Vai al contenuto

eximius

Consiglio per interruttore generale

Recommended Posts

eximius

Scusate se vi rubo qualche minuto per una faccenda forse molto semplice.

In seguito allo spostamento del contatore lontano dal quadro elettrico (dietro un muro, ma tanto basta perché non sia immediatamente disponibile) devo far aggiungere dal mio elettricista un interruttore generale di cui prima non avevo bisogno.

Non è che non mi fidi dell'elettricista del paese, so che fa le cose in regola e mi deve rilasciare la certificazione, ma io sono abbastanza fanatico della sicurezza e del sovradimensionamento da volergli procurare o almeno indicare io il pezzo da mettere, perché so che lui metterebbe la prima cosa che gli capita sottomano, seppure a norma.

Vorrei capire cosa è più adatto alla mia situazione: una casa in montagna "iper selettiva" con tutti magnetotermici differenziali, sei C16 1P+N per le prese e tre C10 1P+N per le luci (4500KA - IdD 0,03A)

Fermo restando che tutte e tre le soluzioni dovrebbero essere A NORMA (gradita conferma) mi sto chiedendo quale sia MEGLIO delle seguenti soluzioni.

-Un semplice sezionatore (deve avere caratteristiche particolari?)

-Un differenziale puro?

-Un magnetotermico differenziale?

-Un magnetotermico?

Come già detto deve fare solo da interruttore generale, ma se vi sono margini di sicurezza maggiori raggiungibili con la seconda e terza opzione non vi rinuncerei.

In tal caso che caratteristiche dovrebbero avere?

Il differenziale dovrebbe essere selettivo da 0,3  e ritardato?

Il magnetotermico dovrebbe essere da 32A (non potendo escludere di portare il contratto a 6KW)? Quanti KA di distacco? Può avere qualche utilità il 2P anche se tutti i magnetotermici sotto sono da 1P+N?

Vi ringrazio se potrete aiutarmi a orientarmi nella scelta!

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
reka

se davvero serve solo un generale allora metti un sezionatore da 32/40A e non sbagli.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Elettroplc

Soluzioni possibili:

1( Mt C32A 2P 6kA  come protezione montante) seguito al centralino da un Sezionare puro 40A 2p.)

2(MtC32A 6kA come generale a quadro) 

Per il differenziale ti consiglio di posare almeno 2 a monte dei singoli o protezioni con differenziale integrato come i MTD 2P.

Il quadro quanti moduli può ospitare:6/12/18/24.?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Darlington
4 ore fa, eximius scrisse:

In seguito allo spostamento del contatore lontano dal quadro elettrico (dietro un muro, ma tanto basta perché non sia immediatamente disponibile) devo far aggiungere dal mio elettricista un interruttore generale di cui prima non avevo bisogno.

 

Ma attualmente un generale sul quadro non ce lo hai?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
eximius
2 ore fa, Darlington scrisse:

 

Ma attualmente un generale sul quadro non ce lo hai?

No, perché c'era il contatore col suo generale una spanna sopra al quadro, quando fu fatto mi dissero che era regolare così, non lo è più?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
eximius
6 ore fa, Elettroplc scrisse:

Soluzioni possibili:

1( Mt C32A 2P 6kA  come protezione montante) seguito al centralino da un Sezionare puro 40A 2p.)

2(MtC32A 6kA come generale a quadro) 

Per il differenziale ti consiglio di posare almeno 2 a monte dei singoli o protezioni con differenziale integrato come i MTD 2P.

Il quadro quanti moduli può ospitare:6/12/18/24.?


Dunque non so se mi sono spiegato bene e se ho compreso bene la tua risposta.

Allora, il quadro è addirittura da 32 perché c'era spazio e comunque ci sono già 9 MTD da 2 moduli, quindi mi volevo tenere libera la possibilità di aggiungere cose tipo condizionatori, cicalino e cose simili... a questo punto anche il generale.

Allora ricapitolando, siccome la casa è su 3 livelli più cantina e mansarda ho fatto dividere in 5 linee le prese più la caldaia e in 3 linee le luci, due per la casa e una per gli esterni.

Ogni linea (tot 9) è protetta dal suo MTD.

Prima il contatore era proprio sopra al quadro, adesso devo farlo spostarlo sullo stesso muro ma sul lato esterno, quindi il montante sarà lungo massimo un paio di metri (anche se io per raggiungerlo devo fare tutto il giro uscendo dalla porta, per questo devo far aggiungere un generale nel quadro).

Dunque vorrei capire meglio le tue risposte:

Devo proteggere il montante con un MT o basta il contatore? Nella prima ipotesi dovrei farlo mettere a monte del quadro, di fianco al contatore?

Qua cosa intendi?

