share this post


Link to post
Share on other sites
Roberto Garoscio

Credo che a distanza di due anni il post si debba considerare chiuso.

Se hai delle richieste specifiche apri una nuova discussione, grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...