Jump to content
PLC Forum


aleroma1979

Consumo lavastoviglie, quale programma scegliere?

Recommended Posts

aleroma1979

Buongiorno a tutti

sul libretto di istruzioni c’è scritto che il programma normale consuma 1,30 kwh ma dura solo 1h 20min

mentre il programma eco consuma solo 0,93 kwh però dura 4h 15min

 

quale è il più conveniente??

1,30kwh e 0,93kwh è il consumo del ciclo completo??

 

grazie mille

Share this post


Link to post
Share on other sites

Maurizio Colombi
35 minuti fa, aleroma1979 scrisse:

quale è il più conveniente??

Se facciamo i conti della serva, uno costa poco meno di 30 centesimi di energia elettrica, l'altro poco meno di 40 centesimi di energia elettrica.

A volte stiamo esagerando...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington
3 ore fa, Maurizio Colombi scrisse:

A volte stiamo esagerando...

 

Tutto grazie a quello sterco di etichetta energetica ed ai fumati di marketing convinti che un kWh costi un miliardo... poi li trovi a fare i cicli ultraiperbrevi a 40º "per risparmiare" e tirare fuori la roba ancora sporca... e/o buttare la macchina dopo pochi anni perché i residui di detersivo han mangiato un po' tutto.. ma evidentemente è più conveniente risparmiare un pugnetto di cents buttando nel contempo centoni per una macchina nuova 

Share this post


Link to post
Share on other sites
aleroma1979

ok ma per capire quale è che conviene

 

programma normale che consuma 1,30 kwh ma dura solo 1h 20min

o il programma eco che consuma solo 0,93 kwh però dura 4h 15min

 

cioè lo 0,93 o 1,30kwh sono gia rapportati alla durata??

quindi quello eco anche se dura per 4 ore consuma solo 0,93??

 

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi

Allora,

partiamo dal presupposto che la lavastoviglie lava a circa 50 / 60° e risciacqua a circa 70 / 80°

calcoliamo che una resistenza deve cedere calore all'acqua per portarla dalla temperatura di carico alla temperatura di esercizio

ipotizziamo che una resistenza NON può fisiologicamente risparmiare energia.

Fatte queste considerazioni e considerando che il consumo dell'elettrodomestico dovrebbe essere riferito a singolo ciclo di lavaggio, possiamo chiaramente dedurre che sia più conveniente il ciclo più lungo, ci farebbe risparmiare (sempre con i conti della serva) circa una decina di centesimi di energia elettrica, rispetto a quello più corto.

Valutando una media di 6 "macchinate" a settimana potremmo dire con assoluta certezza che, con il programma economico, avremmo risparmiato una trentina di euro all'anno ed utilizzato la macchina per più 1200 ore, con conseguente usura delle parti in movimento (pompa, spruzzatori ecc. ecc.).

Questi sono conti "buttati li" ma con una logica abbastanza sensata.

A casa mia si usa sempre il programma da 1 ora e 17 minuti (nella mia macchina), mai o quasi mai il programma più lungo, considerato quello più economico!

Di più non riesco a dirti. :senzasperanza:

Share this post


Link to post
Share on other sites
aleroma1979

ok ho capito quindi quando parlano di 1,30 kwh si intende per tutta la durata del ciclo

sbagliano a scrivere kw/h perche uno pensa che sia il consumo orario, dovrebbero dire consumo interno ciclo!!

 

 

detto questo ovviamente è piu conveniente quello lungo  da 0,93 kwh contro i 1,30 kwh

 

se cosi è devi considerare per che ogni 3 lavaggi con il ciclo normale 3x1.30= 3.90kwh

ne puoi fare 4 allo stesso consumo con il ciclo lungo 4x0.93=3.72kwh

in pratica facendo il ciclo lungo ogni 3 lavaggi ne hai uno gratis, ho sbaglio??

 

grazie saluti

Edited by aleroma1979

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi
3 ore fa, aleroma1979 scrisse:

in pratica facendo il ciclo lungo ogni 3 lavaggi ne hai uno gratis, ho sbaglio??