 

6 ore fa, Elettroplc scrisse:

Per il differenziale ti consiglio di posare almeno 2 a monte dei singoli o protezioni con differenziale integrato come i MTD 2P.


Devo mettere addirittura 2 differenziali sopra le 9 linee nonostante ognuna delle 9 sia protetta con un MagnetoTermico Differenziale?

Grazie per la pazienza

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
eximius
7 ore fa, reka scrisse:

se davvero serve solo un generale allora metti un sezionatore da 32/40A e non sbagli.

Io sapevo che essendo tutte le linee protette da MTD serve giusto un modo per togliere la tensione a tutto il quadro visto che il contatore non è a portate di mano, non è così?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Elettroplc

Dividi le 9 in due gruppi. O anche tre. 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Elettroplc

Parlo di parti di impianto

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Maurizio Colombi
6 ore fa, eximius scrisse:

Devo mettere addirittura 2 differenziali sopra le 9 linee nonostante ognuna delle 9 sia protetta con un MagnetoTermico Differenziale?

Ma quando mai!!!!! Stiamo scherzando?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
max.bocca

All'uscita della fornitura elettrica bisogna mettere un magneto termico che protegga linea e misuratore se la linea è un doppio isolamento, altrimenti devi aggiungere una protezione differenziale.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
leleviola
1 ora fa, max.bocca scrisse:

All'uscita della fornitura elettrica bisogna mettere un magneto termico che protegga linea e misuratore se la linea è un doppio isolamento, altrimenti devi aggiungere una protezione differenziale.

Condivido tutto ciò,

la protezione sotto alla fornitura deve essere messa obbligatoriamente il più vicino possibile al punto di fornitura e tale protezione deve servire a proteggere da eventuali corto circuiti a valle della fornitura, non è contemplato che l'interruttore del fornitore protegga da eventuali corto circuiti a valle, deve essere la fornitura a proteggere ciò che c'è sotto la fornitura. Eventuali guasti causati al contatore da corto circuiti non protetti potrebbero essere addebitati dal fornitore, in parole povere se per un corto circuiti si rompe il contatore ti verrebbe addebitato l'intero costo di sostituzione, quindi procurati un MT 2P meglio se anche differenziale e mettilo subito sotto il contatore con potere d'interruzione adeguato, da 6KA solo se la cabina è molto vicina altrimenti dovrebbe bastare 4,5KA

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
eximius
3 ore fa, Elettroplc scrisse:

Dividi le 9 in due gruppi. O anche tre. 

 

3 ore fa, Maurizio Colombi scrisse:

Ma quando mai!!!!! Stiamo scherzando?


Ecco questo non riesco a capire, se l'impianto è già sezionato in 9 linee, ciascuna con MagnetoTermico DIFFERENZIALE, per quale ragione dovrei farle dividere in gruppi a monte?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
eximius
1 ora fa, leleviola scrisse:

Condivido tutto ciò,

la protezione sotto alla fornitura deve essere messa obbligatoriamente il più vicino possibile al punto di fornitura e tale protezione deve servire a proteggere da eventuali corto circuiti a valle della fornitura, non è contemplato che l'interruttore del fornitore protegga da eventuali corto circuiti a valle, deve essere la fornitura a proteggere ciò che c'è sotto la fornitura. Eventuali guasti causati al contatore da corto circuiti non protetti potrebbero essere addebitati dal fornitore, in parole povere se per un corto circuiti si rompe il contatore ti verrebbe addebitato l'intero costo di sostituzione, quindi procurati un MT 2P meglio se anche differenziale e mettilo subito sotto il contatore con potere d'interruzione adeguato, da 6KA solo se la cabina è molto vicina altrimenti dovrebbe bastare 4,5KA


Dunque anche se tra il contatore e il quadro ci sono soltanto un metro e qualcosa di cavo in doppio isolamento è comunque bene mettere un MT di fianco al contatore? Se opto per un MTD che caratteristiche di selettività devo far mettere per evitare che scatti sempre quello invece di quelli a valle?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
eximius
3 ore fa, max.bocca scrisse:

All'uscita della fornitura elettrica bisogna mettere un magneto termico che protegga linea e misuratore se la linea è un doppio isolamento, altrimenti devi aggiungere una protezione differenziale.


