Vai al contenuto

ceuvi

sostituzione salvavita 25A

Recommended Posts

ceuvi

salve gente,devo sostituire il salvavita da 25A xchè ho delle interruzione a random,dovrebbe essere il fotovoltaico,al momento l'impianto è 3kw+4kw FV

linea 1 piano con salvavita 25+magnetotermico 25 ,linea PT uguale,prese e luci non divise,questo è quello che mi salta xchè ci entra linea FV,mi hanno cosigliato di togliere attuale salvavita e

mettere uno da 25A con 300ma che è meno sensibile,oppure potrei mettere uno accoppiato magnet+diff magari con riarmo automatico sempre con 300 ma, mi viene il dubbio sè scelgo 2 ipotesi prendere da 16 oppure 25 A

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Marcello Mazzola

non puoi mettere un differenziale da 300mA se è un quadro domestico e ne hai solo uno...per norma devi avere almeno i 30mA. L'unica cosa è capire il perchè scatta e metterne uno immune ai disturbi o se è una dispersione "fisiologica" data da tante elettroniche suddividere le linee su più differenziali. Come al solito qualche foto aiuterebbe a consigliarti meglio

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Riccy
17 ore fa, ceuvi scrisse:

mi hanno cosigliato di togliere attuale salvavita e

mettere uno da 25A con 300ma

 

Chi te lo ha consigliato?

 

Lascia perdere e fai come ha detto @Marcello Mazzola inserendo a pari condizioni un differenziale puro immune ai disturbi.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ceuvi

allora il consiglio di mettere un differenziale da 300ma è venuto al telf dà l'impiantista fotovoltaico senza uscire x farmi risparmiare,al momento le prove fatte sono state sostituendo il differenziale puro da 25A vecchio di 30 anni con un magnetotermico differenziale 25A 30ma clacce AC,poi con un magnetotermico differenziale da 16A  30ma classe A

il distacco a random lo ha fatto lo stesso nelle ore che parte il FV,ho un contatore enel con 2 linee divise che vanno 1 piano e piano terra,ognuna delle quali con il suo differenziale puro+magnet da 25A senza avere linea prese e luci divise,avevo pensato di mettere un differenziale puro 25A 300ma classe A con riarmo automatico,cosa si rischia visto il suggerimento impiantista FV a mettere quello da 300ma?


Messaggio editato da ceuvi

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ceuvi

mi sono dimenticato di scrivere che il differenziale che salta è quello del piano terra in qui entra FV

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Marcello Mazzola
1 ora fa, ceuvi scrisse:

cosa si rischia visto il suggerimento impiantista FV a mettere quello da 300ma?

 

che sei fuori norma, se hai una assicurazione sulla vita e ci lasci la pelle a causa di una elettrocuzione, gli eredi non "beccano un bel niente"...giusto per fare un esempio.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Daniele Orisio
Quote

mettere uno da 25A con 300ma che è meno sensibile

Assolutamente NO. Alcuni circuiti (es. circuiti che non alimentano prese, fuori da luoghi sensibili come, ad esempio, bagni...) non necessitano di differenziale a 30 mA, ma la valutazione DEVE essere fatta da un elettricista, anche in base ad altre circostanze che non sono di immediata valutazione (es. resistenza di terra).

Il consiglio è di dividere i diversi circuiti (inverter, luci, prese...) sotto differenziali diversi (sempre da 30 mA) e, se necessario, sceglierli immuni ai transienti (progettati per non intervenire in caso di disturbi). Fai fare sempre il lavoro ad un elettricista... con la corrente devi stare attento

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Riccy
11 ore fa, ceuvi scrisse:

avevo pensato di mettere un differenziale puro 25A 300ma classe A con riarmo automatico,cosa si rischia visto il suggerimento impiantista FV a mettere quello da 300ma?

 

Il riarmo automatico non è puramente meccanico ma fa un controllo sulle dispersioni. Nel tuo caso rischi che anche mettendo un riarmo il problema non si risolve perchè dopo lo scatto il riarmo fa il controllo e se trova una dispersione di un certo livello (dipende da marca e modello del riarmo) non fa nulla.

 

La soluzione potrebbe essere quella di montare un differenziale tipo A ma ad immunità rinforzata (es. ABB tipo APR, bticino tipo Hpi ecc...) che risentono meno dei disturbi.

 

Se anche questo dovesse saltare allora bisogna capire dove stia la dispersione e quello è un lavoro che può fare solo un elettricista.

 

il 300mA lascialo perdere se non sai quello che stai facendo.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ceuvi

grazie x i consigli

questo x esempio sarebbe classe A con immunità rinforzata? gewiss-RESTART RD + INTERRUTTORE DIFFERENZIALE PURO SD - 2 POLI - 25A TIPO A[IR] Idn=0,03A 230V - 4 MODULI

codice :  gewiss GW95651R

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Riccy
2 ore fa, ceuvi scrisse:

questo x esempio sarebbe classe A con immunità rinforzata? 