Non sbagli, io posso replicare che la pompa della macchina gira per 3 ore in più ad ogni lavaggio e che ogni tre lavaggi la pompa gira per 9 ore in più.

Un lavaggio gratis ti farebbe risparmiare poco più di 30 centesimi, una pompa nuova con manodopera non so cosa può costare...

il 15/11/2018 at 21:51 , Maurizio Colombi scrisse:

Di più non riesco a dirti. :senzasperanza:

 

Edited by Maurizio Colombi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington
il 15/11/2018 at 14:35 , aleroma1979 scrisse:

ok ma per capire quale è che conviene

 

Quello che conviene è quello dove tu butti dentro la roba sporca (senza sciacquarla, pretrattarla e lavarla mezza, altrimenti stai prima a lavare a mano) e ti esce pulita.

 

La mia ha tre programmi in tutto (quotidiano, normale, intensivo, il rapido c'è ma non lo considero neanche), ed in base al carico ed allo sporco scelgo il quotidiano o il normale. La differenza tra i due è che il quotidiano non fa il prelavaggio e fa un risciacquo in meno rispetto al normale. L'intensivo lo uso in casi estremi.

 

Se devi fare come molti che si mettono a prelavare i piatti sbagli due volte, la prima perché perdi tempo e sprechi acqua (vanificando quindi il vantaggio della lavastoviglie), la seconda perché mettendo dentro piatti praticamente già puliti il detersivo non ha niente a cui attaccarsi e finisce per mangiare tubi e guarnizioni. 

 

Il resto... è fuffa senza valore. Se tiri fuori la roba ancora sporca e la devi ripassare con altra acqua e detersivo mi spieghi dove vanno a finire i dieci cents che hai "risparmiato" ?

Edited by Darlington

Share this post


Link to post
Share on other sites
DavideDaSerra

Concordo con darlington:

> non prelavare a mano: scaldare 10L di acqua col boiler ti vanifica tutto il risparmio del lavaggio "leggero" (inoltre consumi più acqua a prelavare a mano che quella che userà la lavastoviglie per tutti il ciclo)

> se i piatti hanno residui, togli con una forchetta il grosso e metti in lavastoviglie (mettere i piatti troppo puliti fa sì che il detersivo 'attacchi' la lavastoviglie)

> evita il detersivo in pastiglie coi cicli "freddi" (non si sciolgono bene e lasciano residui di detersivo sul piattto)

 

Personalmente uso il lavaggio "normale 55°/65°" quando ho la roba molto sporca l'intensivo (70°).

I lavaggi a meno do 60° hanno il vizio di finire di sciogliere la pastiglia nel risciacquo così quando bevo dai bicchieri appena lavati sento i residui di detersivo.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington
2 ore fa, DavideDaSerra scrisse:

evita il detersivo in pastiglie

 

Quello a prescindere, intanto costa inutilmente il doppio (essendo sempre polvere, solo pressata), poi non lo puoi dosare, è già sovradosato di suo (e non fa bene alla macchina oltre al discorso residui), ed alcune pastiglie non mi si scioglievano neanche ai 65° del ciclo normale.

 

Personalmente uso solo polvere, le rare volte che mi capitano pastiglie aggratis per sfruttarle le taglio a metà e ne uso mezza per lavaggio oppure le sbriciolo, a seconda della consistenza.

 

Purtroppo a parte la prezzolata Finish è difficile trovare polvere sempre per schifose questioni di marketing, ma non serve neanche cercare tanto e si trova, con neanche 2€ hai un chilo di roba e fai più lavaggi di quanti ne faresti con un pacco di pastiglie da minimo 4€

Share this post


Link to post
Share on other sites
omaccio

..se proprio vuoi risparmiare fa in moto che l'acqua calda del tuo impianto sia all'ingresso lavastoviglie: eviti di stare lì a riscaldare acqua con resistenza elettrica!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi
14 ore fa, omaccio scrisse:

fa in moto che l'acqua calda del tuo impianto sia all'ingresso lavastoviglie:

Sperando che la caldaia sia a pochi centimetri dalla lavastoviglie, altrimenti sprecherebbe energia elettrica e gas...

