Jump to content
PLC Forum


llavezzaro

Quali obblighi di legge per la distribuzione del metano?

Recommended Posts

llavezzaro

Buongiorno a tutti.

Ho bisogno di capire quali sono i parametri che devono essere rispettati "al contatore" del metano.

Parlando con un addetto dell'azienda distributrice, mi ha detto che loro devono garantire da 18 a 24mbar di pressione, ma io penso che ci dovrebbe essere anche un "flusso" minimo garantito.

Voglio dire che immagino che la pressione venga comunque influenzata dai "consumi" (ossia dal flusso) del metano in ogni singolo momento e questi variano in funzione delle richieste dell'abitazione (fornelli, scaldabagno, caldaia, ecc). Per cui se è così, mi aspetto che all'aumentare del flusso, la pressione diminuisca.

Ma quant'è il flusso minimo che l'azienda distributrice deve garantire mantenendo i 18-24mbar di pressione?

Grazie

Link to post
Share on other sites

reka

perché dovrebbe diminuire? il contatore ha una portata massima e fino a quella loro son sicuri che la pressione rimane nel range.

il flusso come lo chiami tu è la portata e il contatore ha delle taglie standard che variano proprio questo dato.

Link to post
Share on other sites
llavezzaro
23 minuti fa, reka scrisse:

perché dovrebbe diminuire? il contatore ha una portata massima e fino a quella loro son sicuri che la pressione rimane nel range.

il flusso come lo chiami tu è la portata e il contatore ha delle taglie standard che variano proprio questo dato.

Grazie della risposta reka.

Io non so perché dovrebbe diminuire ma a casa mia diminuisce purtroppo e questo manda in blocco la caldaia che abbiamo appena installato (e che mi costa un botto).

Come ho detto non capisco niente di metano, ma in generale qualunque sistema che "fornisce" qualcosa ha dei limiti fisici (ovviamente).

Per esempio se ho una batteria a 12V nominali e misuro la V ai morsetti senza "carico" elettrico, leggo 12V, ma la tensione diminuisce poi in modo direttamente proporzionale alla corrente fornita dalla batteria quando attacco un carico.

Su questo "modello" ho quindi basato la mia ipotesi, ma se tu dici che il contatore ha una "portata massima" immagino che l'azienda distributrice debba garantire il mantenimento della pressione entro la "portata" del contatore, giusto?

Se è così, allora come faccio a scoprire la portata massima, dove la trovo?

Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto

Ila non serve quotare tutto, abbiamo letto cos’ha scritto Reka.

Link to post
Share on other sites
reka

in bolletta sicuramente hai scritto qualche riferimento.

 

di solito per il domestico mettono i G4 (adesso forse anche G6) che garantiscono quasi 40kW termici che una caldaia e una cucina domestiche le alimentano senza problemi.

se tu hai necessità di maggiori portate devi chiedere l'aumento di potenza se invece hai apparecchi normali allora c'è un problema di impianto (tubi piccoli, valvole occluse, riduttori di pressione starati….)  … sempre che poi non sia davvero colpa loro.

Edited by reka
Link to post
Share on other sites
vincenzo barberio

Buonasera, generalmente tutte le caldaie alimentate a metano hanno bisogno di una pressione  in ingresso di 200 mbar ,e questo si può verificare consultando il manuale. Invece la pressione effettiva va controllata tramite manometro.   La tubazione è carente per diametro/lunghezza? 

Link to post
Share on other sites
Erikle

sul contatore c'è scritto la sua taglia ossia la sua portata massima..ma in realtà la portata è molto maggiore te lo dico perchè io ho avuto un contatore da 1,5 metri cubi ora che avevano montato appena arrivato il metano che per casa mia credo siano oltre i 40 anni..bene con questo contatore una caldaia da 32 kw non modulante andavo lo stesso

 

adesso credo li montino da 4,5 o 6

semmai io guarderei la rete interna tua del gas che diametro ha ma comunque un amnutentore di caldaie ha sicuramente fra i suoi strumenti un micromanometro che può misurare fra le altre cose anche la pressioen del gas

ora questa pressione con tutto spento è sempre uguale in qualunque punto la misuri ed è la stessa che c'è a monte del contatore cioè dell'azienda distributrice poi basta far partire la caldia la cadaia e vi vede dove scende

 

Ma sei sicuro che la caldaia si blocchi per questo? perchè già ocn un tubo del 16 di rame che interno è 14 funzonano tranquillamente

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...