Vai al contenuto

Mauro Dalseno

OCXO 8661-X

Recommended Posts

Mauro Dalseno

Ho trovato al mercatino un OCXO 8661-X da 16.384MHz, purtroppo non trovo la piedinatura per collegarlo e testarlo in sicurezza, ho trovato qualcosa, ma non come collegare la tensione di riferimento, quacuno ha qualcosa per risolvere il mio problema?

 

OCXO%208661-X1...1.jpg

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
gabri-z

Prova guardare qui , dubito che cambino i terminali col cambio della frequenza .:thumb_yello:

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini

Ricordo che ne usammo parecchi a 29Mhz come freqeunza base per un sintetizzare, era la prima metà degli anni '70. Eran molto robusti ed i piedini erano standard per tutte le freqeunze.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Mauro Dalseno
il 13/9/2018 at 22:56 , gabri-z scrisse:

Prova guardare qui , dubito che cambino i terminali col cambio della frequenza .:thumb_yello:

Grazie Gabri, ma quel file l'avevo trovato anche io, il mio dubbio sono i collegamenti che non ho trovato da nessuna parte, inserisco come presumo che sia da collegare di seguito...

 

 

collegamenti.jpg

 

Che ne pensate? potrebbe andare bene? a dire il vero potrei alimentarlo e misurare cosa trovo sulla Vref out, ma comunque il dubbio rimane

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Mauro Dalseno

Ho avuto la risposta da un mio carissimo amico Radiamatore, il mio disegno precedente non è corretto, le connessioni sono queste:

 

Pin out connections

1: GND = Massa

2: Vc input = ingresso della tensione di allineamento

3: Vref out = uscita della tensione di riferimento (solo per la misura)

4: +Power supply = alimentazione

5: Output = uscita

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Mauro Dalseno

Per concludere il tutto, confermo che il OCXO funziona alla grande con i collegamenti del post precedente, scalda parecchio e il termostato interno lo mantiene costantemente regolato, il consumo durante la fase di riscaldamento è circa 600mA

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
gabri-z

:thumb_yello:

Ma non è che scalda proprio perché deve andare fuori dal ambito delle solite variazioni di temperatura ? Cosi la sua temperatura può essere controllata più facile .

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini

Scalda perchè deve mantenere il quarzo ad una temperatura di circa 70°C perchè è uno dei due punti in cui la funzione deviazione di frequnza - variazione di temperatura si inverte; l'altro punto è nell'intorno dei 20°C

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Mauro Dalseno

Infatti è una piccola stufetta 🔥

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui

Connettiti adesso

×