Vai al contenuto

DavideDaSerra

Reattori per neon e sovracorrenti

Recommended Posts

DavideDaSerra

Oggi mi è sorto un dubbio: i reattori ferromagnetici per tubi fluorescenti, possono "fondersi" in caso di corto circuito o la loro stessa natura di limitatori di corrente li "autoprotegge" per così dire?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Maurizio Colombi

Penso che prima di "fondere" il reattore... ceda qualcos'altro!

O no?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Darlington

Probabilmente il filo sottile fungerebbe da fusibile, comunque visto come è collegato bisogna mettersi di impegno per causare un corto netto

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ivano65

piu' volte mi e' capitato che per  fine vita del tubo lo starter si e' impastato. il reattore a causa del riscaldamento  ha perso di isolamento  ed e' diventato un corto.

appena si mette il tubo nuovo si guasta in quanto si bruciano i filamenti

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ROBY 73

Quoto in pieno @ivano65, succede e come se succede, oppure a volte si interrompe il filo dell'avvolgimento.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Maurizio Colombi
33 minuti fa, ivano65 scrisse:

appena si mette il tubo nuovo si guasta in quanto si bruciano i filamenti

... ed il circuito si apre... 

In ogni modo un reattore ferromagnetico non resterà mai in corto per tantissimo tempo.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Darlington

Neppure se lo starter si incolla si crea un vero corto, perché i filamenti del neon essendo a tutti gli effetti delle resistenze limitano la corrente, senza contare poi che non sono progettati per rimanere incandescenti all'infinito, quindi prima o poi, si interromperanno anche loro.

 

Comunque a me non è mai capitato ma il reattore che perde isolamento non è un evento così raro..

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
DavideDaSerra

Dai commenti capisco che è abbastanza difficile quindi che un reattore si guasti, e che comunque serve un corto netto per pensare di provocare qualche danno

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Maurizio Colombi

Prova a disegnare lo schema di inserzione di una lampada fluorescente, e poi cortocircuita il reattore.

Ti darai risposta da solo...

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui

Connettiti adesso

×