Ok, quindi essendo il tratto tra contatore e quadro corto e molto ben isolato posso mettere solo un MT anziché un MTD

Scusate, ma questo spostamento di contatore, peraltro non richiesto da me ma da Enel, mi sta scombinando l'impianto 😭😭

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ceschino
1 ora fa, eximius scrisse:

Scusate, ma questo spostamento di contatore, peraltro non richiesto da me ma da Enel, mi sta scombinando l'impianto 😭😭

Scusami ma ti stai impantanando da te in cose di cui bisognerebbe avere delle competenze anche minime quantomeno per poter comprendere poi le risposte. Per me ti serve un bravo elettricista. Comunque lo spostamento del contatore, come lo hai descritto, non pregiudica nulla anzi è la buona occasione per rimettere le cose in ordine per cui il mio consiglio è mettere un magnetotermico, con pot. di interruzione tassativamente di 6 kA, subito a valle del contatore non tanto per protezione del montante (argomento per il quale mi sono già espresso in altri casi e non mi va di ripetermi) ma perché hai detto di avere interruttori con potere di interruzione di 4,5 kA  mentre a quella distanza dovrebbero averlo di 6 kA e non per distanze da cabine o altro ma semplicemente perché è stabilito convenzionalmente che in quel punto ci potrebbe essere quella data corrente di cortocircuito. Non vedo la necessità che sia anche differenziale se la linea è incassata (o comunque sia tale da impedire contatti diretti) e se non vi sono masse. Poi sul quadro elettrico era ed è opportuno un interruttore generale che sia MT o sezionatore poco importa anche se dato il caso io mi ripeterei con un MT sempre da 6 kA.

Saluti.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Matteo Mabesolani

Io innanzitutto chederei: potenza disponibile Enel, tipo di cavo montante adoperato (fg7, fror..., sezione del montante e lunghezza prima e dopo del montante. Se il quadro elettrico inoltre dista 3 metri massimo del contatore Enel non occorre nessuna protezione della linea sottocontatore, a meno di casi particolari. Attento chiarimenti.

 

ciao

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
eximius
2 ore fa, Matteo Mabesolani scrisse:

Io innanzitutto chederei: potenza disponibile Enel, tipo di cavo montante adoperato (fg7, fror..., sezione del montante e lunghezza prima e dopo del montante. Se il quadro elettrico inoltre dista 3 metri massimo del contatore Enel non occorre nessuna protezione della linea sottocontatore, a meno di casi particolari. Attento chiarimenti.

 

ciao

Grazie Matteo, attualmente 3kw, ma non escludo di portarlo a 6kw.

Il montante è da 6mmq, ed sarà lungo tra uno e due metri, in pratica il contatore sarà posizionato all'esterno mentre sullo stesso muro ma all'interno c'è il quadro, quasi in corrispondenza..
Pertanto il montante non farà altro che attraversare il muro dentro una canalina e spostarsi di qualche decina di centimetri,

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Matteo Mabesolani

@eximius Ok allora se il montante è al massimo 3 metri di lunghezza si può uscire direttamente dal contatore e andare al quadro elettrico senza mettere nessun interruttore vicino al contatore. Per proteggere il montante inserisci nel quadro elettrico, a monte di tutto, un Magnetotermico da 25A (idoneo per un montante da 6 mm2). A valle di esso ci saranno i vari MTD delle varie linee. Ricorda che il Magnetotermico deve avere quste caratteristiche: Magnetotermico C25, 6kA e con entrambi i contatti protetti. Un esempio con le caratteristiche adatte è questo prodotto dalla BTICINO: FN82C25     http://www.catalogo.bticino.it/BTI-FN82C25-IT

 

Inoltre mi faresti un vafore se fosse possibile mandarmi un foto del quadro (anche aperto) e dell'bicazione del contatore

 

ciao

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
eliop

In questa discussione .ho potuto leggere una miriade di risposte proprio a c...o di cane ,forse se prima di farsi prendere dall'impeto di scrivere per il solo gusto di far aumentare i  propri post sul forum, si avesse l'accortezza di leggere attentamente la discussione iniziale ,forse e dico forse si potrebbero dare risposte "Sensate".

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ceschino
57 minuti fa, Matteo Mabesolani scrisse:

allora se il montante è al massimo 3 metri di lunghezza si può uscire direttamente dal contatore e andare al quadro elettrico senza mettere nessun interruttore vicino al contatore.

Veramente io ho sempre sostenuto che ci sono tantissimi casi in cui può essere addirittura omesso qualunque sia la distanza dal contatore. Nel suo caso ne consigliavo l'installazione perché, dato il quadro elettrico a valle senza generale e con il potere di interruzione non adeguato, potesse disporre di un interruttore da poter manovrare in maggior sicurezza ed avere libertà di usare come generale, sul quadro, un normale sezionatore anche se io prediligo i MT. 

 

57 minuti fa, Matteo Mabesolani scrisse:

Ricorda che il Magnetotermico deve avere quste caratteristiche: Magnetotermico C25, 6kA e con entrambi i contatti protetti.

L'amico Eximius ha avanzato l'ipotesi di un aumento di potenza fino a 6kW e con soli 25 A non potrebbe nemmeno usufruire di tutta l'eventuale nuova potenza disponibile.  