 

Si lo è e in più ha anche la parte di riarmo automatico. Occhio che i riarmi Gewiss con la "R" finale hanno soglie di riarmo un pochino restrittive. Se proprio vuoi il riarmo meglio andare su GW95651P (versione PRO).

 

Ma....sicuro ti serva un riarmo a questo punto?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
DavideDaSerra

SE sul montante del fotovoltaico non ci sono prese e/o luci, allora puoi mettere il 300mA sulla linea (tra montante FV e contatore enel per intenderci), a protezione dell'appartamento puoi lasciare l'attuale MTD 25A (che serve a proteggere ciò che è a valle, non a monte).

 

Per capire meglio occorrerebbe una bella foto del quadro e di come sono collegati i vari componenti

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ceuvi

al 1 piano dove cè inverter all'uscita ha il suo quadro generale,l'uscita 220v ha il suo mt e poi continua la linea senza prese e luci in discesa verso Piano T,li entra su un altro mt da 25A poi l'uscita entra sull'uscita MTD da 25A classe AC 0,03ma,il differenziale puro vecchio non lo trovo +

davide fammi un disegnino xchè non ho capito dove esattamente vuoi mettere il DF 0,3ma

 

 

513521-011819.jpg

IMG_20190118_212843.jpg

585921-011819.jpg


Messaggio editato da Maurizio Colombi

Rimossa formattazione del testo.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ceuvi

ho tovato anche  questo restart pro con autotest ad un pezzo buono,mi confermate che sia

Gewiss Restart con autotest pro 2 poli accoppiato con differenziale puro - 25 a tipo a gw90911  non cè la P dovebbe essere classe A ir 0,03

 

 

 

s-l1600.jpg


Messaggio editato da Maurizio Colombi

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
frabarla

Buongiorno, secondo me non ha molto senso sostituire il differenziale attuale da 30mA con un altro nuovo immune o con riarmo ma sempre da 30mA, perché il fotovoltaico sarebbe sempre collegato sotto al differenziale da 30mA insieme alla casa, quindi scatterebbe comunque. Che inverter fotovoltaico hai? Solitamente i costruttori  (es abb/power one) specificano sul manuale di istruzioni di utilizzare un differenziale da 300mA perché i filtri in ingresso generano una corrente di disperazione "elevata".

Sarebbe quindi opportuno lasciare il differenziale attuale per proteggere l'abitazione  (prese e luci ecc), e posare una nuova linea dedicata solo al fotovoltaico, protetta da differenziale da 300mA. Su questa nuova linea si dovrà collegare SOLAMENTE l'inverter  (no prese-luci o altro in casa). In alternativa se non si riesce a posare la nuova linea si potrebbe mettere il magnetotermico del fotovoltaico a monte del differenziale di casa, e posare un nuovo differenziale da 300mA all'inizio del montante. Dopo se riesco metto una foto dello schema.

 

Ovviamente posando il differenziale da 300mA bisognerà misurare anche la resistenza di terra, per vedere se è coordinata con la corrente di intervento del differenziale.

 

Saluti

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ceuvi

frabarla grazie x il consiglio,vediamo se ho capito bene,il MT del FV cè già,scollegarlo dal mtd quadretto,uscire F+N dal MT DEL FV mandarli entrata differenziale puro da 300 ma e l'uscita mandarla direttamente su fase e neutro contatore

 

 

 

 

300ma.jpg


Messaggio editato da Maurizio Colombi

Rimossa formattazione del testo

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
frabarla

Esatto intendevo così.

Ricordo comunque di chiamare un elettricista per fare misurare la resistenza di terra per vedere se è coordinata con il differenziale da 300mA. Se non è coordinata,  la soluzione non va bene.

Inoltre sarebbe opportuno (se non già presente) e se il contatore dista più di tre metri dal quadro elettrico, posare subito dopo il contatore enel un magnetotermico di taglia adeguata e potere di interruzione 6kA, in modo da proteggere le 2 linee  (linea casa esistente e linea nuova per fotovoltaico).

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ceuvi

frabarla sè guardi mio disegnino cè il MTD come dici tu in 25A classe AC 6KA ,tra il quadretto e il contatore cè solo il muro con max 70 cm di cavo

ho notato anche che l'uscita dal MT del FV entrava sull'uscita del MTD che và verso le utenze di casa,nel frattempo la linea FV la sposto sull'ingresso in alto del MTD e vediamo se salta ancora

 

 

 

 

513521-011819.jpg


Messaggio editato da Maurizio Colombi

Rimossa formattazione del testo

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Maurizio Colombi

NOTA DEL MODERATORE:

ceuvi, per quale motivo continui ad inserire messaggi con il carattere in grassetto?

Il tuo messaggio avrà la stessa importanza anche se scritto in carattere normale.

Grazie.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
ceuvi
14 ore fa, Maurizio Colombi scrisse:

NOTA DEL MODERATORE:

ceuvi, per quale motivo continui ad inserire messaggi con il carattere in grassetto?

Il tuo messaggio avrà la stessa importanza anche se scritto in carattere normale.

Grazie.

scuate non ho fatto apposta,pensavo che era normale che scrive cosi

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui

Connettiti adesso

×