Vai al contenuto

carlo1149

Dimensionamento motore pignone cremagliera

Recommended Posts

carlo1149

Buongiorno

devo dimensionare il motore per un'applicazione "pignone e cremagliera"

descrivo brevemente l'applicazione:

un carrello montato su 2 rotaie e 4 pattini a ricircolo di sfere porta un elettromandrino,

per la movimentazione lineare sul carrello verrà fissato un motore brushless che porterà un pignone. Possibilmente vorrei evitare di interporre un riduttore.

 

Peso Totale del carico da spostare 140 kg
Velocità massima in rapido 45 metri/min.
Accelerazione massima 1 G ( 9,8 m/s²)
Diametro del Pignone 100 mm = 0,1 m (raggio = 0,05 m)

η=0,5

Forza [N]=Massa
[kg] x acc.[m/s²]=140x9,8=1372 N
Coppia
[Nxm]=1372 x 0,05 = 68,6 Nxm
rpm pignone per ottenere la velocità di 45 metri/min = Vel. / Circ.= 45/(0.1x3.14)=146 rpm
Potenza
[kw] =  [(coppia / costante k 9550) x rpm] / η =  [(68,6 / 9550) x 146] / 0,5 = 2 kw


dai calcoli osservo che se metto un pignone di diametro maggiore diminuisce la potenza richiesta, vi sembra corretto?

Qualsiasi osservazione è ben accetta 😉

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini
30 minuti fa, carlo1149 scrisse:

dai calcoli osservo che se metto un pignone di diametro maggiore diminuisce la potenza richiesta, vi sembra corretto?

 

Se aumenti il diametro del pignone aumenta la velocità di traslazione, quindi a partà di coppia erogata dal motore la potenza diminuisce, essendo P = w*Cm. Contemporaneamnte però,  a parità di attriti, aumenta la coppia richiesta all'albero motore, quindi generalmente la potenza meccanica richiesta aumenta.

 

Qui trovi un mio breve tutorial per deimensionare un motore elettrico.

 

Sul forum c'era anche un programma di calcolo per vari tipi di movimentazioni ma, nel cambio di gestione del forum con cambio del server, è diventato irreperibile.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
carlo1149
1 ora fa, Livio Orsini scrisse:

Se aumenti il diametro del pignone aumenta la velocità di traslazione, quindi a partà di coppia erogata dal motore la potenza diminuisce, essendo P = w*Cm. Contemporaneamnte però,  a parità di attriti, aumenta la coppia richiesta all'albero motore, quindi generalmente la potenza meccanica richiesta aumenta.

Grazie per la risposta, ma faccio un pò fatica a seguire il tuo ragionamento, puoi indicarmi le unità di misura della formula  P = w*Cm   anche se ragionando per eccesso mi riesce di immaginare che con un pignone molto piccolo il motore faccia meno sforzo a spostare il carico mentre con un pignone molto grande il motore faccia un grande sforzo a spostare il carico. Appare chiaro che parità di numero di giri del motore il carrello si muoverà più lentamente con un pignone molto piccolo.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini

Le unità di misura sono quelle classiche della fisica.

La coppia motrice è espressa in kgm o Nm, la veloctà agolare in radianti secondo e la potenza in W.

14 ore fa, carlo1149 scrisse:

Appare chiaro che parità di numero di giri del motore il carrello si muoverà più lentamente con un pignone molto piccolo.

 

Certamente.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Lucky67

Puoi provare a scaricare questo (io non l'ho provato però!!)

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui

Connettiti adesso

×