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
agos1969
il 11/9/2018 at 17:15 , eximius scrisse:

Non è che non mi fidi dell'elettricista del paese, so che fa le cose in regola e mi deve rilasciare la certificazione, ma io sono abbastanza fanatico della sicurezza e del sovradimensionamento da volergli procurare o almeno indicare io il pezzo da mettere, perché so che lui metterebbe la prima cosa che gli capita sottomano, seppure a norma.


ciao a tutti. 

No, non ti fidi, è palese, credimi è palese.

Allora l'unica domanda che credo meriti risposta sia quella di recarti al paese vicino e cercare un altro elettricista, è prendere atto di una cosa importante che esistono anche persone che non metterebbero la prima cosa che capita sotto mano. 

Spero che tua possa accettare la mia risposta, che mostra la dovuta franchezza, ma assolutamente dettata da indole sincera.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
eximius
3 ore fa, Matteo Mabesolani scrisse:

@eximius Ok allora se il montante è al massimo 3 metri di lunghezza si può uscire direttamente dal contatore e andare al quadro elettrico senza mettere nessun interruttore vicino al contatore. Per proteggere il montante inserisci nel quadro elettrico, a monte di tutto, un Magnetotermico da 25A (idoneo per un montante da 6 mm2). A valle di esso ci saranno i vari MTD delle varie linee. Ricorda che il Magnetotermico deve avere quste caratteristiche: Magnetotermico C25, 6kA e con entrambi i contatti protetti. Un esempio con le caratteristiche adatte è questo prodotto dalla BTICINO: FN82C25     http://www.catalogo.bticino.it/BTI-FN82C25-IT

 

Inoltre mi faresti un vafore se fosse possibile mandarmi un foto del quadro (anche aperto) e dell'bicazione del contatore

 

ciao

 

 

Appena salgo in montagna ti mando la foto, grazie!

Dunque basta un MT, bene 
Ma basta da 25A anche se dovessi portare il contratto a 6kw causa condizionatori? Non occorrerebbe in quel caso un 32A? Vuoi dire che in quel caso dovrei aumentare anche il montante?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
eximius
1 ora fa, agos1969 scrisse:

ciao a tutti. 

No, non ti fidi, è palese, credimi è palese.

Allora l'unica domanda che credo meriti risposta sia quella di recarti al paese vicino e cercare un altro elettricista, è prendere atto di una cosa importante che esistono anche persone che non metterebbero la prima cosa che capita sotto mano. 

Spero che tua possa accettare la mia risposta, che mostra la dovuta franchezza, ma assolutamente dettata da indole sincera.


Mi dispiace tu ritenga che le altre mie domande non meritino risposta, me ne farò una ragione.

Ho precisato che mi fido dell'elettricista del paese nel senso che so che farebbe le cose a norma anche se lasciassi scegliere a lui, ma "A NORMA" a me non mi soddisfa.

È proprio da voi elettricisti che ho imparato che, ok, 1P+N va bene, ma 2P male non fa. Però se uno non lo richiede espressamente la maggior parte metterebbe 1P+N. Dunque io so che se a lui "capitasse sotto mano" qualcosa 1P+N non si porrebbe minimamente il problema di usare un 2P, mentre io vorrei lo facesse!

Solo per fare un esempio, come questo ne potrei fare altri 100.

Dunque siccome io sono abbastanza convinto che il sovradimensionamento, entro certi limiti ragionevoli, male non faccia, non mi accontento della "norma", tutto qua.

2 ore fa, ceschino scrisse:

L'amico Eximius ha avanzato l'ipotesi di un aumento di potenza fino a 6kW e con soli 25 A non potrebbe nemmeno usufruire di tutta l'eventuale nuova potenza disponibile.  

 

Ah si ecco, questo non lo avevo letto, dunque 25 è pochino?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Darlington
5 ore fa, eliop scrisse:

In questa discussione .ho potuto leggere una miriade di risposte proprio a c...o di cane ,forse se prima di farsi prendere dall'impeto di scrivere per il solo gusto di far aumentare i  propri post sul forum, si avesse l'accortezza di leggere attentamente la discussione iniziale ,forse e dico forse si potrebbero dare risposte "Sensate".

 

Sono d'accordo. 

 

Per quanto mi riguarda, mettere un differenziale a monte di altri differenziali è inutile e controproducente, se non si tratta di un (costoso) modello selettivo aprirà in sincrono col differenziale che ha sentito la dispersione vanificando di fatto il sezionamento.

 

Io metterei un MT a protezione del montante, non so da dove venga questa storia che quello a bordo del contatore vale da protezione, visto che la stessa Enel ha sempre specificato (e credo continui a farlo), che il sezionatore a bordo del contatore non sostituisce le protezioni d'impianto.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui

Connettiti adesso

×