Share this post


Link to post
Share on other sites
reka

comunque quello è il consumo del ciclo, sono kilowattora non ci sono calcoli da fare oltre la trasformazione in euro!

 

anche facendo 7/7 lavaggi spenderesti si e no 7 euro a bolletta bimestrale in più, non rimuginarci e scegli il ciclo che da i risultati migliori e basta

Share this post


Link to post
Share on other sites
DavideDaSerra

..se proprio vuoi risparmiare fa in moto che l'acqua calda del tuo impianto sia all'ingresso lavastoviglie: eviti di stare lì a riscaldare acqua con resistenza elettrica!!!

 

Io avevo fatto questo errore, in realtà la lavastoviglie ad ogni ciclo 'tira' massimo 5L di acqua, anche con la caldaia subito sopra al lavandino non si riempie mai di acqua abbastanza calda. (scaldi i tubi e basta).

 

 

Edited by DavideDaSerra

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington

Esatto, la cosa dell'acqua calda ha senso solo se:

 

- hai un accumulo (la caldaia istantanea ora che accenda il bruciatore e scaldi il primario il carico dell'acqua è già finito);

 

- la lavastoviglie è molto, MOLTO vicina all'accumulo stesso (per il discorso dei tubi).

 

In tutti gli altri casi è uno spreco di tempo, di materiale ed anche di energia, la macchina caricherà sempre acqua fredda.

 

Ad ogni modo le comodità si pagano e la lavastoviglie se usata correttamente non è così esosa come si pensa, certo se uno la fa andare mezza vuota tutti i giorni come tanti fanno con la lavatrice allora è masochista ed anche p*rla

Share this post


Link to post
Share on other sites
aleroma1979

la caldaia non è vicina sta dall'altra parte di casa, è uno scalda acqua a gas.

come detersivo uso quello liquido, sbaglio??

 

da quello che mi dite quindi meglio lascir perdere i lavaggi lunghi e quelli corti, meglio usare quello classico da 1'30 h??

 

grazie saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington
35 minuti fa, aleroma1979 scrisse:

come detersivo uso quello liquido, sbaglio??

 

si perché lo paghi inutilmente il doppio, a parità di lavaggi (sull'efficacia non mi esprimo perché non lo ho mai provato) 

 

36 minuti fa, aleroma1979 scrisse:

da quello che mi dite quindi meglio lascir perdere i lavaggi lunghi e quelli corti, meglio usare quello classico da 1'30 h??

 

Ripeto, il programma da usare è quello dove metti dentro la roba sporca ed esce pulita - punto e basta. Io uso il programma a 65º senza prelavaggio se non ho roba incrostata o ferma da giorni, oppure il 65º con prelavaggio se invece ce la ho.

 

Questo è quanto, la tua macchina non la conosco quindi devi vedere tu quali risultati ottieni con i vari programmi, lasciando perdere i vari eco, super eco, ultra eco, programma Flash Gordon da 35" a 20º e tutte le altre idiozie markettare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
DavideDaSerra

@aleroma1979

Se la caldaa è lontana, meglio il collegamento alla fredda (la lavastoviglie di acqua ne usa davvero poca), scalderesti l'acqua due volte.

Come detersivo io preferisco le pastiglie (finish quantum: 60 lavaggi a 9€) e come lavaggio faccio solo intensivo 70° (dura circa 2 ore e mezzo) perchè i piatti si devono sterelizzare bene e voglio che il detersivo si sciolga tutto nel lavaggio (coi lavaggi corti a volte la pastiglia, specialmente se di polvere compressa, si scioglie nel risciaquo o lascia addirittura resti a fine lavaggio).

Share this post


Link to post
Share on other sites
spalviero

Io avevo fatto l'errore di collegare la caldaia a biomassa (sansa di oliva) ma la temperatura superava i 60 gradi .Risultato cucina allagata perchè il tubo di carica non regge quelle temperature.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...